Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

Rischia di schiantarsi il gelso nei pressi della croce

albero colamonico 1

E’ cariato e rischia di spaccarsi in due parti e schiantarsi al suolo il grande gelso situato nei pressi della croce dei missionari, fra via Colamonico e via Thaon de Revel.  

Per questo motivo il Comune ne sta valutando l’abbattimento.

Questa mattina, infatti, è stato effettuato un sopralluogo a seguito della segnalazione da parte di un residente della zona che ha visto preoccupanti fessurazioni all’interno del tronco, del diametro di circa 1 metro e mezzo. Personale dell’Ufficio Ambiente e della Polizia Locale assieme ad un esperto perito agrario hanno visionato la grande pianta che soffre di una “carie del legno” ovvero funghi e batteri hanno eroso dall’interno il tronco, indebolendolo; un malessere che va avanti, stando alle prime sommarie indagini, da almeno 15-20 anni, forse a seguito di un fulmine che ha colpito il tronco e ne ha provocato la grossa “ferita”. Difficilmente, si pensa, possa essere stata la mano dell’uomo.

Fatto sta che il tronco rischia di squarciarsi in due parti e crollare, con immaginabili conseguenze sul piano della sicurezza, visto che la zona è ad altro traffico di veicoli e pedoni.

“Domattina – spiega la Sindaca Maria Pia Di Medio al nostro giornale – sarà alleggerita la folta chioma a cura di una azienda vivaistica e poi si procederà ad analisi più approfondite: vogliamo fare di tutto per salvarlo!”.

Si pensa, infatti, ad una imbracatura che possa contenere il tronco ma potrebbe non essere sufficiente date le dimensioni della pianta.

Piantato nel lontano 1929 dal sig. Angiulo, il gelso ha dunque 89 anni ma, stranamente, non è annoverato nel censimento degli alberi monumentali della Puglia.

Purtroppo occorre registrare che ancora una volta quel che manca è la prevenzione, anche per il patrimonio verde del nostro paese. Un anno fa fu la volta dell'ippocastano in via Sannicandro e chissà dove accadrà la prossima. Da sempre, non da oggi, le pubbliche amministrazioni trascurano la cura dei grandi e piccoli alberi di cui il paese è dotato ma quel che è peggio è che quando si presenta il problema, si procede con l'abbattimento - magari giusto se ne va della sicurezza delle persone - ma senza alcun rimpiazzo: basti guardare ai tanti alberi tagliati su via Convento e mai sostituiti. Con il risultato che oltre a impoverire la flora si rende un brutto servizio alla bellezza delle strade cittadine. 

 

 

Commenti  

 
#18 Mino Gelso 2018-10-16 14:50
Ma allora quella mini piazzetta di chi è? Privata, visto sempre le stesse auto parcheggiate. Se così non fosse, percui pubblica, suggerirei di recintare la stessa in modo da non far salire più le solite auto, sarebbe bello anche un aiuola con una panchina.
 
 
#17 Giulia dm 2018-10-14 20:09
Ho letto su fb i commenti di due persone di Cassano che non sanno nemmeno abc su ambiente.
Continuate ad andare nei centri scommesse e continuate a mettere acqua nelle vostre piante finte nei vostri uffici
 
 
#16 Giustiziere 2018-10-14 08:20
Brunetta o Gatta Nera? Entrambi ti si addicono!
 
 
#15 realtà sicura 2018-10-13 19:07
Se dovesse essere tagliato per ovvie ragioni di sicurezza pubblica il materiale ricavato si potrebbe utilizzare per creare arredi urbani!
 
 
#14 Domanda 2018-10-13 15:15
Non è che ci dobbiamo fare una rotonda li e l'albero da fastidio? :lol:
 
 
#13 Camp66 2018-10-13 15:02
Ai falsi ecologisti dico: continuate a vendere due casette i mediatori e continuate a fare due conticini ai meccanici.
Ritiratevi che non vi pensa nessuno
 
 
#12 Brunetta 2018-10-11 20:11
Quante cazzate scrivi!!!
 
 
#11 Peppin 2018-10-11 14:34
Ottimo commento quello di Gian, ben detto, anzi scritto!
Quelli che capiscono di verde oltre alle piante finte in casa, hanno anche quelle vere che però sono secche perché non le accudiscono o per non consumare l'acqua. Però c'è da dire che sono brave ad attaccare l'amministrazione, su fb poi, tutt quaraquaqua.....sciatavin scet, pagliacc!!!
 
 
#10 Iussss77 2018-10-11 13:55
Ecco i famosi ecologisti strampalati che si scrivono su Facebook. Gente che non fs niente dalla mattina alla sera stazionando davanti ai bar.
Gente che non ha mai visto una pianta.
Ma andate a lavorare
 
 
#9 Fra. 2018-10-11 12:22
Per non Polemizzare,se fosse caduto su uno di noi o su auto in transito , avremmo gridato insulti al comune per incompetenza o trascuratezze,il comune si attua per la tutela dei cittadini ,critiche a go go,ma pensate ad avere a cuore, ben altro,tipo il lancio dei sacchetti nei pressi delle campagne vicine o dei vialetti fuori Cassano, da parte di luridi.....
 
 
#8 Gian 2018-10-11 08:46
Quell'albero se malato è pericoloso, dopo accurata perizia, dovrà essere abbattuto per evitare danni a cose e/o persone. Tanta polemica per niente, per qualcosa che l'amministrazione non c'entra, anzi si sta adoperando al problema in maniera veloce, non penso per il gusto di abbattere, se si dovesse abbattere. Se avessero segnalato prima magari sarebbe stato diverso, eppure ci sono sempre un bel po' di persona su quell'area (privata o comunale?) che capiscono anche di verde/campagna. Tutti ecologisti, poi nelle abitazioni ci sono le piante finte.
 
 
#7 roccotello 2018-10-11 07:04
Si stanno proprio valutando. Lo stanno abbattendo proprio ora. Legambiente dormi, dormi tranquillamente.
 
 
#6 Cittadino 2018-10-11 05:54
Sindaco devo segare indipendenti sfalzini e “malati”.... non gli alberi
 
 
#5 Annata 2018-10-10 21:50
È l'annata del taglio per la nostra sindaca che ha ancora la motosega fumante dopo l'abbattimento degli alberi al sacro cuore.... Ma dopo di questo, "vi tagliate fuori dal comune?".....
 
 
#4 Spinelli Vito Grazio 2018-10-10 21:11
Io provo a lanciare un suggerimento sperando che nessuno voglia travisare. Ma perché noi cittadini non cominciamo ad avere a cuore il verde del nostro paese? Mi spiego, le strade, l'illuminazione e tutto quello che concerne la vivibilità del paese, non può essere di nostra competenza ma delle amministrazioni, se lo fanno, invece il verde possiamo benissimo accudirlo noi, perché potremmo risolvere e ovviare alla trascuratezza storica. Così rendiamo un servizio, cioè quello di vedere il verde mantenuto che in cambio ci dona salubrità. Magari potremmo se funziona anche aumentare il verde cittadino a nostro beneficio.
Diversamente stiamo freschi.
 
 
#3 Iui 2018-10-10 20:20
Da cittadino vorrei sapere redazione se quell area è comunale ?
In tal caso perché deve essere ad uso privato di una officina ? Facciamo una aiuola e mettiamo panchine
Inoltre vedo dalla foto che viene utilizzata come ombra per i proprietari del luogo.

LA REDAZIONE

Per quel che è dato sapere, trattasi di suolo pubblico.
 
 
#2 Giustiziere 2018-10-10 20:14
Ma chi decide cosa? E poi chi ha fatto queste valutazioni quanto a competenza? E se ci fosse una responsabilità della amministrazione comunale per questi tagli selvaggi?
 
 
#1 Così per capire 2018-10-10 19:36
Ma quell'albero bellissimo è in proprietà privata o pubblica? Poi se posso permettermi credo che anche se sono sempre stata affascinata da quel maestoso albero, se è diventato un pericolo purtroppo va abbattuto. Certo un rimpiazzo sarebbe d'obbligo, ma le azioni vanno fatte con coscienza e non solo per partito preso pur di "apparire" difensori di qualcosa. Inoltre penso che a questo punto i pungolatori dell'opposizione questa volta non potranno ribattere a qualcosa che "non viene trascurata". Che ne pensano? Meglio la sicurezza o tenere l'albero?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI