Domenica 21 Ottobre 2018
   
Text Size

Quanti cani sono stati microchippati al "Microchip day"?

cani con microchip

Com’è andato il primo “Microchip day” cassanese, domenica scorsa al canile comunale? Quanti cani, cioè, sono stati microchippati? Non si sa. Abbiamo chiesto più volte spiegazioni e fatto richieste di darci qualche numero alla sezione cassanese del’Anta, l’associazione che gestisce il dog-house, ma senza avere risposta.

Il comunicato stampa diffuso dopo la manifestazione parla di “decine di cani” e di una giornata dal “grande successo”.

Non mettiamo certo in dubbio i noni trionfalistici di chi gestisce il canile ma vorremmo saperne di più soprattutto perché sono in ballo soldi pubblici.

Già, perché anche se pubblicizzata come iniziativa gratuita, è tale solo per i possessori dei cani ma non per i cittadini dato che il Comune di Cassano ha stanziato 660 euro per acquistare i microchip dall’Asl Bari che ha fornito gratuitamente il servizio di applicazione. La dotazione del microchip per il proprio cane, fra l'altro, è un obbligo di legge per chi ne possiede uno. 

Dato che si parla di soldi pubblici, dunque, sarebbe bene che una maggiore trasparenza emergesse da quanto fatto nella giornata, anche perché – lo ricordiamo – per il randagismo il Comune di Cassano spende già somme considerevoli (circa 350mila euro quest’anno).

Attendiamo risposte.

 

Commenti  

 
#23 Ricordare 2018-10-10 18:39
La disponibilità x risolvere i problemi dei cani. Ma nel paese ci sono molti problemi più gravi!! Tra ieri sera e stamattina parlavo con persone cinquantenni che hanno perso il lavoro. Come interviene in questi casi l'amministrazione e l'assessore vantato??? Esiste l'ordine pubblico a Cassano?? Quanti vigili sono in servizio effettivo? In che stato sono le strade e i marciapiedi? Ci sono delle politiche per favorire nuovi insediamenti produttivi a Cassano o dobbiamo continuare a spendere più di 350 mila euro x il canile?? Basta che stancare soltanto con questi cani
 
 
#22 Mary 2018-10-09 17:48
Commento 20, io so quel che scrivo. Purtroppo le persone che ho citato non sanno quel che dice lei. A me poco interessa, io gli animali vorrei fossero tutti liberi e non mi è passato mai per la testa rinchiudere anche un cardellino in gabbia, figuriamoci un cane in casa o un gatto. I detenuti devono essere rinchiusi in carcere perchè hanno commesso un reato, gli animali in questione non hanno fatto nulla per subire tali trattamenti, ripeto è vergognoso! Di domestico dovrebbe trattarsi solo di persone!
 
 
#21 bau e miao 2018-10-08 16:55
x commenti 19 e 20, non sapete quello che scrivete, avere un animale domestico è un impegno, quello che dite voi è ben altra cosa. Riguardo ai micorcip, bene ha fatto l'amministrazione a promuovere questo evento, almeno si cerca di avere una mappatura dei cani in cassano. Per quanto riguarda l'assessore D'Ambrosio, che conosco personalmente, magari fossero disponibili tutti come lei.
 
 
#20 Mary 2018-10-08 09:11
Concordo con il commento 19.

Poveri animali, sempre reclusi, è vergognoso. Dove abitavo prima, una signora aveva 10 cani, di cui 3 sempre chiusi in casa. Affianco abitava una ragazza che possedeva due gatti sempre chiusi in casa, tapparelle abbassate, al buio. Solo in estate con 40° lasciava una un po' alzata e la finestra del bagno un filino aperta.
Una volta riuscì a vederli da lontano, sul balcone, erano due maialini, però gatti. Quasi non riuscivano a muoversi per il sovrapporsi.Poveri!
Tutto ciò per il gusto di averli?
 
 
#19 Ricordare 2018-10-07 08:52
Ma da un candidato che in campagna elettorale proponeva di realizzare le aree dog che cosa ci si può aspettare!!!!! Peccato che non si occupa di quanto previsto dalla sua delega a assessore alle manutenzioni!!! Quanti marciapiedi rotti ci sono, le caditoie lunghe le strade sono vasche di erba, terra e detriti, strisce pedonali inesistenti, circolazione stradale e parcheggi nel caos più totale, ecc, ecc.
E lei che fa si occupa dei cani!!! Bisogna introdurre al più presto una tassa san e l'obbligo per i possessori a partecipare a corsi per saper educare i cani in modo da evitare liti fra i condomini e vicini. Non so se è una bella esistenza per un cane vivere in una casa!!! Facciamo un comitato per rivendicare i civili diritti dell'uomo
 
 
#18 Accalappiacani 2018-10-07 08:45
Bauu, Argo non esagera e te lo scrive una persona che lavora in questo ramo. Nel nostro paese sono tantissimi, forse troppi
perché è scoppiata la moda del cane.
 
 
#17 Bauuuu 2018-10-06 21:51
Comm 13 -ARGO . dici solo castronerie . non mi pare che a Cassano ogni famiglia possiede un cane, non credo che a Cassano i cani microchippati sono solo i 33 cani portati al canile domenica scorsa....tanti altri cani sono dotati di microchip.. siamo tutti bravi a sparare nel mucchio, io sono stato uno dei 33 andati al canile per il microchip al cane e mi ha fatto piacere vedere una struttura idonea a trattenere tutti quei randagi che prima gironzolavano per le vie del paese ed allora tutti reclamavano il canile municipale perchè quello privato non tanto funzionava come doveva. Associazioni se non fate voi qualcosa il Comune non ci può ruuscire da solo.Bravi , vi ammiro. Bauuuuu
 
 
#16 xy 2018-10-06 11:45
bravo al comm 15,ottima analisi della realta'
 
 
#15 FALSA POLICA 2018-10-06 08:01
Siamo alle solite. Ci sono le regole che sistematicamente la gran parte disattende. Come ha osservato qualcuno prima, perché questa operazione, obbligatoria da tempo, debba essere sostenuta economicamente dalla collettiva? Ormai, in questo fottuto paese di melma, si allarga a macchia d'olio la schiera di cittadini che non ottemperano ai loro obblighi, tanto prima o poi arriva il colpo di spugna, il famigerato condono. Un esempio lampante di attuale evidenza è rappresentato dalla pace fiscale. Questa direzione è assolutamente sbagliata e non fa altro che continuare ad incentivare il non rispetto delle regole,l'illegalità. Signori amministratori, quando darete corso ad avviare quei sacrosanti conrolli per sanare chi fa cacare e pisciare i cani per strada, li lascia liberi di scorrazzare in luoghi pubblici senza museruola, abbaiare notte e giorno, quando le sanzioni a chi parcheggia e guida selvaggiamente auto, moto ed ogni mezzo, quando vi deciderete a sanzionare chi non fa la differenziata e continua a sversare rifiuti ovunque, quando i controlli per abusivismo edilizio ed altro? Ma si sa, non li farete mai perché far rispettare la legge non porta consenso, ed è questo il motivo per cui siamo ai vertici della classifica mondiale di corruzione.
 
 
#14 Eiopago 2018-10-06 07:39
Almeno una mezza cosa quest'assessore l'ha fatta. Peccato che sempre con i miei soldi
 
 
#13 Argo 2018-10-06 06:01
33 cani su 10000 posseduti? Ogni famiglia a Cassano posside un cane, come mai solo 33 hanno fatto mettere il microchip?
 
 
#12 Cittadino cassanese 2018-10-05 17:25
Da analisi generali e comparativamente di documenti, riscontro le seguenti difformità. Il mistero non è solo quanti cani sono stati microcippati ma la latitanza e linosservanza da parte del gestore "Ass.A.N.T.A Onlus sezione di Toritto-Cassano alle disposizioni generali contenuti nella convenzione nell'ambito del progetto "Dog House ".Il Comune di Cassano delle merge ha partecipato al Bando della Regione Puglia "Libera il Bene ".1)Ha indetto un bando pubblico rivolto a soggetti che si volessero candidare. A quella gara ha partecipato solo l'associazione Anta Onlus vincitrice della gara stessa. Contestualmente il comune di Cassano risulta vincitore dell'Bando "Libera il Bene. In data 30 giugno 2014 viene firmata la convenzione tra il Comune e l'Anta Onlus,che risulta difforme a quella presentata in sede di gara .Se il tutto non corrisponde al vero che tutte le attività presentate nella proposta progettuale non sono state realizzate, l'amministrazione comunale dovrebbe procedere con la decadenza della concessione e con l'individuazione di un nuovo soggetto gestore .
 
 
#11 Lilla 2018-10-05 15:43
Brava all'assessore Dambrosio per l'iniziativa e la presenza al canile domenica scorsa, grazie a lei anche il mio cane trovarello ha il microcip.
 
 
#10 Anonimo 2018-10-05 15:32
Bisognerebbe sapere se i 33 microchip sono stati messi a 33 cani di 33 persone diverse oppure a 2 due "volontarie" che hanno portato i loro cani ?
 
 
#9 Volontaria 2018-10-05 15:25
Ma perfavore signora Maria Pia..ma se almeno una decina di cani microcippati fanno parte di una associazione..quindi unico proprietario..altro che 30..ma la finite di raccontare bugie
 
 
#8 Cittadino 2018-10-05 15:20
Vorrei tanto sapere perché l'assessore Briano non parla mai di questi argomenti essendo ASSESSORE DEL RANDAGISMO ,BRIANO È NON LEI SIGNORA MARIA PIA DAMBROSIO dato che non le compete questo ,che fa briani incassa solo è la sua faccia non la mette ,è come mai il canile Dog house si sta muovendo solo ora a fare il tutto dopo che l'opposizione sta indagando ?in due anni è mezzo perché sono stati incassati soldi senza fare niente ?vogliamo delle risposte ,cosa ha fatto di tutti quei soldi avuti dal comune anche prima quando cera l'amministrazione Lionetti ,già allora ci mangiavano insieme ,fuori la verità
 
 
#7 xy 2018-10-05 14:40
Ma perche' i ca(zzz...)ni sono i vostri e il comune(OVVERO CON SOLDI NOSTRI PUBBLICI) li dobbiamo microchippare?????Come dire mi si e' rotta l'auto e il comune mi paga la riparazione!!Ma voi siete fuori di testa con questi cani.trovate un buon medici e fatevi curare.
 
 
#6 Mariapiadambrosio 2018-10-05 14:02
Come prima volta nel nostro paese è andata bene. I medici della ausl lo fanno da anni in moltissimi comuni, sicuramente a breve ci sarà la seconda giornata! Microchipare i cani è un obbligo si, ma molti non lo fanno. Da domenica ci sono trentatré cani di proprietà a cassano che hanno il microchip. Il numero bastava chiderlo e aspettare la risposta, nessun mistero.

RISPONDE G. BRUNELLI

Infatti il n.ro è stato chiesto: ma la risposta non è mai arrivata.
 
 
#5 Z 2018-10-05 13:56
Vogliamo risposte a tutto ciò che è stato scritto
 
 
#4 Z 2018-10-05 13:53
I cittadini di Cassano sono stanchi adesso esigono la verità
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI