Mercoledì 18 Ottobre 2017
   
Text Size

Anziani e disabili: come accedere al sostegno economico

assegnicura

 

Arriva un sostegno economico per le famiglie che curano in casa e assistono anziani, disabili e persone non autosufficienti: l’Ambito Territoriale n. 5 della Asl – cui appartiene il Comune di Cassano – ha rese note le modalità di richiesta per l’assegno di cura e per i cosiddetti “buoni servizio”.

Vediamo  nel dettaglio condizioni e modalità.

BUONI SERVIZIO ANZIANI E DISABILI 

Dal 1° ottobre 2017 prenderà Avvio la 2^ Annualità Operativa del nuovo Buono Servizio per anziani e disabili che si concluderà il 30 settembre 2018. Vi saranno 3 differenti finestre temporali, in cui gli utenti potranno presentare DOMANDA:

- una 1^ finestra ad ottobre 2017
– una 2^ finestra a febbraio 2018
– una 3^ finestra a giugno 2018

La prima finestra temporale per la presentazione delle domande sarà aperta dalle ore 12:00 del 1° ottobre 2017, sino alle ore 12:00 del 31 ottobre 2017,

Si ricorda che gli utenti che intendono usufruire del Buono Servizio anche per la 2^ annualità, dovranno obbligatoriamente ripresentare domanda integrale in occasione della 1^ finestra temporale che aprirà il 1° ottobre 2017. 

I requisiti di accesso, stabiliti dall’Avviso n. 1/2017, sono:

  1. Possesso di un PAI in corso di validità, nel caso di accesso a prestazioni socio-sanitarie ex artt. 60, 60 ter, 88
    ovvero possesso di una Scheda di Valutazione Sociale del caso in corso di validità (solo nel caso di accesso a prestazioni socio-assistenziali ex artt. 68, 87, 105, 106), elaborata dal Servizio Sociale Professionale del Comune o dell’Ambito territoriale in cui è residente il richiedente del buono servizio.

ISEE ORDINARIO del nucleo familiare in corso di validità non superiore a € 40.000,00  in riferimento a disabili di età minore di anni 18, disabili adulti, anziani over65 autosufficienti e anziani over65 non-autosufficienti. Nel caso di prestazioni sociali agevolate rivolte a persone minori di anni 18, l’ISEE è calcolato con le modalità di cui all’articolo 7 del DPCM 159 del 5 dicembre 2013.

  1. In aggiunta, nel solo caso di disabili adulti e anziani non autosufficienti, anche:  ISEE RISTRETTO in corso di validità (anche individuale, esclusivamente ove ricorrano le condizioni di cui ai co. 1 e 2, art. 6 del DPCM 159/2013 e s.m.i.) non superiore a  € 10.000,00 nel caso di persone con disabilità e non superiore a € 20.000,00 nel caso di anziani non-autosufficienti over65.

Si precisa, inoltre, che nel solo caso di disabili adulti e anziani non autosufficienti per procedere alla presentazione di istanza, sarà obbligatorio risultare in possesso sia del ISEE ORDINARIO, sia del ISEE RISTRETTO, entrambi già certificati dall’ INPS con apposita attestazione, i cui estremi protocollari saranno richiesti in sede di domanda. NON SARANNO PERTANTO AMMESSE DOMANDE PRIVE DI UNO DEI DUE ISEE RICHIESTI.

La presentazione delle domande, come consueto, avverrà esclusivamente per via TELEMATICA sulla piattaforma dedicata, all’indirizzo:

http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/SolidarietaSociale/CATALOGO  

Sezione procedure telematiche – sottosezione Buoni Servizio.

Le domande presentate nella finestra 1^ finestra temporale della 2^ annualità, in caso di ammissione, garantiranno un Buono servizio della durata massima di 12 mensilità, fino alla data limite del 30 settembre 2018 (conclusione della 2^ annualità operativa).

ASSEGNO DI CURA

A partire dalle ore 12 del 1° settembre scorso, è possibile effettuare le domande, purché si sia in possesso di una certificazione ISEE 2017, basata sull’ISEE ordinario o familiare, e capace di far estrapolare il valore dell’ISEE reddituale.

Le domande possono essere presentate fino alle ore 12 del 2 ottobre 2017 esclusivamente sulla piattaforma telematica della Regione Puglia, accessibile al seguente link: 

http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/SolidarietaSociale/ASCURA2017.

Le domande correttamente inviate tramite la piattaforma informatica della Regione Puglia, nei termini comunicati, verranno istruite dalla ASL di Bari, secondo i criteri specificati nei provvedimenti normativi e comunque fino alla completa assegnazione delle risorse assegnate alla ASL di Bari.

Ai fini dell’attuazione della misura, svolgono un ruolo attivo i Distretti Socio Sanitari di appartenenza e gli Sportelli informativi delle ASL.

Quello di riferimento per il nostro comune è lo Sportello SLA/SMA – non autosufficienti gravissimi della ASL Bari sito a piano terra dell’ex CTO sul Lungomare Starita, 6 a Bari. È aperto il lunedì dalle 10 alle 13 e il giovedì dalle 15 alle 18. È possibile contattare la ASL ai numeri 080 5842428 o 333 8534588oppure all’indirizzo mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Per ogni informazione riguardante la procedura di accesso e la misura dell’Assegno di Cura è possibile usufruire della funzionalità “Richiedi INFO” attiva su http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/SolidarietaSociale/ASCURA2017, per ottenere una risposta in forma scritta dalla struttura regionale competente.

Il supporto tecnico, invece, potrà supportare per specifiche difficoltà nell’utilizzo informativo della piattaforma stessa.

 

 

Commenti  

 
#1 Nulla 2017-09-13 17:58
Per fortuna che c'è cassanoweb. ....

Perché i servizi sociali sono il nulla
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI