Venerdì 06 Dicembre 2019
   
Text Size

Fortunale, la start-up cassanese, vince a Maratea

fortunale

Un confronto continuo con il tessuto imprenditoriale nelle start up competition e con il suo futuro mercato tramite la nuova campagna di crownfunding: sono questi i due punti all’ordine del giorno del progetto Fortunale nato a Cassano delle Murge per produrre capi in lana biologica realizzati con tinture naturali e consegnati in packaging ecologico.

L’idea che il sistema moda possa cambiare e produrre rispettando la natura in tutte la fasi di produzione sembra prendere piede. Tra 300 start up in gara all’ultima edizione della start up competition di Heroes Meet 2019, tenutasi a Maratea dal 19-21 settembre, Fortunale ha conquistato il secondo posto dopo essere stata esaminata da 4 giurie differenti.

“Un successo per il nostro progetto – ha affermato l’amministratore Ivan Aloisio – che trae nuova linfa da questi momenti di confronto e discussione, in grado di evidenziare gli aspetti positivi della nostra idea e anche eventuali punti da rafforzare. Aspetti da non trascurare a meno di un mese dal lancio della campagna di crownfunding in cui lanceremo la linea femminile e gli accessori.” Il progetto Fortunale si presenta come una vera e propria iniziativa di economia circolare, capace di rigenerarsi e considerare gli scarti come nuova linfa. La lana biologica viene colorata mediante 200 ingredienti naturali, come fiori, foglie, bacche e radici provenienti da antiche ricette di coloritura, un innovativo processo privo di qualsiasi prodotto chimico, che ha ricevuto in esclusiva mondiale la prestigiosa certificazione Woolmark Approved Natural Coloration Technology.

La totale assenza di fibre sintetiche permetterà un riciclo pari all’80% e nell’ottica di coinvolgere il consumatore nella filosofia aziendale, l’impresa accetterà il reso del vecchio maglione Fortunale in cambio di uno sconto del 30% su un capo della nuova collezione.

Non meno importante l’attenzione dedicata al packaging in cartone riciclato che si trasforma in una comoda scatola portaoggetti e il cartellino in un pratico porta auricolare. Chi acquista Fortunale, acquista di fatto un modo di ripensare la moda fast fashion. Una filosofia aziendale che il cliente porterà con sé quotidianamente, grazie al numero identificativo dell’albero che Fortunale pianterà per ogni maglione consegnato e che sarà ricamato sul capo stesso.

Numerose le platee a cui è stato presentato il progetto e da segnalare la presenza dello stesso nell’Atlante Italiano dell’economia circolare e nella web gallery delle best practices aziendali italiane della Global Compact Network Italia che raccoglie le esperienze di imprese che contribuiscono all’attuazione dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Commenti  

 
#3 LUCIA 2019-10-01 10:16
Secondo le ultime ricerche l'innovazione e il Green sono il futuro per le imprese, è bello sapere che un'impresa della zona ci sta investendo,magari un primo segnale anche per futuri posti di lavoro.
 
 
#2 Marta 2019-09-29 13:42
Scusate ma i veri premi bisogna darli a quegli imprenditori e aziende che tutti giorni si impegnano per pagare gli stipendi a tanti dipendenti e fanno girare l'economia con investimenti.
 
 
#1 Lupetto 2019-09-26 12:26
Una domanda ma quanti dipendenti assunti ha questa azienda di Cassano ?
Quanti investimenti ha fatto ?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.