Giovedì 22 Agosto 2019
   
Text Size

La "Race of the cure" regala il primato a Viola Giustino

WhatsApp Image 2019-05-20 at 11.36.22

La Race for the Cure 2019, la più grande manifestazione al mondo per la lotta ai tumori del seno, organizzata dall’Associazione Susan G. Komen Italia, ha raggiunto il suo obiettivo.

A Bari quest’anno 20 mila persone hanno preso il via da piazza Prefettura, mentre a Roma, nonostante la pioggia, una folla di 81 mila magliette bianche e rosa hanno preso il via dal Circo Massimo.

La marea rosa ha riempito il cuore delle due città, dove ha regnato l’entusiasmo, l’amore per le donne e la voglia di dare sostegno a chi vive la malattia e deve trovare la forza per lottare.

 «Quest’anno - commenta Linda Catucci, presidente Comitato regionale Puglia di Komen Italia - ho avuto la sensazione che ci sia stata una grande e più sentita partecipazione di squadre, maggiore rispetto all’anno scorso. Siamo riusciti a costruire una rete più estesa in tutta la regione grazie al lavoro costante dei volontari e della nostra organizzazione. Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo e cioè condividere un importante progetto su tutto il nostro territorio. Con i fondi raccolti potremo realizzare sempre più progetti volti al benessere delle donne. Sento di dover ringraziare tutti i volontari, il comitato direttivo, scientifico e d’onore che hanno reso questa manifestazione un grande evento.»

WhatsApp Image 2019-05-20 at 11.36.20

 

A dare il via ufficiale all’appuntamento sportivo Laura Mattarella, il Presidente di Komen Italia e Direttore del Centro Integrato di Senologia del Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS Riccardo Masetti, la fondatrice di Komen USA Nancy Brinker, la CEO di Komen USA Paula Schneider, il Presidente onorario della Race for the Cure Aurelio De Laurentiis, le testimonial di Komen Italia e madrine della Race Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi, l’Ambasciatore degli Stati Uniti Lewis Mickael Eisenberg e l’Ambasciatrice americana presso la Santa Sede Callista Gingrich.

A Bari il segnale di partenza è stato dato dalla Presidente del Comitato Puglia di Komen Italia Linda Catucci.

Il Sindaco di Bari Antonio De Caro ha partecipato alla maratona insieme alla figlia Chiara. «La manifestazione ha avuto un apprezzamento che è andato oltre le nostre più rosee speranze, questo significa che abbiamo fatto un buon lavoro - commenta così il Prof. Riccardo Masetti. Attraverso la Race for the Cure siamo riusciti a cambiare il modo di affrontare la malattia con la testimonianza delle Donne in Rosa, oggi presenti a Roma e a Bari in 8000. Grazie a questa iniziativa abbiamo potuto investire più di 17 milioni di euro per dare vita ad oltre 850 nuovi progetti, in parte realizzati da noi e in parte abbiamo aiutato altre associazioni che lavorano con lo stesso impegno a mettere in gioco le loro idee.

C’è ancora tanto lavoro da fare perché, sebbene i tumori del seno siano altamente curabili, c’è un dato che non ci piace ed è quello delle 12.000 donne che ogni anno in Italia non riescono a sconfiggere la malattia. Noi vogliamo dare il nostro contributo per fare in modo che questo numero si azzeri il prima possibile. Abbiamo avuto tante istituzioni al nostro fianco: il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha ricevuto la nostra delegazione al Quirinale, la figlia Laura Mattarella e la Sindaca Virginia Raggi che hanno inaugurato il Villaggio della Salute al Circo Massimo.

Il successo della manifestazione è dovuto anche alla tenacia e alla passione di moltissimi volontari e amici, ad iniziare dalle madrine Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi.

La Race for the Cure è sostenuta dall’Arma dei Carabinieri, dall’Esercito Italiano, dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Diamo appuntamento a settembre per le Race for the Cure di Bologna e Pescara, dal 20 al 22, e per le Race di Brescia e Matera, dal 27 al 29».

«A Bari – sottolinea Linda Catucci - hanno dato un prezioso sostegno, con il loro patrocinio, la Regione Puglia, l’Aress Puglia, il Comune di Bari, il Bifest, il Coni, la Fidal, la Nuova Fiera del Levante, la Commissione Difesa Vista, l’Ordine dei Farmacisti di Bari, la SIAE, l’Esercito l’Aeronautica Militare, l’Università degli Studi di Bari, il Politecnico di Bari, la Croce Rossa, la Camera di Commercio, il Surfing Fiv, il Cus Bari. ».

«La Race for the Cure non parla solo di prevenzione – spiega la vicepresidente Komen Italia Prof.ssa Daniela Terribile - ma la offre a quelle donne che per difficoltà economiche o di altra natura non potrebbero accedervi. Nel Villaggio della Salute, infatti, in questi quattro giorni sono state offerte 3.000 prestazioni specialistiche per la prevenzione delle principali patologie femminili. Grazie alla presenza dello Sportello Screening Oncologici della Regione Lazio, dell’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI e alla collaborazione con la Commissione Difesa Vista Onlus, è stato inoltre possibile ampliare ulteriormente la tipologia e il numero di prestazioni».

La Race for the Cure si è conclusa con un momento di celebrazione delle Donne in Rosa, donne che stanno affrontando o hanno affrontato il tumore del seno: i vent’anni anni della Race in Italia sono stati National Presenting Partner rappresentati da 20 palloncini rosa e da una coda di 200 metri di messaggi scritti nei quattro giorni dalle migliaia di visitatori del Villaggio.

Emozioni, parole, riflessioni per ricordare chi sta affrontando il tumore e chi, purtroppo, non è riuscito a sconfiggerlo. Una grande festa realizzata nel rispetto dell’ambiente: i palloncini non sono stati liberati in cielo proprio per diminuire l’impatto ambientale della manifestazione. Per il suo alto valore sociale, la Race for the Cure si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Numerose le cassanesi ed i cassanesi presenti, una pattuglia che ogni anno aumenta di numero. E che quest'anno centra un altro bel traguardo: la cassanese Viola Giustino (nella foto) infatti, si è aggiudicata la vittoria come prima donna competitiva!

Viola Giustino copy copy copy copy

All'anno prossimo....

 GUARDA IL VIDEO

Commenti  

 
#2 Verità 2019-05-21 21:59
Che Orgoglio per Cassano
 
 
#1 Vito Smaldino 2019-05-21 15:10
Brava Viola.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.