Martedì 17 Luglio 2018
   
Text Size

Barriere architettoniche: domande per i contributi entro il 1° marzo

BarriereArchitettoniche-780x488

 La Legge 13/89 prevede l'erogazione annuale di contributi per l'eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati.

I contributi possono essere concessi per interventi su immobili privati già esistenti ove risiedono in forma effettiva, stabile ed abituale disabili con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti.

L'entità del contributo viene determinata:

- sulla base delle spese sostenute e comprovate, per un massimo di € 7.101,28

- sulla base delle somme trasferite dallo Stato e Regione Puglia all'Ambito Territoriale Sociale – Comune Capofila Grumo Appula.

La richiesta di contributo va fatta su apposito modulo da ritirare presso l'Ufficio Servizi Sociali – Piazza A. Moro- Cassano delle Murge.

CHI PUO' BENEFICIARE DEL CONTRIBUTO

- I disabili con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti di carattere motorio e i non vedenti

- coloro i quali abbiano a carico persone con disabilità permanente

- i condomini ove risiedano le suddette categorie di beneficiari.

Da tenere a mente che i lavori devono essere eseguiti dopo la presentazione della domanda.

CHI PUO' PRESENTARE LA DOMANDA DI CONTRIBUTO

1. il portatore di handicap 2. l'esercente, la potestà o la tutela sul soggetto portatore di handicap.

CHE COSA BISOGNA PRESENTARE

- Domanda al Sindaco del Comune in cui è sito l'immobile, descrizione sommaria delle opere e della spesa prevista

– certificato di invalidità totale rilasciato dalla Commissione medica competente.

ENTITA' DEL CONTRIBUTO

Il contributo è erogato in rapporto alla spesa sostenuta:

- spesa fino a 2.582,28 euro: contributo fino alla copertura della spesa

- spesa da 2.582,28 a 12.911,42 euro: contributo di € 2.582,28 più il 25% della rimanente spesa che eccede i primi 2.582,28 euro (esempio: spesa sostenuta € 7.746,85; contributo € 2.582,28 + € 1.291,14 pari al 25 % dei rimanenti 5.164,56 euro)

- spesa dai 12.911,42 ai 51.645,68 euro: contributo di 5.164,56 euro più il 5% della spesa che eccede i primi 12.911,42 euro (esempio: spesa sostenuta € 28.405,12; contributo € 5.164,56 + € 774,68 = 5% dei rimanenti 15.493,70 euro).

Termine ultimo di presentazione delle domande il 01 Marzo 2018.

Le istanze pervenute entro i termini previsti saranno trasmesse all'ufficio di Piano ubicato a Grumo Appula per la predisposizione della graduatoria.

Per informazioni rivolgersi presso gli uffici Servizi Sociali del Comune di Cassano delle Murge

Commenti  

 
#3 volavola 2018-02-23 18:34
Signor "non ci sto",concordo pienamente con Lei,basti vedere via Colamonico dalla banca alla pizzeria Armando o viale Unità d'Italia per rendersene conto. Però mi lasci dire che ci sono invalidi che pur non potendo più uscire di casa,in quanto defunti da anni,hanno ancora il posto auto riservato davanti l'uscio.Un saluto.
 
 
#2 Ombra 2018-02-23 08:49
Ma che centra linterno della casa con lesterno
 
 
#1 noncistò 2018-02-22 19:23
è una presa in giro perchè quando il disabile o l'ipovedente esce di casa cosa trova ? Assenza di marciapiedi , buche dappertutto traffico che ti sfiora in ogni strada ecc
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI