Giovedì 19 Luglio 2018
   
Text Size

All'Oasi Santa Maria 200 presepi provenienti da tutto il mondo

presepe-napoletano1-600x316

All’Oasi Santa Maria di Cassano domenica 24 dicembre alle ore 22.00, tra duecento presepi natalizi provenienti da tutto il mondo, inizierà la veglia di Natale.

L’ultimo presepe scenografico, entrato a far parte della collezione, è stato inaugurato nei giorni scorsi dall’arcivescovo di Bari-Bitonto mons. Francesco Cacucci, alla presenza del direttore dell’Oasi religiosa, mons. Alberto D’Urso e delle suore Carmelitane Scalze della Santissima.

“È un villaggio medievale posto sul piazzale esterno perfettamente riprodotto in ogni particolare, con statue di figure umane a grandezza naturale (180 cm) che rappresentano la Sacra Famiglia – si legge in una nota -. Sono tante anche le statue che rappresentano le attività quotidiane del periodo con gli animali, le torri, le case, i palazzi, le piante, gli ortaggi, i fiori, le spezie. I personaggi sono scolpiti nella resina, le palme, i pini, i pungitopo e il fieno sono le piante naturali utilizzate. Nulla è lasciato al caso dalle suore Carmelitane Scalze che contribuiscono a rendere l’atmosfera intima e familiare in preparazione della veglia di natalizia”.

Sono già numerosi i visitatori dei duecento presepi.

“Il presepe è un simbolo natalizio che ci apre all’amore di Dio. Una tradizione che dobbiamo trasmettere e rilanciare e che favorisce la preghiera, il raccoglimento e l’amore per la famiglia – ha dichiarato mons. Alberto D’Urso”.

L’Oasi Santa Maria di Cassano delle Murge è un centro di spiritualità da diversi anni attivo sul territorio in campo sociale e umano. I presepi e l’albero rimarranno illuminati fino al 2 Febbraio 2018, festa della Candelora.

Agenzia SIR

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI