Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

Rifiuti, cambia tutto: via la Tradeco, arriva la Tekno Service

tekno copy copy copy

Cambia il gestore per la raccolta dei rifiuti, sul territorio cassanese: dal 21 novembre prossimo il Comune ha disposto che ad occuparsene non sarà più la Tradeco–Murgia Servizi Ecologici bensì un altro raggruppamento di imprese composto dalla Tekno Service – ASV – Raccolio ovvero l’ATI che l’anno scorso si è aggiudicata l’appalto per la raccolta rifiuti su tutto il Bacino Ba/4 di cui Cassano fa parte.

La decisione arriva con una Ordinanza firmata dalla Sindaca Maria Pia Di Medio, che obbliga, fra l’altro, l’attuale gestore a proseguire nel servizio fino al subentro della nuova ditta ovvero – se vi dovessero essere complicazioni – anche oltre la data prevista del prossimo mercoledì.

Ieri, infatti, si era sparsa la voce fra i lavoratori della Tradeco che questa mattina mezzi e attrezzature – su disposizione dei Curatori fallimentari della ditta altamurana – dovevano essere spostate su Altamura, interrompendo di fatto il servizio di raccolta rifiuti; azione, evidentemente, scongiurata dall’intervento di qualcuno, forse dell’Assessore Briano e della Sindaca e rinviato a lunedì 19 novembre. La Di Medio, a questo punto, si è vista costretta ad emettere l’Ordinanza odierna che obbliga l’attuale gestore a proseguire il servizio e, una volta acquisita la disponibilità della nuova ATI, a subentrare nell’appalto che per scadenza naturale avrebbe dovuto concludersi nel gennaio 2020 ma che il fallimento della Tradeco ha anticipato.

 

Finisce, dunque, dopo sei anni l’appalto della Tradeco-Murgia Servizi Ecologici su Cassano, un servizio che negli ultimi tempi ha visto diverse contestazioni rispetto alle performance assicurate dall’appalto, con sanzioni e ritenute sulle fatture emesse nonchè ritardi nella erogazione degli stipendi ai lavoratori ma che, è bene non dimenticarlo, ha dato a Cassano, primissimi fra tutti i 41 comuni della provincia di Bari, un buon livello di raccolta differenziata giunta al 70% (secondo gli ultimi dati disponibili).

Il nuovo gestore per 130 milioni di euro gestirà il servizio di raccolta fino al 2025 in tutta l’Alta Murgia: da Santeramo ad Altamura fino a Poggiorsini.

Tutti gli attuali lavoratori della Tradeco-Murgia saranno assunti dal nuovo gestore. 

 

 

Commenti  

 
#19 volavola 2018-11-23 18:28
Ringrazio di cuore tutti quelli che hanno risposto e non alla mia domanda. Deduco che il contenitore in villa sia l'unico e che i proprietari di cani che si trovano in altra zona debbano portarsi le deiezioni a casa o semplicemente lasciarle sul posto.Un saluto.
 
 
#18 volavola 2018-11-21 13:47
A Redazione e a tutti i lettori, se possibile,sapreste dirmi dove sono i contenitori per le deiezioni canine? Sino a qualche giorno fa ne contavo due, uno in villa e l'altro nei pressi della stazione dei carabinieri.Ultimamente non ho più notato il contenitore vicino ai carabinieri,è stato forse spostato? Ce ne sono altri in paese? Grazie.Un saluto.
 
 
#17 mbha 2018-11-21 12:26
in effetti concordo con volavola...il risultato della raccolta a buon livello non è dovuta alla ditta bensì al cittadino che ha saput fare la differenziata al 70%. La ditta raccoglie e basta ...
 
 
#16 Boo 2018-11-20 12:57
Me la ditta Nuova??? È già operativa e le cose sono le stesse ????
 
