Giovedì 12 Dicembre 2019
   
Text Size

Ex Dirigenti comunali fanno causa all'Amministrazione Di Medio

IMG_7736

 

Due nuove cause di lavoro per il Comune di Cassano, intentate da altrettanti ex Funzionari che chiedono il reintegro nelle loro Posizioni Organizzative.

La prima riguarda il già Comandante della Polizia Locale Maggiore Luigi De Benedictis che ha citato il Comune ed ha chiesto al giudice di impugnare tutti gli atti e provvedimenti ritenuti illegittimi riguardati la sua annosa vicenda. La Sindaca ha nominato due avvocato baresi per difendere il Comune di Cassano delle Murge: Bianca Maria Losacco e Lorenzo Derobertis.

La seconda è stata intentata dall’ing. Mimmo Petruzzellis, già a capo dell’Ufficio Tecnico Comunale, difeso dall’avv.to Antonio Leonardo Deramo del Foro di Bari. In propria difesa l’Amministrazione Comunale ha nominato l’avv.to Angelo Maria Romano, anch’egli del Foro di Bari.

Le vicende dei due ex Dirigenti sono note: il Maggiore De Benedictis fu defenestrato durante l’Amministrazione Lionetti che, a suo dire, contestava la mancanza di titoli idonei ad occupare tale carica; nonostante, però, i pronunciamenti della Magistratura civile a favore del De Benedictis, la Di Medio non ha mai reintegrato nel suo ruolo l’ex Comandante.

Segno evidente che il motivo dell’allontanamento del Maggiore non era la presunta mancanza di titoli idonei ma la presenza in Comune di un vero e proprio gruppo di pressione contrario alla presenza di De Benedictis, tanto da tenerlo ben lontano dal Comando.

La seconda vicenda è più recente ed ascrivibile per intero all’attuale Amministrazione: togliere la Posizione Organizzativa all’ex Capo dell’UTC e chiamare a condurlo l’ing. Satalino, a scavalco per 12 ore a settimana dal Comune di Sannicandro di Bari. Una storia che ha provocato polemiche, interpellanze da parte delle minoranze ed un dettagliato esposto all’Autorità anti-corruzione ed alla Corte dei conti.

 

 

Commenti  

 
#34 michele.cassanese 2019-11-11 10:25
Il Maggiore De Benedictis, persona seria, preparata e soprattutto non collusa con i soliti noti! Ecco le motivazioni per cui è stato messo in un angolo! Ora ne pagheremo tutti le conseguenze, anzi le stiamo già pagando!
 
 
#33 Cin Cin 2019-11-10 12:36
In questo paese si è buttato il vino e si beve la feccia.
Cin Cin bretell!
 
 
#32 mina 2019-11-10 11:59
Ma perché, come mai, ma perché,
in cucina non ci entro mai,
eh?
Cosa c'è nella padella
mmm che profumino,
fai assaggiare un pezzettino?
ma che bontà, ma che bontà,
ma che cos'è questa robina qua,
ma che bontà, ma che bontà,
ma che gustino questa roba qua,
ma che bontà, ma che bontà,
ma che cos'è questa robina qua,
ma che bontà, ma che bontà,
ma che gustino questa roba qua,
Vitello delle Ande?
No?
Bovino della Gallura?
No?
Ma che cosa sarà mai questa robina qua.
Mmm.
Ma perché, come mai, ma perché,
in cantina non ci vengo mai,
eh?
Bello questo vino,
vino di una volta,
fai assaggiare un goccettino?
ma che bontà, ma che bontà,
ma che cos'è questa robina qua,
ma che bontà, ma che bontà,
ma che gustino questa roba qua,
ma che bontà, ma che bontà,
ma che cos'è questa robina qua,
ma che bontà, ma che bontà,
ma che gustino questa roba qua,
Barolo delle Langhe?
No?
Aleatico dell'Elba?
No?
Ma che cosa sarà mai questa robina qua.
Ma perché, come mai, ma perché,
in gelateria non ci entro mai,
eh?
Mmm che cioccolato,
dammi il cucchiaino,
fai assaggiare un pochettino,
ma che bontà, ma che bontà,
ma che cos'è questa robina qua,
ma che bontà, ma che bontà,
ma che gustino questa roba qua,
ma che bontà, ma che bontà,
ma che cos'è questa robina qua,
ma che bontà, ma che bontà,
ma che gustino questa roba qua,
Cioccolato svizzero?
No?
Cacao della Bolivia?
No?
Ma che cosa sarà mai questa robina qua.
Cacca!?!?
 
 
#31 squagghiata 2019-11-09 19:48
E ruzzl..'s stat sgamat da bretell..mò fatt 'nu bell rgal,pigghie 'u pulman(e non 't 's schrdann 'u bgliett) e vattin da stù pais,possibilmente,definitivamente.
Hi..hi..hi.. :-* :cry: :o :P
 
 
#30 #guaio# 2019-11-09 18:59
La differenza tra l'ingegnere e il Maggiore De Benedictis è notevole.
Per l'ingegnere devono spiegare il motivo della sua destituzione a favore di un part-time. Per De Benedictis vedremo come intendono motivare un vero e proprio assurdo maltrattamento del dipendente.
Spero che non paghi il conto il cassanese per questi inetti.
Solidarietà piena e che sia fatta giustizia vera.
 
 
#29 Annamaria 2019-11-09 14:09
Ma bretell è sparito non si vede più nei corridoi. Certo quando si affoga i ratti scappano.
 
 
#28 #cortedeiconti# 2019-11-09 08:32
Ma quanto ha incassato il Comune dall'attività della Polizia Locale quest'anno, visto che non si vede più un vigile sul territorio? È stata rispettata la previsione di bilancio?
Scommetto che hanno pagato all'attuale responsabile pure un lauto premio di produzione?
La Corte dei Conti è informata?
Che fa la minoranza?
 
 
#27 Bret 2019-11-08 22:04
Nominate Bretell comandante, o vicesindaco, assessore....vedete voi un incarico datelo.
 
 
#26 #giudice# 2019-11-08 19:05
Non riesco a spiegarmi perché la Di Medio ha asserito, all'indomani dell'archiviazione della calunnia sui titoli, inventata da Lionetti per fare fuori De Benedictis, che "le bugie hanno le gambe corte... Chi risarcirà il dipendente?" E poi ha permesso, disposto o soddisfatto richieste altrui. Evidente è il notevole danno subito dal dipendente, volutamente isolato. Non mi spiego, come si possa lasciare da parte una professionalità appartenente alla Polizia Municipale da anni e preferire un dipendente estraneo alla stessa. Sorge, a tal proposito, un dubbio sulla legittimità degli atti, compresa la partecipazione ad una commissione di valutazione per le prossime operazioni di mobilità per un agente.
Lionetti perché non ha denunciato quanto da tempo sta accadendo,visto che tutto ciò stride con le sue convinzioni? La verità è che De Benedictis aveva messo a nudo situazioni di illiceità e voleva risolvere definitivamente le stesse a favore dell'Ente e a tutela del cittadino.
Conosco De Benedictis e il suo operato sin da quando era a Bari e vi garantisco che non meritava un simile trattamento in questo Comune, che dal 2010 stava beneficiando in termini di ordine, disciplina e legalità.
 
 
#25 Annamaria 2019-11-08 14:53
Complimenti comm.24 hai colto nel segno. Speriamo intervenga la magistratura la materia è tanta. Cassano merita persone belle non questi quaquaraquà.
 
 
#24 De Profundis 2019-11-08 09:49
La questione De Benedictis non è di poco conto. Per capire la sua vicenda, da dove questa è partita, basterebbe soffermarsi su quello che è accaduto in Municipio di recente: l'approvazione di una delibera che consentiva le transazioni per risarcire i danni (presunti) subiti dai cittadini. Sono ormai 20 anni che questo strumento diabolico non è più consentito ad una pubblica amministrazione, poiché solo il giudice può stabilire innanzitutto se c'è stato il danno, poi eventualmente il suo ammontare.
Eppure, a quanto pare in Comune c'è chi sosteneva che si potesse fare.
Allora c'è da chiedersi, queste persone "ci sono" o "ci fanno"?
Cioè, sono inesperti ed incapaci o ci provano a violare la legge a viso scoperto e con strafottenza?
Un dato è certo, le questioni (illegittime!?)che denunciava De Benedictis nel 2014 giacciono irrisolte, per di più a queste si aggiungono altre come questa delle transazioni.
E' evidente che nel comune di cassano molte cose non quadrano e il De Benedictis è stato quello che ha manifestamente detto "non ci sto!".
Ragion per cui, nella pubblica amministrazione spesso accade che quando viene sollevato un problema, non viene risolto o eliminato il problema, ma eliminato il soggetto che lo ha sollevato.
 
 
#23 Peppone 2019-11-08 08:35
De Benedictis?
È vittima di malefatte ai suoi danni di una associazione a delinquere.
Questo potrà emergere nelle sedi giudiziarie.
È a pagare non è detto che sia il comune, cioè noi cittadini, ma i singoli, o meglio i consociati.
 
 
#22 Lp55 2019-11-08 08:19
Qui si sputa nel piatto in cui si è mangiato e si continua a mangiare
 
 
#21 #arrangiatevi 2019-11-08 07:42
A Cassano era arrivato un comandante serio, professionista, preparato ma soprattutto onesto. Purtroppo, proprio la sua onestà e trasparenza non è piaciuta ai soliti gestori di quel sistema che tutti conoscono e fanno finta di niente.
C'è da vergognarsi!
 
 
#20 Vacand 2019-11-07 15:01
Entrambi sono da prendere ad esempio.
:eek:
 
 
#19 Kts 2019-11-07 14:57
Per Ktm:E si,per quanto riguardano i magnacciamenti volevi primeggiare,ti è andata male,e sono in molti a dirlo.
oh..oh..come ti rode il c.... :cry: :o
A cafonaggine non ti ha mai superato nessuno commediante da strapazzo.
 
 
#18 sonoro 2019-11-07 14:22
ma Dimedio non ci pensi al malumore della gente dei cassanesi , alla loro insoddisfazione che devono vivere immezzo alla merda e tra persone incapaci e imbroglione , non e meglio camminare a testa alta fra la gente con la coscenza pulita, vale milioni di dollari e ti vogliono bene , verso di te solo parolacce e insulti , ma che vita fai e fate
 
 
#17 Peppe63 2019-11-07 11:18
Io rivorrei Petruzzellis al suo posto, cioè a dirigere l'ufficio tecnico di Cassano, città che lui conosce bene. Siamo allo sbando!
Per quanto riguarda De Benedictis, spero che il giudice accerti i fatti e chiami i responsabili a pagare, evitando di far pagare noi cittadini.
 
 
#16 ktm 2019-11-07 09:39
Dovete parlare con Bretell, è lui che decide con questa amministrazione.
 
 
#15 verità 2019-11-07 09:32
Per commento 12. Complimenti per il concetto espresso in maniera infelice. Non oso immaginare invece se il giudice dovesse contare i danni creati al paese, ai cassanesi e a De Benedictis in 3 anni. Stessa cosa si può dire per Petruzzellis. Devono spiegare dopo l'assurda decisione di Lionetti perché ci sono state figure, come Mineccia e Troisi pagate alla faccia dei cassanesi. Solidarietà per gli ex dirigenti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.