Giovedì 14 Dicembre 2017
   
Text Size

Capitale umano lascia la Puglia: l’università telematica può fermare la fuga

Stando al rapporto presentato dall’Arti sullo stato di salute dell’università, il risultato per la Puglia è impietoso. Si parla, infatti, di una fuga massiva dalla Puglia che vede ogni anno l'abbandono di oltre 6.000 giovani che decidono di trasferirsi in un’altra zona d’Italia o all’estero. Il motivo? Il sistema universitario pugliese, che non funziona come dovrebbe e che diviene spesso vittima delle lamentele degli studenti: sul banco degli imputati trovano soprattutto spazio un’offerta formativa poco gratificante e scarsamente in grado di preparare al mondo del lavoro, ed una serie di difficoltà burocratiche dovute al taglio dei finanziamenti e delle borse di studio, che hanno causato non pochi problemi agli studenti della Puglia. Tutto questo avviene alla luce di una grande verità: emigrare dalla Puglia per andare a studiare fuori costa, e anche tanto.

Studenti pugliesi fuorisede: quali sono i costi da sostenere?

Essere studenti fuorisede non significa solo affrontare un momento di allontanamento dai propri cari, psicologicamente molto complesso, ma anche andare incontro ad una serie di spese molto elevate. Secondo l’indagine condotta da Federconsumatori, infatti, una famiglia che manda un ragazzo a studiare lontano dalla propria regione affronta una spesa annua pari a circa 9.000 euro. Le voci di spesa maggiori sono ovviamente quelle legate al caro-vita nelle metropoli, e al costo degli affitti degli appartamenti, soprattutto se situati nei quartieri universitari; per non parlare poi dei trasporti e delle spese da affrontare per tornare a casa durante le festività.

La soluzione per i giovani pugliesi: l’università online

In momenti di crisi, spesso le famiglie compiono sacrifici enormi per permettere ai propri figli di andare incontro ad una formazione di reale livello, anche a costo di mandarli lontano e di affrontare spese così ingenti. Eppure, oggi esiste una soluzione alternativa: le università online, che permettono agli studenti di continuare a studiare da casa propria, attraverso il computer, dunque senza sostenere le spese relative ai trasferimenti da fuorisede. Inoltre, questa soluzione consente anche di studiare senza rinunciare alle lezioni dal vivo: l’università telematica UniCusano, ad esempio, offre numerosi learning center sparsi nel territorio e in Puglia, come ad esempio quello relativo alla facoltà di scienze politiche a Bari. Una soluzione perfetta per coniugare modernità, risparmio economico e studio tradizionale.

Scienze politiche: una delle facoltà più ambite

Perché abbiamo scelto di citare scienze politiche? Il motivo è dovuto al fatto che si tratta di una delle facoltà più ambite dai giovani. Soprattutto per via dei tanti sbocchi lavorativi, come ad esempio la possibile carriera diplomatica, il lavoro da dirigenti e da funzionari nelle aziende o presso gli enti pubblici, e persino l’opportunità di fare i giornalisti o gli esperti di marketing. Il motivo di questo ampio ventaglio di sbocchi professionali è dovuto allo studio di una serie di materie interessanti e anche particolarmente formative, come ad esempio economia, diritto e politiche internazionali: grazie a questa laurea a tutto tondo, è davvero semplice creare un background di conoscenze tale da poter lavorare in molti ambiti, anche se in apparenza lontani e diversi.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI