Lunedì 23 Ottobre 2017
   
Text Size

Rifiuti:Briano chiarisce, Grandaliano lo smentisce

IMG 20140811 121524

 

Smentite, precisazioni e osservazioni sulla vicenda dei mancati finanziamenti a Cassano in tema di rifiuti: alla fine, però, la triste verità è che con tutta probabilità soldi non ne arriveranno al nostro Comune. Né per ripulire le periferie né per migliorare la raccolta differenziata degli stessi.

Dopo il nostro articolo sulla mancata presentazione del progetto da parte del Comune in Regione – una “pecca” che a quanto pare risale alla gestione Commissariale del dicembre scorso – l’assessore all’Ambiente Carmelo Briano ha inviato alcune precisazioni. Eccole:

“In riferimento all’articolo “Rifiuti: Il Comune chiede soldi ma senza progetto e viene escluso” occorrono alcune precisazioni.

Nell’articolo si fa erroneamente riferimento a fondi straordinari della Regione per ripulire le periferie citando 32mila euro non assegnati al Comune che in realtà sono stati richiesti in quella misura, durante il periodo Commissariale, nell’ambito della destinazione straordinaria del tributo speciale per il deposito in discarica (c.d. ecotassa) disposta dalla Regione in favore dei Comuni con L.R. 25/2016. Mentre i fondi messi a disposizione della Regione per ripulire le periferie dei Comuni sono stati disposti con Ordinanza del Presidente della Regione Puglia n. 480 dell’08 agosto 2017, pubblicata sul BURP n. 95 del 10/08/2017 con tetto di spesa massima riconoscibile di 25mila euro.

Nel merito la Regione Puglia, per mezzo del Commissario ad acta dell’Agenzia Territoriale regionale per il Servizio Rifiuti, con nota prot. 1378 del 15 novembre 2016 chiese ai Comuni che nel periodo 1° luglio-31 dicembre 2016 stessero sostenendo, per sopravvenute carenze impiantistiche, maggiori oneri per il trasferimento ed il conferimento dei rifiuti solidi urbani (RSU)  di presentare entro il 10 dicembre 2016 una proposta di utilizzo della somma assegnanda per interventi volti a favorire la minore produzione di rifiuti residuali e degli scarti del trattamento di selezione delle raccolte differenziate, con esclusione di attività informative e comunicative. In data 09 dicembre 2016, a mezzo pec, è stata inoltrata comunicazione prot. 16017 all’Agenzia Territoriale della Regione Puglia per il Servizio Rifiuti con la quale si indicavano gli stimati maggiori oneri per € 32.092,15, con l’impegno di utilizzare la somma eventualmente assegnata in attività che favoriscano la minor produzione di RSU. Con pec del 26 giugno 2017 veniva trasmesso dal Commissario ad Acta dell’Agenzia regionale il proprio Decreto n. 49 di ammissione dei progetti presentati dai Comuni, per un importo complessivo ammesso di € 7.643.337,12, che riportava in corrispondenza del Comune di Cassano delle Murge la nota:  manca progetto - Richiesti € 32.095,15. In data 26/07/2017  in qualità di Assessore alle Politiche Ambientali contattavo il sub Commissario, della struttura regionale, Avv. Rocco de Franchi al fine di individuare possibilità di finanziamento rispetto alla richiesta comunale; lo stesso sub-commissario riferiva che era in corso una rivisitazione delle richieste già pervenute e che vi potevano essere margini per l’accoglimento della richiesta comunale inoltrando apposita proposta progettuale, proposta prot. 10336 del 27 luglio 2017, che veniva inoltrata nella stessa data a mezzo pec, per l’importo definitivo di € 31.796,47. In data 08 agosto 2017 con Decreto n. 63 il Commissario ad Acta integrava il proprio precedente decreto 49/2017 non considerando l’aggiornamento della proposta comunale.

Per quel che concerne il finanziamento legato all’ordinanza n. 480 dell’08 agosto 2017, pubblicata sul BURP n. 95 del 10/08/2017, è stata inoltrata in data 16 agosto 2017 istanza prot. 11078 per l’assegnazione di un contributo di € 25.000,00 per spese relative a interventi straordinari di rimozione rifiuti abbandonati lungo strade comunali di percorrenza a vocazione turistica. Si tenga conto che le bonifiche lungo le strade comunali vengono effettuate correntemente e che da contratto sono in capo all’ATI TRA.DE.CO. Srl-Murgia Servizi Ecologici Srl per un numero di 12 interventi ordinari e 4 straordinari all’anno.

Per entrambe le richieste di finanziamento nei prossimi giorni saranno interessate le relative strutture regionali per sollecitarne il relativo accoglimento, oltre che per richiedere ulteriori risorse per il contrasto agli abbandoni e per la copertura anche dei costi di trasporto e smaltimento dei relativi rifiuti”.

Fin qui le precisazioni dell’assessore Briano. Non si capisce, però, quali e per quale motivo dovrebbero essere interessate le strutture regionali che hanno già negato il finanziamento, proprio con la pubblicazione del Decreto di cui si parlava nell’articolo.

Non solo.

E’ lo stesso Commissario “ad acta” dell’Agenzia regionale per i rifiuti, l’avv. Grandaliano che in una nota in risposta al Consigliere Regionale Ignazio Zullo precisa che "Il decreto 65/2017, che dispone la distribuzione delle risorse per la raccolta straordinaria di rifiuti dai cigli delle strade extraurbane, stabilisce che l'erogazione dei fondi, fino all'esaurimento degli stessi, avverrà nel rispetto, rigoroso, dell'ordine cronologico delle richieste pervenute, oltre che della vocazione turistica dei Comuni richiedenti.

Il Comune di Cassano Murge, ad oggi, non è stato ammesso al finanziamento per la rimozione straordinaria dei rifiuti dai cigli delle strade extraurbane, non per carenze progettuali, bensì per il fatto che la domanda è pervenuta in Agenzia a fondi già esauriti, ovvero solo il 16 agosto, alle ore 12.13 e, nel dettaglio, è stata la 144esima domanda ad essere recapitata negli uffici dell'Ager".

In sostanza, soldi non ne arriveranno nel nostro Comune: sia per carenze progettuali che per i ritardi nella presentazione delle proposte.

 

 

Commenti  

 
#10 ciccio riccio 2017-08-21 09:42
ass.Briano sei unico al mondo,tu e quanti ne state l'assu'.
E noi adesso dovremmo essere multati per l'indifferenziata, e voi che multe dovete prendere quando fate perdere soldi che servono per il bene dei cittadini.
dice il rpoverbio chi sbaglia paga,se dovremmo pagare noi, iniziate a pagare Voi per i Vs errori,quindi i trentaduemilaeuro che avete perso,la BUONA AMMINISTRAZIONE li paga di tasca proria:O NO.
Altrimenti ritornate dove stavate.
A casa Vs.
E per l'ennesima volta i soldi per la focaccia +++ come per incanto sono usciti.
Certo che MINISTRATE veramente bene.
a proposito in villa la sera a parte qualche serpente,adesso si sono riaffaciate le ZOCCOLE,alle prossime oltre alle foto, qualcuno ve le porterò dietro le porte del comune.
 
 
#9 Er monnezza 2017-08-18 11:40
a redaziò, però "ad acta" j'o devi spiegà ai plebbei, che già co li numeri de protocollo a'ggente se mbriaca...
 
 
#8 Er monnezza 2017-08-18 11:35
capirai, mo vié fori che se so pure votati da soli... e dateje tregua! tra 5 anni me raccomanno, votate l'artro rinnovamento da l'artra parte. E continuamo er ping pong, commissario permettendo.
Firmato, l'unico che po' parla de monnezza a ragion veduta. Che so io, er monnezza.
 
 
#7 R.t 2017-08-18 10:10
CHE FIGURA DI ++++
 
 
#6 X noi 2017-08-18 09:30
Ma Briano invece di multare chi nel bene o nel male fa la raccolta,non può essere più attento a non perdere queste tipo di occasioni?Cassano è invasa di rifiuti nelle vie extra urbane.
Era l'unico modo per non far ricadere la bonifica del territorio,nelle tasche dei cittadini
La buona amministrazione per ora non si è per NIENTE vista
 
 
#5 Fannulloni 2017-08-18 07:33
Ora mi raccomando non scordatevi dei premi ai dirigenti e ai funzionari!
 
 
#4 OltreCassano 2017-08-17 22:53
Chiamasi pure:RIGENERAZIONE PERIFERIE. E chissà quanti altri fondi perderemo ancora. Ma invece di andare a rovistare nei bidoncini, per poi sanzionare alcuni cittadini, non potevi inviarla prima quella domanda ad acta? ???? ???? ???? ???? ???? ????
 
 
#3 Cassanese 68 2017-08-17 22:13
Briano noi cittadini vi dovremmo sanzionare per questa mancanza. Facciamo così: toglietevi lo stipendio e andate a pulire voi le strade. Ancora non è chiaro chi vi ha votato. Ma soprattutto con quale coraggio!
 
 
#2 Montalbano 2017-08-17 22:10
La buona amministrazione. Ritiratevi per favore. Siete peggio della amministrazione Lionetti!
 
 
#1 Er monnezza 2017-08-17 17:56
a Commissà, devi vedé quanno se spinge er bottone send, no quanno ariva dentr'a posta d'a reggione, che po' pure esse che l'hanno spedita a lujo ma coji allegati a'mail t'ariva a feragosto...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI