Martedì 15 Ottobre 2019
   
Text Size

"Pericolosa e inutile" la pista ciclabile del "Sacro Cuore"

WhatsApp Image 2019-03-28 at 07.03.49 2

Pericolosa e inutile: così i residenti del quartiere “Sacro Cuore” bollano la pista ciclabile che qualche giorno fa è stata disegnata nel quartiere, nell’ambito del progetto di riqualificazione della ex “167”.Accessi “a raso” e proprio dinanzi agli ingressi negli spazi condominiali, con scarsa o nulla visibilità; nessuna separazione fisica dalla carreggiata dove viaggiano le automobili; passaggi su griglie di scolo, tombini e asfalto divelto: sono i pericoli segnalati per  email da alcuni residenti all’Amministrazione Comunale cassanese, nella persona della Sindaca Maria Pia Di Medio, dell’Assessore Michele Campanale e del Comando di Polizia Locale.

“Nessuno ci ha risposto” rivela, però, una dei cittadini che ha alzato il tono della protesta, costretta poi, come altri, a riversare le proprie preoccupazioni sui social-network  (ma inascoltata anche qui) a rivolgersi a questo giornale.

Il fatto è che c’è un grave pericolo per l’incolumità pubblica perché la pista costeggia, come detto, l’accesso ai cortili condominiali di alcune palazzine, dai quali transitano auto che potrebbero, nelle manovre di uscita, non accorgersi dei ciclisti in transito ed investirli.

La pista stessa – se pista la vogliamo chiamare: in realtà si tratta di un po’ di vernice gialla e qualche segnale convenzionale che contraddistingue le piste – è insicura perché attraversa botole, tombini, griglie, spesso mal messe e già di per sé pericolose. Immaginatevi se ci si passasse sopra un ciclista o un bambino in bici!

WhatsApp Image 2019-03-28 at 07.03.49 1 copy

Fra l’altro, andando di persona sul posto si nota l’inutilità di questa pseudo pista ciclabile: praticamente un anello che circonda alcuni isolati – quelli posti a fianco della Scuola dell’Infanzia e su via Martiri della Repubblica – e che finisce su se stessa. Un “cane-che-si-morde-la-coda” che non sembra servire a nulla e nessuno quando invece la relazione iniziale che accompagnava la richiesta di finanziamento dell’intera opera parlava di una pista ciclabile che potesse ricongiungere il Parco Giochi e la rotonda ora attrezzata al centro del paese, una ricucitura fisica e sociale che a questo punto è andata a farsi benedire.

Di piste ciclabili inutili e inutilizzate (qualche anno fa ne comparve una che avrebbe dovuto congiungere il paese al Polisportivo: peccato che fosse stata disegnata sui…marciapiedi!) o tenute male, con rovi e ostacoli ad ogni metro (basti guardare quella che porta a Frà Diavolo) ce ne sono tante a Cassano.  Ma questa davvero rischia di batterle tutte.

 

WhatsApp Image 2019-03-28 at 07.03.49

 

 

Commenti  

 
#19 Lucietta 2019-04-02 16:11
Opera di geometri che sono la vergogna dei vecchi agrimensori. Geometri col diploma delle merendine Ferrero.
 
 
#18 Nuccio vip 2019-04-02 13:29
Inutile e dannoso alle nostre auto quel coso dove si mettono le biciclette di fronte alla scuola in via gramsci
In quel tratto quando ci si incrocia con un altra macchina c'è rischio di fare danni alle fiancate alle macchine
 
 
#17 aaaaa 2019-04-01 11:24
Ma l'inaugurazione con tutti i figli degli amministratori c'è già stata? Li voglio vedere a scansare i pozzetti, le griglie e le macchine in uscita dagli accessi privati
 
 
#16 volavolavola 2019-03-29 13:13
cioè tu dipingi una linea gialla e crei la pista ciclabile ? Vergognatevi per sempre
 
 
#15 Anonimo 2019-03-28 22:50
Avanti Savoia
 
 
#14 Piripicchio 2019-03-28 21:09
Ma quale pista ciclabile. Mi piacerebbe conoscere da quale mente é scaturito il progetto, molto probabilmente qualche architetto venuto da fuori che non capisce niente. Soldi buttati al vento, come diceva il principe e io pago
 
 
#13 Claudio 2019-03-28 18:33
Questa amministrazione non fa altro che rompere strade su strade e mettere su opere inutili di dubbio valore... Cassano é un cantiere aperto da quando sta fannullona é risalita... Siamo la barzelletta della provincia. Indignato
 
 
#12 Gino 2019-03-28 17:13
Solito spreco :sigh:
 
 
#11 Scocciato 2019-03-28 16:42
Per non parlare di quei maiali che hanno iniziato a far defecare i propri cani nella villetta, appena risistemata, in via martiri della Repubblica. Non hanno dato nemmeno il tempo di togliere la rete arancione, che si sono catapultati dentro con i propri "pelosetti" e già sta piena di m...a. complimenti
 
 
#10 Francesco74 2019-03-28 16:29
Avrei Preferito che fossero utilizzati questi soldi, come ammodernamento delle giostrine del nuovo parco,o meglio creare un campetto 5/5 da calcetto,o da sistemi di telecamere sistemate nel parchetto per monitorare atti vandalici o scempi in futuro in quel parchetto cordiali saluti.....
 
 
#9 Scacarella Felice 2019-03-28 15:04
quando vogliono fare una pista ciclabile senza sapere cosa significhi e senza mai averne vista una.
 
 
#8 VL 2019-03-28 14:52
Bisogna far luce sull’intero progetto! La cittadinanza deve sapere come sono stati spesi i soldi stanziati: più di 300 mila euro per fare cosa? Per mettere due strisce a terra e per neanche sostituire le giostrine che ci sono e che hanno già ormai vita decennale?!? Chi ha progettato il tutto? Chi metterà la firma sul collaudo finale? Fuori i nomi!
 
 
#7 Pintus 2019-03-28 13:42
Mamma mia, quand sit ciucci. Chi é il genio che ha pensato questa bella pista??????????????????????
 
 
#6 mbhaM 2019-03-28 13:10
cioè...un pista ciclabile per fare cosa? per condurre dove? intorno ad un isolato? soldi pubblici BUTTATI, io mi VERGOGNEREI! E BASTAAAAAAAAAAAAAAAA
 
 
#5 Uki 2019-03-28 12:39
Non scrivo spesso perchè preferisco ascoltare gli altri prima di dire la mia; ma in questo caso non posso stare in silenzio! Oltre ad essere pericolosa la pista, così come già detto, rilevo anche l'anomalia di aver ristretto la carreggiata di Viale della Resistenza, creando difficoltà al traffico che subirà inevitabili ingorghi nelle ore di punta: i parcheggi esterni creati non sono una risposta! Ma chi ha progettatto tutto ciò? Adesso per ironia occorre sostituire la dicitura "viale" con "viottolo"!!!
 
 
#4 Imbarazzato 2019-03-28 09:27
Mi mette disagio vedere le foto, provo imbarazzo per chi ha concepito tutto ciò. Bastava non fare niente e sarebbe stato meglio, soldi buttati al vento
 
 
#3 cicilista 2019-03-28 08:26
Quella non è una pista ciclabile, quella è una presa per i fondelli. Questo atteggiamento di insultare continuamente l’intelligenza dei cittadini è irritante.
Ma poiché ritengo che sul progetto una pista ciclabile è impossibile sia stata prevista (e finanziata) a questa maniera mi chiedo dove siano finiti i fondi destinati a questa pista che originariamente doveva unire il centro storico al rione sacro cuore con l’istituzione di un senso unico su via galietti.
Credetemi ogni giorno auguro +++ a sta accozzaglia ce ci governa e sta distruggendo Cassano.
 
 
#2 Per Michelone 2019-03-28 07:43
Hai toppato anche questa volta. Torna a casa che è meglio.
 
 
#1 Marg 2019-03-28 07:43
Ma quella, é la pista per i ciucci scarichi! Ah! Ah! Ah! Ah! Ah! Ah! Ah! Ah! Ah! Ah! Ah! Ah! .......
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.