Lunedì 18 Dicembre 2017
   
Text Size

Aro Ba/4: assegnato l'appalto rifiuti. Le conseguenze per Cassano

altamurgiarifiutio

La Consip ha ufficialmente comunicato l’aggiudicazione della gara del nuovo servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani nelle città dell’Unione dei Comuni dell’alta Murgia (Gravina in Puglia, Grumo Appula, Toritto, Poggiorsini e Santeramo), alle quali si aggiungono Altamura e Cassano delle Murge. Un appalto – andato al costituendo RTI TeKnoService Srl - Azienda Servizi Vari Spa - Raccolio Srl - con base d’asta di oltre 143 milioni di euro, che per i prossimi 7 garantirà nei centri dell’Aro Ba/4 la raccolta ed il trasporto dei  rifiuti solidi urbani e la raccolta differenziata. La comunicazione ufficiale è stata pubblicata sul sito della Consip ed è stata poi annunciata dal riconfermato sindaco di Gravina, Alesio Valente, presidente dell’Unicam. L’appalto è stato aggiudicato ad un’azienda torinese.

"Finalmente”,  afferma l’ onorevole Liliana Ventricelli del Partito Democratico “ la gara per l'affidamento del servizio di raccolta rifiuti, raccolta differenziata e trasporto rifiuti dei comuni ricadenti nell'Aro Ba/4 è stata aggiudicata in maniera definitiva. E' stata una lunga attesa, un lavoro di continuo sollecito, con cui abbiamo chiesto soprattutto all'amministrazione comunale di Altamura di fare in fondo il suo dovere facendo rispettare l'attuale contratto", sull'appalto riguardante sette Comuni del territorio murgiano, messo in gara dalla Consip su mandato dell'Unicam (Unione dei Comuni dell'Alta Murgia).

Continua l’onorevole: "Sulla base del capitolato - comincerà, speriamo quanto prima, una nuova stagione con l'eliminazione dei cassonetti e la nuova raccolta porta a porta della differenziata. Lo dico da tempo, si deve lavorare affinché le comunità non arrivino impreparate a questo cambiamento. Ora non ci sono più alibi; non si perda altro tempo con finte mini gare. Ovviamente, la vigilanza resterà massima affinché l'attuazione dell'appalto sia piena, così da garantire ai cittadini vantaggi e servizi più efficienti".

Per Cassano delle Murge si apre una verifica di costi e benefici: l’intesa con l’Aro, infatti, consente di poter aderire o meno al nuovo contratto se il nostro Comune ne potrà trarre benefici o meno, senza alcun automatismo dato che il servizio di raccolta differenziata porta-a-porta esiste già da anni ed ha consentito di raggiungere il 66% di differenziata nel 2016.

 

 

 

Commenti  

 
#8 Arturo 2017-06-17 17:00
La scelta deve permettere ai cassanesi di vedere una riduzione della tassazione sulla raccolta rifiuti, ce lo meritiamo TUTTI x il 66% di differenziata!
Per la redazione: si tratta della sola raccolta rifiuti o anche della pulizia dell'abitato?

LA REDAZIONE

Il contratto prevede raccolta e smaltimento nonchè pulizia e servizi aggiuntivi (pulizia caditoie, ecc.),
 
 
#7 Quando 2017-06-16 04:29
Speriamo questo nuovo capitolato possa essere diverso perché non se ne può più vogliamo vedere come una volta il netturbino di quartiere è la spazzatrice da per tutto
 
 
#6 Elettrice 2017-06-15 22:35
Spero che codesta redazione vorrà tenerci regolarmente informati sulla storia della raccolta dei rifiuti. Io personalmente e ,sono sicurissima, molti anzi tutti i cittadini vorremo essere informati sulle condizioni e sul servizio che offrirà la ditta che si è aggiudicata l'appalto nell'Aro Ba4. Naturalmente vorremo conoscere le condizioni e i servizi della Tradeco. Tanto per sapere a chi e perché diamo i nostri soldi e per conoscere le scelte che la nuova amministrazione farà,se saranno realmente nell"interesse della comunità. Il servizio di informazione che voi frenaste al pubblico può essere un modo di partecipazione alle vicende cittadine Grazie
 
 
#5 SIC 2017-06-15 18:39
Spero che il nuovo contratto possa fare le cose per bene e si possa vedere più pulizia per le strade
 
 
#4 Era ora 2017-06-15 18:35
Era ora finalmente si cambia almeno lo speriamo tutti si perché i disservizi sono tanti non serve ad elencarli basta guardarsi intorno tutto lo sporco che ce e speriamo con la buona ditta di vedono più netturbini perché non è possibile solo 2 netturbini su 15000 abitanti è se aggiungiamo i borghi? Spero presto
 
 
#3 Perditempo a Vita 2017-06-15 13:48
Daiii Sindaco rimaniamo con la Tradeco.....
 
 
#2 noncistò 2017-06-15 12:16
Di Medio tocca a te , partiamo col piede giusto
 
 
#1 M.R. 2017-06-15 12:01
Cara redazione,
chiedo scusa,ma l'articolo secondo me è alquanto fazioso data l'importanza dell' argomento,ho riletto l'articolo diverse volte ma anche questo non è servito.
Chiedo scusa per la mia ignoranza per quanto riguarda la materia,ma mi potreste spiegare con termini meno tecnici e in sintesi le conseguenze alle quali andrebbe incontro il comune se...
Grazie in anticipo,per la risposta che sono certa mi darà.
Buona giornata.

LA REDAZIONE

Fazioso? In che senso?
Le conseguenze: dopo l'assegnazione dell'appalto dell'Aro, il Comune di Cassano dovrà decidere se andarsene con il nuovo soggetto gestore e abbandonare la Tradeco oppure restare con quest'ultima, Dovranno essere valutati costi e benefici dell'uno e dell'altro caso.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI