Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

Al via il Servizio Civico comunale: attività in favore della comunità

Comune nuovo

Al via questa mattina l’innovativo “Servizio Civico Comunale”, attività, cioè, che alcuni cittadini prestano alla comunità in cambio di un piccolo sostegno al reddito.

L’iniziativa, varata nel luglio scorso su proposta della Consigliera Antonella Gatti, attuale presidente del Consiglio Comunale, fu esaminata e quindi licenziata dalla Prima Commissione Consiliare quindi, lo scorso luglio, dal Consiglio Comunale.

Dopo un Avviso pubblico e successiva selezione, gli Uffici comunali hanno individuato 6 persone a supporto dell’Ufficio Tecnico e Manutenzione che ne disporrà per il decoro urbano, la pulizia, il riordino, la sorveglianza delle aree pubbliche comunali, nonché per lavori di giardinaggio; altre 9 unità invece saranno a supporto dei plessi dell’Istituto Comprensivo Perotti-Ruffo e si occuperanno di presidio e aiuto ai bambini che si recano ai servizi igienici, quindi, più in generale a supporto degli operatori Ata, così come a supporto nell’attività di mensa necessario soprattutto nella scuola dell’infanzia; 2 unità saranno disposizione dello IAT, in questo caso si tratta di due persone che conoscono le lingue straniere: il russo, l’inglese e il francese.  Due unità, infine, si occuperanno di sistemare l’archivio comunale da tanti anni non organizzato.

Il Servizio Civico consentirà ai partecipanti di ottenere un beneficio economico dall’Ente come corrispettivo di un servizio che svolgeranno per la collettività,

“Non è una forma di mero assistenzialismo – dice la Presidente Gatti al nostro giornale - in quanto darà dignità e valorizzerà le attitudini di coloro che chiedono un aiuto economico al comune di Cassano delle Murge”.

Il fine, cioè, è quello di evitare un sussidio solo economico ma in un ceto modo far sì che tale aiuto torni indietro alla comunità cassanese sotto forma di servizio: un Reddito di dignità su piccola scala, a differenza, cioè, di quello prevista dalla Regione e che spesso ha trovato difficoltà nell’attuazione concreta.

 

Commenti  

 
#4 Battisti 2018-12-03 15:19
Ma chi ha fatto domaanda rei??O famoso red?
 
 
#3 verità 2018-12-03 13:18
bene , adesso restituite i soldi che dovete alla comunità cassanese , più servizio civico comunale di questo....
 
 
#2 Cittadino 2018-12-03 12:19
Ma quanto si guadagna ?

RISPONDE LA REDAZIONE

7 euro lorde all'ora. Per un massimo di 250,00 euro al mese
 
 
#1 Stufato 2018-12-03 08:56
E si giustamente...nelle scuole i poveri bidelli si ammazzano di fatica, tutti sudati...cos 'e pazz!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI