Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

A Bari per la 12esima volta la Race for the Cure

bari

 

Torna per la 12esima volta a Bari la Race for the Cure, la corsa benefica organizzata dalla Susan G. Komen Italia per raccogliere fondi per la lotta contro il tumore al seno. Tre giorni di salute, sport e benessere, a partire da venerdì 25 maggio quando si inaugurerà il Villaggio della Race in piazza Prefettura, sino a domenica 27 quando si disputerà la manifestazione, con i suoi due percorsi, uno da cinque chilometri per i più sportivi e la camminata non competitiva da due chilometri.

Dal 2000 - anno in cui la Komen è sbarcata in Italia con la prima edizione della Race a Roma - ad oggi, l'associazione ha investito più di 15 milioni di euro su tutto il territorio nazionale, finanziando oltre 800 progetti per la salute delle donne. Sono state realizzate 1.400 sessioni gratuite di formazione ed educazione e sono state offerte più di 63mila visite senologiche, esami mammografici ed ecografici e prestazioni diagnostiche a donne svantaggiate o a rischio aumentato di tumore al seno. Inoltre la Komen ha erogato oltre 1.600.000 euro in premi di studio a giovani medici.

"Io sono prima di tutto una donna in rosa e una volontaria della Komen e come tale credo fortemente nel lavoro che da anni, ogni giorno, questa associazione svolge sul territorio. Un lavoro che culmina a maggio nella Race for the Cure, ma che si alimenta giorno dopo giorno con l'impegno di centinaia di persone che credono, come me, di poter fare la differenza. Prima di tutto attraverso una corretta informazione, alla quale segue la prevenzione, che ricordiamo, ha permesso di compiere numerosi passi avanti nella lotta contro i tumori al seno e infine un approccio diverso delle donne che si trovano a dover affrontare questo male. Noi, vogliamo mettere le donne in rosa al centro di tutto il mondo Komen, spingerle a essere partecipi delle nostre iniziative, a farsi promotrici di valori positivi, a prendersi cura di sé, a non farsi abbattere, a non farsi mettere in un angolo dalla malattia che inevitabilmente genera sconforto e paura. A prendere in mano la loro vita" ha spiegato Linda Catucci, presidente del comitato Puglia della Susan G.Komen Italia.

Il Villaggio di piazza Prefettura si sviluppa su più aree tematiche. Un'area dedicata alle donne in rosa con attività, laboratori e corsi a loro dedicati, che vanno dalla pet therapy, ai corsi di pittura, dall'aperitivo in rosa allo stage di pizzica.

Un'area bimbi  con giochi, laboratori e momenti ludici dedicati ai più piccoli.

Un'area sport, dove sarà possibile assistere e partecipare ad attività fisiche e sportive come lo step coreografico, il sinergy pilates, la zabumba e tante altre attività.

Un'area conferenze, che rispecchierà il motto della presidente Catucci per l'edizione 2018 della Race di Bari "prevenzione a 360 gradi", rivolta a tutti dai ragazzi agli anziani e che tocchi ogni aspetto, dalla senologia alla nutrizione, dalla dermatologia al microbiota e alla tricologia.

La Race è una manifestazione sportiva, ma non solo, è anche e soprattutto un momento di informazione e prevenzione. Durante la tre giorni barese, nel Villaggio stazioneranno le tre unità mobili del policlinico universitario Gemelli di Roma, che permetteranno a circa duecento donne baresi, selezionate dall'assessorato al Welfare del Comune di Bari di sottoporsi a mammografia, visite ginecologiche e terapie integrate.

Le tre unità mobili sono veri e propri ambulatori dotati di strumentazione ad alta tecnologia che dal mese di ottobre girano tutta l'Italia con la Carovana della Prevenzione, l'ultimo progetto, in ordine di tempo, avviato dalla Komen. La Carovana ha già toccato la Puglia, facendo tappa a Bari, nel quartiere Catino e ad Altamura. Il 23 maggio sarà ad Andria in piazza Vittorio Emanuele II dove cento donne potranno sottoporsi a screening e visite mediche gratuite, grazie anche alla collaborazione del Comune e della diocesi di Andria. Il 24 maggio invece le tre unità mobili saranno a Bitritto, in piazza Aldo Moro dove circa un centinaio di donne, potranno sottoporsi a esami di prevenzione senologica, ginecologica, primaria e polifunzionale. La tappa del 24 si avvale del patrocinio del Comune di Bitritto.

In concomitanza con la tre giorni barese della Komen si svolgeranno tre eventi sportivi a supporto della Race. Sabato 26 alle 14 si disputerà la pagaiata in stand up paddle, organizzata dalla Asd Bigeye, che partirà dalla spiaggia di Pane e Pomodoro per dirigersi verso nord.

Domenica 27 invece si terranno una gara di canottaggio, a cura del circolo canottieri Barion Sporting club, che partirà alle 11 dall'area antistante la spiaggia di Pane e Pomodoro e si concluderà nelle acque di fronte largo Giannella e una  veleggiata, organizzata dal circolo Della Vela di Bari con il patrocinio della Fiv, con partenza alle 11 sullo specchio acqueo antistante il lungomare sud di Bari.

Ad animare la domenica nel Villaggio Race e a premiare i vincitori ci saranno Mauro Dalsogno, Daniela Mazzacane e Stefano Alicchio.

Altra novità di questa dodicesima edizione è la partecipazione dell'Esercito che non solo fornirà supporto logistico alla Race, ma vedrà correre una sua rappresentanza capeggiata dal generale di Brigata Mauro Prezioso, comandante territoriale dell'Esercito in Puglia. L’Esercito porterà a Bari, nel Villaggio, anche la sua mascotte ufficiale, Lupetto Vittorio.

Per la prima volta all'interno del Villaggio sarà presente anche la Regione Puglia, con uno sportello informativo su screening al seno e breast unit a cura dell'AReSS.

Grazie alla collaborazione dell'ordine dei farmacisti Bari-Bat saranno eseguite misurazioni della pressione arteriosa e della glicemia.

Un'attenzione particolare quest'anno sarà rivolta alla sicurezza dell'area del Villaggio, che ricordiamo sarà aperto dalle 15 di venerdì 25 maggio sino a domenica 27, quando si correrà la Race. Tutta l'area sarà infatti dotata di sistema di video sorveglianza. Inoltre lo staff della Komen sarà dotato di una app di pronto intervento per facilitare eventuali operazioni di localizzazione di persone ferite o bisognose di cure.

Nel 2017 oltre centomila persone hanno corso nelle quattro edizioni italiane della Race e quest'anno per invitare il maggior numero di persone a prendere parte alla manifestazione benefica, numerosi personaggi del mondo dello spettacolo, hanno deciso di diventare

"Capitani Famosi" della Race invitando, tramite i loro canali social e la pagina Facebook della Komen, a partecipare alla Race. I capitani famosi di Bari sono: Lino Banfi, amico e sostenitore da sempre della Susan G. Komen, Ettore Bassi, Mikaela Calcagno, Gigi D'Alessio, Dolcenera, Francesco Facchinetti, Anna Falchi, Elisabetta Gregoraci, Nicola Lagioia e gli "Emigratis" Pio e Amedeo.

Senza dimenticare l'impegno, che ogni anno si rinnova, di Maria Grazia Cuccinotta e Rosanna Banfi, madrine della Race for the Cure e da quest'anno di Rita Dalla Chiesa, testimone di solidarietà della Race di Bari.

Lo spot ufficiale dell'edizione 2018 della Race for the cure è stato realizzato da Cattleya e firmato dalla regista Francesca Archibugi, con la partecipazione tra gli altri di Carolina Crescentini, Pamela Villoresi, Annalisa Arena, Stefano Scandaletti, Ariella Vaselli e Magdalen Baroi.

Altra novità dell'edizione 2018 è il protocollo d'intesa sottoscritto con il Mibact  (ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo), grazie al quale, tutti gli iscritti alla Race for the Cure, mostrando la ricevuta di iscrizione o il pettorale di gara potranno accedere gratuitamente con un accompagnatore al castello Svevo di Bari.

La Komen in collaborazione con la fondazione Matera Basilicata 2019 ha dato vita ad un percorso di promozione della salute femminile e della prevenzione incentrato su temi culturali. Il percorso, articolato su più eventi, culminerà nel settembre 2019, con l’organizzazione a Matera di una Race for the Cure a carattere europeo.

La Race for the Cure si svolge con il contributo di Johnson & Johnson (National Presenting Partner), Aveeno (Partner delle Donne in Rosa), Cisalfa (Partner Tecnico delle 4 edizioni della Race for the Cure) e di Pfizer che partecipa alla manifestazione con la campagna “Voltati. Guarda. Ascolta. Le donne con tumore al seno metastatico”. Ricordiamo inoltre il sostegno di Sky partner per il sociale; Cattleya, video production; TeleNorba, media partner; Cartoonito, partner area Bimbi; IbI e Prima Donna. L'organizzazione tecnica della corsa è affidata alla A.S.D. Bari Road Runners Club.

Ricordiamo che è possibile iscriversi online sul sito www.racebari.it, nei punti d'iscrizione indicati sul sito e dal 25 maggio direttamente al Villaggio della Race.

 

 

Commenti  

 
#1 mah 2018-05-08 18:10
La prevenzione...già! vai a prenotare e hai la visita dopo tre anni!!!!!!!!!!!!!!! Questa si che è prevenzione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI