Lunedì 18 Dicembre 2017
   
Text Size

A rischio chiusura l'unica libreria di Cassano

libreria 1

E' a rischio chiusura "La Casa sull'Albero", l'unica libreria di Cassano, inaugurata un paio di anni fa da Giulia e Claudio.

Sono gli stessi titolari che su una pagina Fb annunciano, nei prossimi mesi, la chiusura della libreria. 

"Aprire una libreria, in tempi difficili, in un luogo dove non c'era mai stata, è stato prima di tutto il tentativo di tracciare una strada nuova" scrivono i due titolari - "Ci hanno detto in tanti che eravamo coraggiosi, ma non abbiamo voluto ascoltarli e in questa avventura ci siamo buttati a capofitto cercando di dare tutto il possibile. Nei prossimi mesi la libreria chiuderà e noi vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno condiviso con noi questo pezzo di strada: i preziosi amici del club del libro, tutti i bambini che hanno trascorso con noi mattinate indimenticabili e nei quali confidiamo di aver lasciato la traccia più profonda, tutti i genitori e gli insegnanti che hanno creduto nel nostro progetto, tutti i clienti affezionati e ultimi, ma non ultimi, le nostre famiglie e i nostri amici che hanno supportato in mille modi il nostro sogno aiutandoci e confortandoci in questi anni.  Siamo sicuri di aver lasciato una traccia".

Numerosissimi i messaggi di solidarietà giunti sui social-network, a sostegno di un presidio di cultura e divulgazione del sapere al quale soprattutto tanti bambini erano legati, grazie alle numerose inizitive organizzate dalla libreria.

Ma al di là della solidarietà verbale o scritta, occorre darsi da fare per tentare di salvare "La Casa sull'Albero", facendo acquisti in questo punto vendita piuttosto che preferire i canali on-line o i centri commerciali.

Nella speranza che questo sogno non chiuda.

 

libreria 2

Commenti  

 
#10 Lettore 2017-01-27 20:15
Dal punto di vista "romantico", devo dire che mi dispiace molto e ringrazio i ragazzi per aver mostrato passione e coraggio.

Da un punto di vista razionale, devo dire che anche quella è un'attività imprenditoriale e, in quanto tale, segue le regole del mercato.
 
 
#9 Merchionne 2017-01-27 17:51
le imprese aprono e chiudono per motivi di mercato e capacità imprenditoriali.
Facciamone una ragione
 
 
#8 giannidepinto 2017-01-27 16:19
Rinco davanti ai computer piuttosto che comprare libri. Hai un problema di salute? Vai su internet e capisci tutto anzi diventi medico. Piuttosto compriamoci più spesso un libro di qualunque materia e sicuramente ci arricchiremmo in sapere. Un paese, una nazione, un semplice cittadino che investe in cultura arriverà sempre tra i primi.
 
 
#7 X Ex commerciante 2017-01-27 15:14
Poteva dirci della chiusura della sua attività e si poteva fare anche per lei un'articolo....Nn è stata una volontà della testata giornalistica ma dei proprietari della libreria..


LA REDAZIONE

Si precisa che i proprietari della libreria NON hanno chiesto alcuno spazio nè articolo. E' stata una iniziativa del giornale parlare della vicenda.
 
 
#6 ennio 2017-01-27 15:06
Ex commerciante di quale anno parla? Quello passato?
 
 
#5 Ex Commerciante 2017-01-27 13:21
Abbiamo fatto l articolo per una libreria, e per le attività che anno chiuso e quelle che continueranno nelle chiusure? Pensiamo alla crescita del commercio di tutto Cassano e non al singolo problema.
 
 
#4 paracaduti e baci 2017-01-27 13:05
Peccato è un bel punto d'incontro per grandi e piccini, e poi ci lamentiamo se l'ignoranza aumenta.Viva la lettura e la conoscenza.
 
 
#3 xy 2017-01-27 11:40
Ho portato mia figlia nei vari giochi e progetti che organizzavano.Forse la colpa e di noi genitori che lasciamo tanto tempo i nostri figli ai computers e coi telefonini.Bisognerebbe ritagliare un po di tempo nell'arco della giornata a una sana e istruttiva lettura,sopratutto educare i piccoli alla lettura.Sono piccoli negozi che fanno grande un paese,in fondo e' la cultura che non passa mai di moda ed e' sempre attuale.Un "in bocca al lupo" ai titolari.
 
 
#2 Mittel 2017-01-27 10:13
Spiace per i titolari, auguro loro tanta Fortuna per il futuro, ma non capisco la necessitá Di farci un articolo e l'invito finale.
 
 
#1 Pensiero 2017-01-27 09:30
Caro brunelli hai pienamente ragione,l'unico modo per salvare questo negozio come tanti altri è fare acquisti nel nostro paese
Siamo bravi a mettere un mi piace su un social o a lamentaci sulle pagine di Facebook ma l'unico modo per far crescere e far vivere il sogno di questi ragazzi e di tutti i commercianti cassanesi e spendere nel proprio paese
Ma è solo utopia
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI