Venerdì 20 Ottobre 2017
   
Text Size

Rifiuti: la piattaforma della Tradeco "scoppia"

19688456 10210045666995105 638473609 o

Più che una piattaforma per il conferimento rifiuti, sta diventando una discarica a cielo aperto, la cosiddetta “Isola Ecologica” nella Zona Industriale di Cassano, gestita dall’ATI “Tradeco-Murgia Servici Ecologici”.

Carta, plastica, masserizie varie, legno e piccoli elettrodomestici si accumulano presso la piattaforma, con cassoni stracolmi di materiale, impossibili da svuotare.

Anche lungo le strade di ingresso, in via Calabria, vi sono mobili e paccottiglia varia che i cittadini non conferiscono più ma lasciano semplicemente lì, sul marciapiede, incuranti di qualunque conseguenza.

Dentro, però, come dicevamo, la situazione è ancor più drammatica (come queste immagini, scattate poco fa, mostrano) perché gli operatori non sanno più cosa fare e sono alle prese con condizioni di lavori impossibili, con  rischi derivanti, ad esempio, anche dalla presenza di roditori e insetti che l’accumulo di rifiuti ha generato e moltiplicato.

Quali sono le cause di questo caos?

Note ufficiali non ce ne sono, né da parte delle ditte che gestiscono la piattaforma né dal Comune di Cassano che è chiamato a verificare l’andamento della raccolta de rifiuti e il conseguenziale conferimento alle diverse piattaforme.

Da quel che siamo venuti a sapere interpellando alcuni dipendenti della Tradeco pare che da almeno due settimane uno dei “ragni” (le macchine che sollevano il materiale e lo posizionano nei camion “scarrabili”) è fuori uso.

Non solo: ben due camion-compattatori sono fermi*** in quanto i livelli di radioattività dei rifiuti a bordo sono troppo alti perché possano essere scaricati. Esiste, infatti, un protocollo di sicurezza per cui quando questi camion si presentano in discarca o presso le piattaforme dei rifiuti speciali (ospedalieri, in particolare) viene verificata la radioattività degli stessi e se troppo alta, come in questo caso, i camion vengono “sequestrati” e tenuti in quarantena, fino a quando cioè i livelli si abbassano.

E’ in questo scenario che gli operatori si trovano a lavorare, sempre più preoccupati per il loro futuro sui continui “rumors” a proposito della tenuta economico-finanziaria della società altamurana.

In questo difficile contesto si inseriscono due richieste che il movimento “Progetto in Comune” ha fatto nei giorni scorsi all’Amministrazione Di Medio a proposito del Progetto “Monicomp” (l’attivazione dell’Albo dei compostatori domestici e le attività di comunicazione e sensibilizzazione su questo tema) nonché sull’eventuale passaggio al nuovo contratto-Consip, quello stipulato, cioè, dall’Aro Ba/4 e di cui Cassano potrebbe usufruire. “Progetto in Comune”, in una delle due istanze, infatti, chiede “la disponibilità dell’ente ad intraprendere un lavoro di condivisione delle scelte che porteranno all’eventuale stipula del nuovo contratto rifiuti, o a proseguire con l’attuale gestore, fornendo ai cittadini tutte le analisi necessarie alla comprensione e condivisione di tale scelta”, rendendosi “disponibile a collaborare con l’ente al fine di facilitare il processo di partecipazione attiva, svolgendo attività di coinvolgimento, comunicazione e mediazione negli eventuali incontri tematici che l’ente vorrà promuovere”. 

 

*** La "Murgia Servizi Ecologici" precisa che i due mezzi non si trovano nel capannone della stessa ma presso la discarica di Conversano.

 

 

19749804 10210045658234886 1420571445 o

 

19688363 10210045658154884 1977331175 o

 

 

Commenti  

 
#27 A francoG 2017-07-07 10:31
FrancoG e basta con sta frottole e ste medaglie!
La raccolta differenziata è un obbligo di legge e la precedente amministrazione dimedio era tenuta per forza ad attuare la legge con la nuova gara d’appalto.
Il lavoro di Briano? PESSIMO…
Perché il capitolato presenta mancanze e servizi non previsti e soprattutto è troppo costoso con meno servizi.
Perché paghiamo più tasse nonostante tutto, non c’è una premialità e ci si sente dire che se non fosse stato così avremmo pagato ancora di più… Non dimentichiamo che paghiamo quasi il 50% in più!!!
Perché l’isola ecologica che dovrebbe garantire un ritorno economico è solo una favola.
Perché manca informazione continua ai cittadini sulle corrette modalità di conferimento differenziato. Sono cose create solo perché previste nel capitolato ma poi?
Perché manca un controllo degli evasori della tassa e di chi non fa affatto la raccolta.
Perché a parte lo spettacolo iniziale delle guardie volontarie mancano i controlli (sfido chiunque ad inserire una bottiglia di vetro anche nella frazione dell’umido e vedere se un operatore segnala l’infrazione.
Ed infine soprattutto perché non si fa nessuna azione di contrasto alle mafie dei rifiuti alle quali nel sud tutti i comuni sono ricattati.
Ma qui scatta la grossa amara risata. Perché ci sarebbe molto da dire ma non lo andiamo certo a scrivere.
Briano è un incompetente e basta. Ed i comuni virtuosi viaggiano su cifre di raccolta ben più alte. E perché le cose cambino dobbiamo aspettare che certi personaggi lascino questo pianeta.
 
 
#26 Michele p. 2017-07-07 07:12
X FrancoG
È inutile negare l'evidenza dei fatti , le immagini parlano chiaro (concordo col commento n. 23)vedi isola ecologica
Non si è capaci di risolvere i problemi dall'alto e si comincia dal basso
E poi percome scruvi ci crediamo tutti che non sei ne un parente ne un simpatuzzante di questa amministrazione
La campagna elettorale è finita basta a raccontare frottole come dice lei (ma anche le sue lo sono )
 
 
#25 M.R. 2017-07-06 10:12
Alle volte mi chiedo:come mai si cade così in basso.
Condivido il commento n°23.
Pensavo che non l'avremmo più rivista la persona citata, invece ci tocca sopportarla e subire le sue angherie e la sua arroganza.
Che Dio ce la mandi buona.
Non c'è ne uno o una che si salva.
A proposito di baci di Giuda.
Grazie redazione.
 
 
#24 FrancoG 2017-07-06 10:12
per commento n. 23 di tal "cominciamo bene".

Carissimo, siccome è irritante NON DARE A CESARE QUEL CHE E' DI CESARE, vorrei solo ricordarti che se Cassano è uno dei comuni più virtuosi in tema di raccolta differenziata, ebbene questo lo si deve proprio a BRIANO ed alla giunta Di Medio 2009-14. Poi è giusto contestare tutto e tutti, ma la verità è la prima cosa da mettere sul tavolo in modo pulito per potervi discutere in modo ragionato. Il tuo azzardo a voler rinfacciare a Briano (che forse, è persino comprensibile, ti sta antipatico pur essendo persona mite e di poche parole) il fatto che Cassano sia un comune virtuoso solo grazie ai cittadini, come se il suo lavoro fosse stato inutile o dimenticato, è ingeneroso e irritante. Immagina se succedesse a te (o se vuoi posso augurarti che ti succeda) che qualcuno neghi il tuo lavoro o, peggio, lo attribuisca ad altri. Fatti un esame di coscienza e poi, se proprio devi, rispondi in modo adeguato e senza dire castronerie o insulse frottole.

P:S: chi scrive (cioè io medesimo) non è nè un parente di Briano nè un centrodestrino. Sono semplicemente scocciato di vedere bugie volare come gabbiani liberi nel cielo dell'informazione della mia cittadina. Spero che TUTTE le opposizioni, dico tutte, abbiano il coraggio di riconoscere il lavoro caparbio, silenzioso e decennale di Briano.
 
 
#23 cominciamo bene 2017-07-06 09:26
Quando non si possono toccare i poteri forti e "GLI AMICI" l'unico modo per farsi valere è quello di punire i cittadini
Infatti il Sig. Briano ha cominciato a rovistare tra i bidoni dell'indifferenziata alla ricerca del pelo nell'uovo per poter multare i cittadini che è la soluzione più semplice nonostante il comune di Cassano e uno dei più virtuosi per la raccolta differenziata GRAZIE AI CITTADINI
E bravo Mister Briano abbiamo cominciato proprio bene
 
 
#22 Falco 2 2017-07-04 16:55
Infatti non salutano più e non sorridono più perché noi ora non gli serviamo più..lo stesso dicasi dell'Isola ecologica prima delle votazioni quando siamo andati a conferire il materiale c'era tanta gentilezza come mai vista ora tutto come prima
 
 
#21 M.R. 2017-07-04 16:07
Piccola digressione:
Per caso ho incontrato l'assessore Briano:
neanche un accenno di saluto.
Il lupo cambia il pelo ma non il vizio.
L'assessore,molto probabilmente, pensava potessi fermarlo e parlare dell'argomento in questione.
Non ha capito niente.
Io la lezione l'ho imparata.
In piazza non mi espongo più,non ne vale la pena è fiato sprecato a questi non gli fa ne caldo ne freddo gli rimbalza tutto.
 
