Martedì 12 Dicembre 2017
   
Text Size

Gas radon: al via le misurazioni nelle scuole cassanesi

Radon920x426

Al via la misurazione della concentrazione del gas radon nelle scuole cassanesi, da parte del Comune. In ottemperanza ad una recente legge della Regione Puglia, infatti, le attività aperte al pubblico -sia private che pubbliche  - sono obbligate a misurare l'eventuale presenza del radon negli ambienti di vita e di lavoro. Il radon, infatti, è un insidioso nemico dell salute umana, la seconda causa di cancro ai polmoni, ad esempio, dopo il fumo e dunque da monitorare e controllare.

Il Comune ha dunque predisposto il completo monitoraggio, che durerà un anno, presso la scuola primaria Plesso “via Convento”; la scuola secondaria di I Grado “V. Ruffo”; la scuola primaria Plesso “via Gramsci”; la scuola dell'infanzia “via Cap. Galietti”; la scuola dell'infanzia “Regina Elena” per un totale di 206 dosimetri ed una spesa complessiva di poco più di 9mila euro.

Il servizio è stato appaltato, tramite il MePa di Consip alla società romana "L.B. servizi" specializzata in questo tipo di misurazioni che procederà al posizionamento degli strumenti di misurazione nei prossimi giorni.

Nelle scorse settimane il gruppo consiliare di opposizione "Siamo Cassano" aveva chiesto, con una interpellanza, che cosa il Comune stesse facendo per ottemperare alla prescrizione della regione Puglia per quel che riguarda la misurazione del gas radone nelle scuole cittadine.

Commenti  

 
#1 La Ginestra -onlus 2017-11-21 23:25
IL'Associazione LaGinestra-onlus , in ottemperaranza alla legge regionale menzionata, ha provveduto già dai primi giorni di novembre ad installare rilevatori di gas rendono nei locali , sottostanti la scuola media, avuti in comodato dal Comune -con regolare contratto registrato all'Agenzia delle Entrate - adibiti dall'associazione a centro fisso di raccolta sangue.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI