Sabato 20 Luglio 2019
   
Text Size

Testi a scuola: la Di Medio vuol tornare ai buoni-libro

libri usati

 Dai Consiglieri comunali di minoranza, riceviamo e pubblichiamo.

 

Sulla delicata ed irrisolta questione, come gruppi di minoranza, abbiamo interpellato il Sindaco. Bene, cosa risponde la Di Medio?

Per l’ennesima volta, oltre che a scaricare le colpe sugli altri (funzionari “incapaci” e lunghissime assenze di impiegati!) il motivo del ritardo deriverebbe da una richiesta, da parte dell'Istituto “Perotti-Ruffo”, con cui la scuola chiede testualmente, “...la sospensione del servizio di comodato d'uso per la fornitura dei libri di testo per gli alunni della scuola secondaria di I grado ed il ripristino della erogazione del contributo economico alle famiglie tramite buoni libro…”.

La richiesta della scuola verosimilmente deriva dai tempi biblici dell’amministrazione Di Medio!

Una lettera, quella della scuola, senza una data di invio. Ma quando è arrivata? E, soprattutto, perché se ne parla solo dopo che i consiglieri di opposizione hanno sollevato la questione?

La Di Medio, inoltre, genericamente afferma che adotterà una delibera “a stretto giro” per stabilire i criteri con cui dovrebbero essere erogati questi contributi.

E quando pensa, Sindaco, di informare le famiglie?

E del virtuoso percorso intrapreso nel recente passato, ovvero di poter riutilizzare i libri in comodato d'uso per più anni scolastici e da più studenti, che se ne farà adesso?

Come al solito, solo non-risposte e continui disservizi giungono dal Sindaco Di Medio.

Giudichino i cittadini e gli utenti, che stanno tuttora subendo questo ennesimo disservizio e una forte ingiustizia per i meno abbienti, quanto grande sia la lesione del loro diritto allo studio.

Un’ultima domanda è d’obbligo: a chi giova questa scelta di fornire dei contributi per i buoni libro? Il tempo a breve lo svelerà …

Commenti  

 
#6 Betty 2019-03-11 12:11
è più facile mettersi il gilè e far finta di esserci
 
 
#5 Lucio 2019-03-11 11:04
I ritardi e annullamento del virtuoso comodato da addebitare a qualche assessora che vuole farsi bella promettendo denaro alle famiglie. Non importa se con quel denaro poi si vadano a comperare telefonini e non libri.
 
 
#4 DIRITTO ALLO STUDIO 2019-03-09 11:17
ESTRATTO DA ALBO PRETORIO - DETERMINA 182/19:

TENUTO CONTO che
1. la somma pervenuta da parte della Regione Puglia di € 33.876,82 risulta impegnata con Determina n. 219 del 06/12/2018 sul capitolo
4552/581, denominato “Fornitura gratuita dei libri e erogazione borse di studio con fondi regionali”;

N.B. LA SOMMA RISULTA DISPONIBILE AL COMUNE DI CASSANO DAL 6 DICEMBRE 2018!!!

DI MEDIO INVENTATI ALTRE SCUSE, LA DETERMINA PORTA LA TUA FIRMA ED AI NOSTRI RAGAZZI HAI NEGATO IL DIRITTO ALLO STUDIO PER LA TUA INERZIA E DI QUELLA DEI DIPENDENTI.

UN SENTITO GRAZIE VA AI CONSIGLIERI DI MINORANZA.
 
 
#3 Penelope 2019-02-20 17:53
A proposito di scuola, maggioranza e opposizione ci volete illuminare sullo stato delle gare di appalto da indire per la ristrutturazione della scuola media?
Si potrebbe sapere, dopo innumerevoli sopralluoghi da parte dei tecnici del Comune, quando verrà resa agibile la palestra della stessa scuola ormai chiusa da 2 anni? Si attendono risposte....
 
 
#2 Lucio 2019-02-14 22:51
Tempi bui mai visto. Ma che regolamento volete adottare esiste un regolamento regionale basta adottare le direttive regionali. Mai visto questi ritardi.
 
 
#1 Scuola 2019-02-13 11:22
A metà febbraio ancora senza libri.... C'è la facciamo per maggio?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.