 
#20 Battisti 2017-07-04 15:07
Mi viene da ridere.o piangere.in ,questi giorni stanno aprendo le buste di raccolta.ai cittadini,cercando cavilli Dove non è il caso.Guardi, le foto del centro.raccolta! E rimani deluso.in Italia e facile prendersela con i più deboli!e quando aprono le buste chi pulisce?il cittadino?.
 
 
#19 xy x comm. uno 2017-07-04 14:01
Mi unisco al suo pensiero per il groviglio di attivita' che circonda "l'isola ecologica".Pero' sorge anche un dubbio:e' nata prima la gallina o l'uovo?":in poche parole c'era prima la tradeco o il ristorante???QUINDI LE AUTORIZZAZIONI SONO LECITE???O CON L'AMICIZIA SI OTTIENE TUTTO??E poi la gente come fa a mangiare con la puzza della discarica???Avranno lo stomaco di ferro???
 
 
#18 M.R. 2017-07-04 13:45
Mi sa che, quello che nega l'evidenza, è proprio lei .
Mi piacerebbe avere una bacchetta magica ,incomincerei a far sparire quelli che hanno lo stesso suo modo di pensare.
Alla prossima ho la nausea(metaforicamente parlando).
 
 
#17 castro 2017-07-04 11:09
Non è passato neanche un mese dalla elezione della Di Medio e dai commenti si evince che il nuovo sindaco doveva sistemare tutto quello che non và.
Certo se aveva la bacchetta magica lo poteva fare.
La verità è che molti non hanno ancora digerito la sconfitta.
Calma, avete 5 anni davanti a voi.
 
 
#16 Cittadino qualunque 2017-07-04 09:20
Cara sindaca se vuii essere credibile è vuoi sistemare davvero davvero davvero le cose fai entrare immediatamente L'ARO altrimenti la situazione peggiorerà e la popolazione non collaborerà più con la differenziata come gua la maggioranza sta facendo basta vedere ciò che lasciano fuori al deposito dei netturbini e ogni giorno viene raccolta e buttata come indifferenziato tutto mischiato e la percentuale non salirà mai
 
 
#15 embè 2017-07-04 07:35
è in vacanzaaaa
 
 
#14 Assurdo 2017-07-03 21:07
Tanto si sapeva che il sindaco di medio non fa niente...quante promesse ha fatto adesso che c'è bisogno di fare qualcosa il sindaco dov'è?sindacoooo dove seiiii?
 
 
#13 Differenziato 2017-07-03 18:53
La sagra della munnezza al posto di quella della focaccia
 
 
#12 Mirco 2 2017-07-03 18:41
Sarà un altro fallimento non si risolverà mai niente rimarrà sempre la teadeco perché i politici di Cassano vogliono così
 
 
#11 Ughino 2017-07-03 18:38
Ma che rispetto ormai una volta passate le votazioni non ti salutano più durante la campagna politica ti salutavano da lontano è a 32 denti è stavano sempre con i cittadini tutta farsa quello che fa più rabbia è che ce gente che si fa ancora lusingata da questi soggetti per non parlare delle promesse che fanno prima delle votazioni meglio lasciar perdere però una cosa è certa tutti i nodi vengono al pettine
 
 
#10 Montalbano 2017-07-03 16:21
Di Medio e Briano che farete? Prevarrà l'amicizia verso chi vi ha fatto campagna elettorale o il rispetto delle regole e dei cittadini?
 
 
#9 ... 2017-07-03 15:49
Che si chiami la ASL, i Carabinieri Forestali.
Sigilli. Sequestro. Contratto rifiuti sciolto.
Questo dovrebbe fare un verso Sindaco.
 
 
#8 Cittadina 2017-07-03 14:58
Cosa vuole fare la nuova amministrazione? Xke secondo voi aderirà all'ari ba/4? Con tutta la campagna elettorale fatta dalla Murgia servizi sicuramente il servizio resterà a loro...anche se non garantiscono al 100% la sicurezza ambientale x il nostro paese
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI