Giovedì 12 Dicembre 2019
   
Text Size

La Sala Conferenze utilizzata per le liti di condominio

78610579_2417833368326510_6740736830729093120_n

Dai cinque Consiglieri comunali di minoranza - Linda Catucci, Davide Del Re, Rocco Fabio Lapadula, Teodoro Santorsola e Amedeo Venezia - riceviamo e pubblichiamo una Interpellanza rivlta alla Sindaca Di Medio su un uso improprio o quantomeno bizzarro della Sala Conferenze del Palazzo Miani-Perotti. Il tsto è stato inviato, per conoscenza, anche alla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Puglia e Basilicata nonchè al Prefetto di Bari.

 

"Abbiamo appreso della concessione da parte del Comune della Sala della Pinacoteca-Museo Comunale per favorire lo svolgimento di un'assemblea condominiale. 

In disparte ogni considerazione sulla sensibilità che Lei ripone sul doveroso rispetto dei luoghi di cultura e su come la Sua amministrazione interpreta la valorizzazione dei medesimi, Le rammentiamo che il Codice dei Beni Culturali all'art. 106 recita:

Articolo 106

Uso individuale di beni culturali

1. Lo Stato, le regioni e gli altri enti pubblici territoriali possono concedere l'uso dei beni culturali che abbiano in consegna, per finalità compatibili con la loro destinazione culturale, a singoli richiedenti.

Va rilevato che una riunione condominiale non può annoverarsi tra le finalità compatibili con la destinazione culturale di una pinacoteca salvo che, nella Sua creativa interpretazione del norme e nella Sua sensibilità, Lei non trovi qualche compatibilità che sarebbe necessario riferire attraverso la risposta alla presente interpellanza.

Sarebbe altrettanto utile per socializzare il Suo pensiero, la Sua condotta di Sindaco con la collettività cassanese amministrata e con chiunque, anche al di fuori dei confini del nostro paese, si interessi alla vita di Cassano rammentando, altresì, che il comportamento di un Sindaco incide sull'immagine dell'Ente e della cittadinanza governata.

Tutto ciò premesso, La interpelliamo per comprendere:

1 nel concedere l'uso della pinacoteca per lo svolgimento di una riunione condominiale in quale modo e secondo quali principii ha valutato che la stessa riunione condominiale potesse avere finalità compatibili con il bene culturale (pinacoteca) concesso in uso?

2 viene rispettato il vincolo di destinazione del bene a biblioteca e pinacoteca?"

 

 

Commenti  

 
#5 Di Caprio 2019-12-03 09:07
Nessuno capisce che abbiamo risparmiato sulle spese di pulizia perché i condomini hanno tolto la polvere dalle sedie inutilizzate da mesi
 
 
#4 Lo zio 2019-12-03 07:38
Litigi di condominio!
È vero, c'è un menefreghismo, un lassismo, da fare schifo. La maleducazione di alcune famiglie, la maggior parte provenienti dalla città di Bari, è desolante!
Solo vedere i bustoni neri il martedi, dove c'è di tutto all'interno, umido, carta, vetro, per non esporre i vari bidoni durante la settimana, è davvero scandaloso.
 
 
#3 H20 2019-12-02 21:53
Che polemiche inutili.
Importante che il condominio abbia pagato la sala.
Magari ci fossero 10 riunioni al giorno
 
 
#2 Tenax 2019-12-02 15:22
mi viene da piangere ...
basta, non voglio leggere più nulla, questo è troppo
 
 
#1 Associazionismo 2019-12-02 14:36
Vabbè tanto prima era utilizzata per le liti delle Asociazioni....quindi :lol:
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.