Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Sotto osservazione il gelso nei pressi della croce

DSCN0049 copy

 

Sarà il risultato della xilodensitometria a decidere se abbattere o curare il grande gelso di via Colamonico, nei pressi della croce dei missionari.

Un esperto giunto da Reggio Calabria, il dottore agronomo Giuseppe Logiudice (nella foto) ha sottoposto questa mattina l’albero ad un esame particolare che va a verificare quanto “denso”  sia il legno nelle sue diverse componenti e quindi lo stato di salute della pianta.

“Questo esame – spiega a Cassanoweb – ci dirà quante sono le parti dell’albero compromesse e quante quelle ancora vive della pianta per cui il risultato ci dirà come potremmo agire”.

DSCN0049

Le ipotesi sono diverse: nella malaugurata circostanza di un indebolimento strutturale del quasi centenario esemplare di gelso, si potrebbe arrivare all’abbattimento ma se il risultato delle analisi dovesse essere positivo si potrà procedere con i diversi sistemi (ingabbiamento, funi tedesche, ecc.) per far restare unite le diverse parti in cui la pianta da qualche tempo si sta dividendo, evitando, quindi, il rischio che la stessa collassi.

 

 

 

 

Commenti  

 
#7 Senso civico 2018-10-23 08:19
ma quando sarà ripristinata la circolazione stradale diventata un odissea?
 
 
#6 Mario GIUSTINO 2018-10-22 11:22
C'è un altro gelso da esaminare: Via Convento, a salire, il tredicesimo albero con inizio della conta subito dopo il civico 214. Vi è un visibile distacco della corteccia, vale a dire precamera di compromissione dei fasci vascolari, quali primarie condutture per il transito delle sostanze nutritive necessarie alla pianta, con punto di partenza dall'apparato radicale, e punto di arrivo alla regione aerea dell'albero in parola; stesso discorso per il processo inverso, successivo alla fotosintesi. Si valuti la questione.
 
 
#5 Roberto 2018-10-20 10:39
Come dottore forestale mi posso solo complimentare con l'Amministrazione Comunale; è il giusto approccio che si segue quando si vuole tutelare i cittadini sia sul fronte legale che ambientale.
 
 
#4 Verità 2018-10-19 23:14
x commento 2

Premetto che non li ho votati e non scrivo per difenderli. L'amministrazione in generale, dovrebbe monitorare tutto, ma non è possibile. Quello che non mi spiego è come fanno a non accorgersi che l'albero è malato tutti i campagnoli, agricoltori etc etc che si recano da anni a riparare i loro mezzi e attrezzi all'officina situata a pochi passi. So tutt professur d la campagn e nessun capisch nud?
È proprio vero, l'art all'art, ú lup e pecr!!!
 
 
#3 Gino 2018-10-19 20:25
ma nella zona non ci sono esperti.....il dott è venuto da Reggio Calabria ?? :cry: ma!!penso di essere stato chiaro :-* :-*
 
 
#2 x Ben 2018-10-19 14:23
Pensa te, a me l’amministrazione che piace è quella che i problemi li previene e non li affronta con le urgenze che, si sa, costano tanto di più. E le consulenze ed i lavori d’urgenza piacciono tanto all’amministrazione che piace a te. Chissà quanto ci costa questo professionista che deciderà, da Reggio Calabria, della sorte del nostro gelso.
 
 
#1 Ben 2018-10-19 12:27
Questa è l’amministrazione che mi piace. Bravi
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI