Domenica 21 Ottobre 2018
   
Text Size

"Sacro Cuore", inaugurato il cantiere. A Pasqua si potrà giocare

DSCN0008 - Copia

Se tutto va bene, a Pasqua i bambini potranno tornare a giocare nel parco del quartiere “Sacro Cuore”, la ex “167” il cui cantiere per la riqualificazione è stata inaugurato questa mattina dalla Sindaca Maria Pia Di Medio e dal vice-sindaco della Città Metropolitana di Bari Pasquale Abbaticchio.

Un’opera finanziata con 400mila euro, grazie al bando “Periferie Aperte” che la ex Amministrazione Lionetti, in accordo con la Città Metropolitana riuscì a intercettare e vincere nel dicembre 2016.

Lo scopo del progetto, cui hanno lavorato gli architetti Pasquale Tufariello, Mauro Guaricci e Michele Liuzzi, è ricollegare questa zona “periferica” del paese al centro dello stesso, facendone uno spazio più bello e funzionale da vivere, adeguandolo alle esigenze dei piccoli e dei giovani nonché delle loro famiglie.

Un gioiello che sarà affidato agli abitanti del quartiere, principalmente: non ci saranno né gestori né guardiani a sorvegliare giochi e attrezzature proprio perché lo spirito del progetto è di 2aprire” i luoghi, piuttosto che chiuderli, blindarli.

Materialmente, ecco cosa accadrà.

Sarà eliminata tutta la recinzione metallica del parco giochi e saranno recuperate tutte le attrazioni attualmente presenti, inserendone altre; saranno rifatti viali e cordoli e inseriti nuovi pali della illuminazione con sistema a LED; saranno piantati nuovi alberi e con i risparmi dell’appalto dovrebbe essere possibile ricostruire un chioschetto laddove c’era quello in legno.

Con successivo progetto sarà inserita la videosorveglianza con  telecamere per la sicurezza.

La piazzetta a ridosso del parco, adesso utilizzata come parcheggio per le auto, tornerà ad essere tale e ad integrarsi con il parco giochi; dunque: panchine, illuminazione, verde e niente più auto.

Un percorso collegherà, poi, quest’area con la “rotonda” dove ci saranno le attrazioni per i più grandi: un percorso “avventura”, giochi da fare sul pavimento, e anche qui verde, luce e panchine per il relax.

La rotonda, per cui sarà recuperato anche lo spazio attualmente chiuso e nuovamente espropriato ai proprietari, continuerà ad avere la sua funzione ma non sarà più possibile utilizzarla per ospitare giostre e spettacoli viaggianti come avveniva finora in occasione della Festa Patronale.

Soddisfatta la Sindaca Di Medio per aver dato avvio al primo, vero cantiere di un’opera sotto la sua amministrazione ad oltre un anno dal suo insediamento. In campagna elettorale, nel giugno 2017, aveva detto che in pochi mesi sarebbe stato riaperto il parco giochi ma così non è stato. Comunque….meglio tardi che mai.

Ora si dovrà lavorare per trovare i soldi per finanziare gli altri lotti del progetto di riqualificazione. Quello che si avvierà in questi giorni, infatti, è solo il primo: gli altri 3 lotti di cui si compone il progetto, non finanziati al momento, riguardano la manutenzione della Scuola materna, la riqualificazione degli alloggi popolari e la creazione di un’area verde attrezzata dedicata agli orti urbani ed al recupero della struttura sportiva di via Matteotti (il vecchio Campo Sportivo “Mario Rossani”, di proprietà della Parrocchia “Santa Maria Assunta”).

 

 

 

progetto sacro cuore  3 copy

 

progetto sacro cuore 2 copy copy

Commenti  

 
#16 ale g. 2018-09-19 10:40
Si vada a rileggere tutti i suoi interventi e sono certo che capirà.
Buona giornata a tutti.
 
 
#15 Spinelli Vito Grazio 2018-09-19 10:08
Contrariamente a quello che si pensa,io non sono il difensore di nessuno,tantomeno della Di Medio,anzi le dirò di più di nessuno della amministrazione o della opposizione perché credo siano tutti in grado di difendersi,me lo auguro.In più io essendo una persona senziente,so ragionare con la mia testa e fare le mie analisi e affermazioni,infatti non era una difesa ma domande che mi pongo e sicuro anche altri cittadini,a cui cerco risposte.Cosa c'entra interpellare Lionetti o altri, le domande riguardano i cittadini.Se poi ci si riferisce a quanto si sta facendo con l'abbattimento degli alberi io sono il primo che resta stupito e che ad un post del signor Santorsola ha risposto dando una spiegazione del mio pensiero e che esprime contrarietà all'azione.Aggiungo,proprio ieri c'è ne stato un'altro che ho condiviso con alcuni membri dell'amministrazione estendendo a tutta la stessa e anche ai progettisti, affinché venga fornita spiegazione pubblica a tutta la cittadinanza.
Io so camminare con le mie gambe e ragionare con la mia testa ed è quello che faccio, discostandomi dalla amministrazione.
Spero di esser stato chiaro e con grande gioia,serenità e senza presa in giro, auguro buona giornata a tutti indistintamente.
 
 
#14 ale g. 2018-09-19 08:56
Egregio Sig. Spinelli Vito Grazio, oppure dovrei chiamarLa difensore della Di Medio? L'essere in disaccordo con la politica di questa o di quella amministrazione, non significa non avere amore o rispetto del proprio territorio, altrimenti dovremmo mettere al primo posto la tua beniamina, vista la mole di critiche infondate che ha rivolte al Lionetti nel breve periodo del suo mandato. Certo detta così può sembrare brutale, ma pensa: se Lionetti era così sprovveduto ed incapace da costringerlo alle dimissioni, e invece oggi, tutte le opere in corso sono frutto della sua politica amministrativa, non credi che sia legittimo che un cittadino esprima il suo disappunto nei confronti di chi ha tramato non per gli interessi ed il bene del paese, ma solo per la brama di potere sua di alcuni elementi che hanno fatto il salto della quaglia? Il problema caro Spinelli è che in questo paese molti soggetti hanno la memoria corta, oppure fanno finta di averla solo perché mossi da interessi personali. Per il resto ognuno di noi è libero di pensare ed esprimere il proprio pensiero senza il bisogno della filosofia di bandiera. Saluti e baci.
 
 
#13 Raffy 2018-09-18 15:24
Sono d'accordissimo con Spinelli
 
 
#12 Spassionato 2018-09-18 11:59
Quando si parla di riqualificazione urbana non ci si dovrebbe riferire solamente agli aspetti più squisitamente architettonici, urbanistici o paesaggistici. La riqualificazione di un’area disagiata com’e la zona Sacro Cuore è un atto che deve coinvolgere anche la comunità locale, con azioni, iniziative e quant’altro per far sì che tutto quello che verrà fatto tra qualche anno non ritorni alla situazione attuale. Un modello da seguire potrebbe essere quello del quartiere San Marcello di Bari dove da anni è attivo un processo di riqualificazione serio con il coinvolgimento di tutti i cittadini, abitanti del quartiere e non.
 
 
#11 Spinelli Vito Grazio 2018-09-18 11:10
Chiedo subito scusa per la schiettezza ed incisività.Al di là di questa o quella amministrazione,al di là della bontà del progetto,mi viene una domanda che però voglio estendere a tutti i miei concittadini,certo che la stessa sia venuta anche a voi. Ma noi,in realtà,cosa vogliamo?Non c'era il parco giochi e lo volevamo,verrà realizzato e ci lamentiamo, troviamo ogni sorta di lamentela possibile e se per caso viene fatto qualcosa per risolverla,cosa facciamo?Ci lamentiamo al contrario.Abbandonata questa domanda,ve ne faccio un'altra,ma abbiamo tutti la smania del Grande Fratello?Vogliamo le telecamere in ogni dove.Per carità per alcune cose sono necessarie, ma ci vuole anche un po' di autocontrollo.In casa,attenzione dico in e non a casa,abbiamo tutti le telecamere per controllare il comportamento degli inquilini? Penso di no,perché ognuno di noi ha educazione e rispetto,quindi non di certo ci viene in mente di rompere qualcosa,di buttare immondizia in casa,fare noi e i nostri amici a 4 zampe i bisogni per casa? Allora perché usciti dal confine della propria casa ci sentiamo autorizzati a realizzare certe perversioni? Incominciamo per favore a pensare il nostro paese,la murgia, la campagna,la foresta di mercadante,come casa nostra,che in realtà lo è,perché ci viviamo.
La polemica sul fatto di spendere €400000 per il parco giochi,quando le strade sono disastrate,bene la spiegazione è che tale somma non è riveniente dalle casse comunali, ma frutto di un finanziamento,per le strade non c'è un finanziamento,per cui essendo le risorse comunali esigue, non ci sono grandissime possibilità e risorse per poter affrontare ogni problema,questo è un problema comune in tutta Italia, tranne qualche parte, dove i giochi di potere permettono il dirottamento di fondi,perciò quando sarà pronto godiamoci, viviamo e accudiamo il nostro parco giochi.
 
 
#10 Genitore inside 2018-09-18 08:14
Vorrei solo far presente che tutti i parchi giochi delle città avanzate sono recintati, in primis per ragioni di sicurezza ( bambini che possono finire per strada) e poi per salvaguardare i giochi che altrimenti verrebbero velocemente distrutti. Poi, vicino ad un parco o ad una scuola deve esserci un parcheggio! Meditate ....
 
 
#9 Che noia 2018-09-18 06:17
Durerà da Natale a Santo Stefano
 
 
#8 Pinguì 2018-09-17 20:54
Leggo un leggero risentimento dei “ilnullaboys”.
Se questa amministrazione è incapace fatevene una ragione.
Dimissioni!!!
 
 
#7 Eser 2018-09-17 20:51
...sarà per la prossima volta!?!
 
 
#6 Bulsara 2018-09-17 20:32
Si, riqualifichiaamo, tanto fra qualche anno ci sarà lo stesso squallore di adesso e avrete buttato dalla finestra 400 mila euro, e intanto per le strade cittadine non si può camminare per le tante buche
 
 
#5 Cittadini 2018-09-17 18:31
G
grazie amministrazione
LiONETTI
 
 
#4 Eser 2018-09-17 16:09
No no e chi osa toccarti...tu puoi tutto sei il custode delle verità di questo paese...tu vai oltre...sei un modello locale anzi regionale.

Risponde Giovanni Brunelli

Puoi dire pure nazionale
 
 
#3 Eser 2018-09-17 15:00
Sempre un velo di polemica “faziosa” ...

RISPONDE G. BRUNELLI

Se si riferisce a me, ricordo solo i fatti. Anche se non le piacciono. Se non si riferisce a me, sia più chiaro.
 
 
#2 Gino 2018-09-17 14:59
Grazie prof. Lionetti :roll:
 
 
#1 Per redazione 2018-09-17 13:07
La domanda è: come mai si sottolinea che è il primo cantiere dopo oltre un anno? Quali sono i motivi tecnici/burocratici per cui sì è aspettato tanto? Cosa ha ritardato tanto l'avvio?

RISPONDE G. BRUNELLI

Solo una parola: burocrazia.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI