Mercoledì 21 Agosto 2019
   
Text Size

Lavori stradali, per le opposizioni occorre più trasparenza

lavori stradali segnaletica

“Chi stabilisce come spendere i soldi dei cassanesi; le priorità per riparare le strade e altri lavori in città?  La risposta è: qualche dipendente del Comune!”: lo affermano, in una nota diffusa in mattinata, i cinque Consiglieri comunali di opposizione.

“Ma la Giunta non decide nulla? E il Consiglio Comunale non viene coinvolto? Neppure, totalmente esautorato!”, spiega il comunicato.

Che così prosegue: “Si dispone di spendere altri 115.000,00 euro che interesserebbero le famose “rotatorie” (eterno cantiere, un'opera stravolta per garantire un marciapiede più largo a un bar e parcheggi a qualche commerciante) e che servirebbero, inoltre, per dei lavori – non meglio definiti - relativi anche a Via Pellerano (dove, peraltro, si prevede di spendere ulteriori 200.000 euro per altre opere).

Ma di che lavori si tratta? Non è assolutamente chiaro!

E i progetti non si usa più farli? E la pubblicità? Il Programma Triennale? E Le autorizzazioni? Nulla di tutto ciò…

Viene fatto tutto di fretta, guarda caso proprio il 28 dicembre senza alcuna programmazione e pubblicizzazione.

La Trasparenza e la condivisione delle scelte evidentemente non appartengono a tutti gli amministratori. Emerge sempre più chiaramente: sono pochissimi gli amministratori che decidono per tutti i dodici di maggioranza”.

Di seguito, l'interpellanza presentata dai tre gruppi di minoranza.

 

 

Oggetto: “Manutenzione straordinaria urbanizzazioni e viabilità" di cui alla recente determinazione del Settore Lavori Pubblici n. 380 del 28.12.2018 - Interpellanza

 

Premesso

 

  •    con determinazione numero 380 del dicembre 2018 del Settore Lavori Pubblici è stata avviata la procedura per l'affidamento di lavori per la "…sistemazione e l'ammodernamento di alcune strade urbane ed extra-urbane, e di alcune urbanizzazioni, per l'importo di € 115.000 …";
  •    in detto atto si fa riferimento alla necessità di attendere la fine dei lavori delle “rotatorie” (ormai famose) per poter procedere ai nuovi lavori di cui si parla;
  •    si indica che alcuni lavori interessano il progetto di ampliamento in Via Pellerano;
  •    le leggi in materia prevedono che l'appalto di detti lavori debba avvenire sulla base di un progetto esecutivo, costituito da diversi elaborati, regolarmente approvato dall'organo competente, previa validazione dello stesso, ivi compreso il piano della sicurezza e di coordinamento, ma nel caso in esame non risulta a chi sottoscrive la presente che sia stato approvato un progetto esecutivo relativamente a detti interventi e quindi acquisiti i relativi pareri di enti e autorità che potrebbe essere necessario interessare;
  •    che il 28 novembre scorso è stato modificato il Programma delle opere pubbliche, ma gli interventi di cui si parla nella succitata determinazione non erano inclusi nello stesso;
  •    che ci sono molte altre priorità presenti in città, diversi manti stradali compromessi e altre situazioni di pericolo, oltre all'assenza di adeguata segnaletica;

 

tutto ciò premesso

con la presente interpellanza si chiede si conoscere:

  1.   di che lavori si tratta nel dettaglio?
  2.   esiste un progetto esecutivo, e in tal caso, sono stati acquisite tutte le autorizzazioni sullo stesso?
  3.   il progetto è stato approvato dalla Giunta, o se di competenza, perché non è stato sottoposto all'approvazione del Consiglio e alla preventiva consultazione delle Commissioni consiliari?
  4.   qual è il motivo per cui non è stato inserito nel Programma delle opere pubbliche?
  5.   con tutte le strade che hanno bisogno di intervento e con le priorità del paese, Le sembra normale che sia un funzionario a decidete dove intervenire e come spendere i soldi dei cassanesi?
  6.   Dov'è la programmazione?

 

Linda Catucci

Davide Del Re

Rocco Lapadula

Teodoro Santorsola

Amedeo Venezia

 

 

 

 

Commenti  

 
#6 lucio 2019-01-21 09:39
Ma quale dirigente basta un impiegatuccio in vespa.
 
 
#5 Maur71 2019-01-16 17:53
L'assessore alla manutenzione deve alzare la voce per programmare gli interventi da farsi con urgenza ad iniziare dalle strade, tombini, marciapiedi, griglie, alberi eccetera, prima che qualcuno si faccia male sul serio.
 
 
#4 Verità 2019-01-16 07:45
Il dirigente deve decidere che strade riparare?ma se il nuovo dirigente l'ha nominato la sindaca è di sua fiducia cosi può fare i cavoli suoi meglio
 
 
#3 Scmmion 2019-01-16 00:40
Siete una vergogna da 30 ANNI, SIATE DI DESTRA, DI SINISTRA, DI SOPRA O DI SOTTO!!!!!!!!! PAGLIACCI!!!!!!!!!!!!
 
 
#2 gimmy 2019-01-15 16:18
opposizione sapete o no che la giunta non puo assegnare i lavori ?
Sono atti di gestione e pertanto dei dirigenti comunali.
Inoltre una volta che fanno delle manutenzioni voi opposizione vi lamentate-
e lasciateli fare pensate a fare una opposizioni piu critica su questioni importanti
 
 
#1 1€2 2019-01-15 15:07
DIMETTETEVI ...STATE COMBINANDO SOLO CASINI...IL PAESE È ALLO SBANDO TOTALE...VIGILI INESISTENTI...STRADE BUCATE...MALAVITA A PIÙ NON POSSO.. CHE SCHIFOOOOOOOO
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.