 
#15 volavolavola 2018-11-20 12:29
vorrei sottolineare che se la raccolta differenziata dei rifiuti ha raggiunto il 70% è tutto merito dei cittadini , non certamente della Tradeco , di Briano e sindaca
 
 
#14 CARLOTTA 2018-11-19 16:16
SPERIAMO CHE METTANO CESTINI PER LA RACCOLTA EIEZIONI CANINE
IN TUTTI I PAESI CIVILI ESISTONO TRANNE CHE IN QUESTO PAESE .....POI SI LAMENTANO

LA REDAZIONE

Per favore, eviti di scrivere in maiuscolo i suoi commenti. Grazie

p.s.: i contenitori per le deiezioni ci sono: pochi, ma ci sono.
 
 
#13 Falcon 2018-11-17 08:20
Cmq se non aumentano il personale il servizio sarà sempre idem non si può vincere una guerra senza soldati purtroppo questo è il risultato quando i lavori si fanno in appalto
 
 
#12 Parole 2018-11-16 19:26
Parole parole parole prima della campagna politica sono state fatte promesse che gli operatori stagionali con la ditta Nuova avrebbero visto passare il loro contratto da stagionale a indeterminato tutte chiacchiere pre-campagna elettorale
 
 
#11 Salvi 2018-11-16 17:02
Faremo i termovalorizzatori
 
 
#10 bis bis 2018-11-16 17:00
un plauso al commento 7.Adesso briano cosa farà
 
 
#9 Scollino 2018-11-16 14:12
Sarà tutto come prima se non peggio vedrete..!
 
 
#8 Pippuccio 2018-11-16 11:31
Finalmente. Adesso speriamo che le cose cambino.
 
 
#7 pink panther 2018-11-16 11:20
Briano dovrebbe dimettersi, perché sapeva quello che sarebbe successo e non ha fatto nulla per cambiare gestore,
quando ha avuto l'opportunità. Ecco perché +++ Voi cattolici che avete dato il voto a questo signore, cosa ne pensate? E lei signor Briano ed altre figure cattoliche presenti nella maggioranza, cosa ne pensate delle vergognose e deprecabili azioni della sindaca in merito alla questione della tributaria e del patto sociale di zona? Se non prenderete le dovute distanze vi rivelerete complici di tali misfatti.
 
 
#6 X infatti 2018-11-16 06:36
Ma stai bestemmiando lo sai?
Hai rimosso i cumuli di monnezza per le strade dal 2009 al 2012?
La raccolta a giorni alterni?
 
 
#5 Infatti 2018-11-15 20:01
Infatti le cose andavano meglio quando gestiva anni fa solo Angelo Guglielmo per fare un esempio i netturbini erano 5 e avvolte 6 e il paese si vedeva veramente più pulito quindi serve il personale sufficiente x fare le cose per bene altrimenti ci sarà sempre disservizio
 
 
#4 Carmelo 2018-11-15 19:41
Speriamo che i nuovi non fanno come facevano i vecchi, che non mettono a lavorare sempre i loro amici.
 
 
#3 volavola 2018-11-15 18:08
Sig.Brunelli, può dirmi se il centro raccolta funzionerà nella zona industriale o sarà spostato altrove.Grazie.Un saluto.

RISPONDE G. BRUNELLI

Per adesso resterà lì in zona industriale fino a quando non entrerà in funzione la nuova isola ecologica nei pressi dell'ex Preventorio, in fase di costruzione.
 
 
#2 Cittadino2 2018-11-15 17:39
Sarà tutto come prima possono subentrare 100 aziende nuove se non aumentano il personale sarà sempre lo stesso vi faccio un esempio un paese di 15000 abitanti non può avere 2 netturbini e molte volte 1 solo e così tutto il resto
 
 
#1 Spinelli Vito Grazio 2018-11-15 17:09
Secondo me si è persa definitivamente una occasione per poter avere un sistema di raccolta rifiuti vantaggioso per il paese. Oltre che nuovamente i cittadini ignorati e messi difronte a una decisione già presa, senza alcuna possibilità di espressione, tanto se va male anche questa, non interessa, l'importante è che si paghi.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI