Martedì 12 Dicembre 2017
   
Text Size

Gli operai della Tradeco senza stipendio incrociano le braccia

23660672 1788369658128632 1254847364 o

Pattumelle non svuotate, questa mattina: le troveranno gli utenti cassanesi fuori dalle proprie abitazioni a causa di una agitazione del personale della Tradeco addetto alla raccolta dei rfiuti in paese.

A causa dei ritardi nella erogazione degli stipendi, gli operai hanno indetto per questa mattina una giornata di sciopero: non ci sarà, quindi, la raccolta dei rifiuti.  I mezzi sono rimasti presso il capannone nella Zona Industriale di Cassano e gli operai hanno incrociato le braccia a causa del mancato pagamento degli stipendi, nonostante le promesse dell'azienda che - stando a quanto riferiscono fonti sindacali interne - fino a ieri aveva promesso il pagamento degli arretrati che però, a quanto pare, non è stato effettuato.

Interpellato l'assessore all'Ambiente Carmelo Briano, ha detto di essere venuto a conoscenza questa mattina della decisione degli operai: "il Comune - ha dichiarato - è perfettamente in regola con i pagamenti relativi alle fatture presentate dalla ditta dunque non ci sono resposanbilità da parte nostra".

Briano sta ora adoperandosi affinchè i disagi per i cittadini si riducano al massimo e già da domani il servizio possa riprendere.

Non è la prima volta che il personale cassanese della Tradeco proclama una agitazione e l'astensione dal lavoro: l'ultima, lo scorso febbraio, sotto al gestione commissariale del Comune; il motivo sempre lo stesso: ritardi nel pagamento degli stipendi, nonostante la liquidazione da parte del Comune delle fatture presentate. Si pensò, allepoca, anche ad una procedura che consentisse al Comune l'erogazione diretta degli stipendi agli operai ma poi la protesta rientrò perchè la società altamurana saldò il dovuto.

Si saprà in giornata se lo sciopero continuerà anche domani. 

 

 

Commenti  

 
#9 Pinko 2017-11-18 06:46
Lo sciopero lo farei per settimane almeno cosi le autorita si muovono
 
 
#8 x durc 2017-11-17 17:11
è facile avere il durc pulito. basta pagare! il problema è che per dare la priorità all'inps non si paga tutto il resto e quindi i dipendenti scioperano....
 
 
#7 Enzo 2017-11-17 11:50
Ma non possiamo chiedere i danni alla TRADECO? Una penale per i problemi che sta creando al paese!!!
 
 
#6 M.R. 2017-11-17 10:36
Quando, nei posti fondamentali ci sono degli incompetenti.
Alè!
 
 
#5 Cittadinostanco 2017-11-17 08:49
Briano si sta adoperando di qua, e di là, e poi di qua, e ancora di là. Una trottola! A me sembra, invece, che l'amministrazione comunale non stia facendo un bel nulla: problemi c'erano prima e problemi ci sono oggi; anzi forse stanno aumentando, in tutti i settori. Poi non posso credere che l'amministrazione non sapesse nulla di questo sciopero: la verità è che ancora una volta i cittadini non sono informati tempestivamente e i disagi aumentano. L'indennità mensile la prendete: sindaco, assessori e consiglieri tutti mettetevi al lavoro!!!
 
 
#4 WOW 2017-11-17 08:27
Miii, proprio oggi che c'è l'umido che fra l'altro ho da 3 giorni e dovrò tenerlo fino a lunedì.
Per quanto riguarda la questione stipendio non sentitevi soli, io non lo percepisco da 6 mesi e sfortunatamente essendo cittadino di questo paese che non offre lavoro, prima di ciò sono stato 3 anni disoccupato. Voi della raccolta differenziata state nella "vend d'la vacch", ritenerci molto fortunati.
 
 
#3 xy 2017-11-17 08:25
Ma se i Cassanesi pagano la TARSU O come +++ la chiamano i SOLDI DOVE FINISCONO???NON SARA' LA STESSA STORIA DELLE BANCHE??
 
 
#2 barimax 2017-11-17 08:10
bravi...non essendo un servizio di primaria importanza come la sanita', almeno voi che potete fate sentire la vostra presenza. buon lavoro anche se a spesso lo svolgete con superficialità. basti vedere cosa resta sulle strade dopo il passaggio dei vostri mezzi di raccolta
 
 
#1 durc 2017-11-17 08:08
Qualcuno mi spieghi come fa un’azienda del genere ad avere il documento di regolarità contributiva perfettamente in regola (vedi la recente sentenza che li ha visti vincere).
Come fa un’azienda del genere a partecipare alle gare d’appalto?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI