Venerdì 20 Ottobre 2017
   
Text Size

La Regione stoppa l' "astronave" dei rifiuti

econostro

 

La Regione Puglia chiede alla “Tersan Puglia” di avviare una nuova richiesta autorizzativa per valutare l’impatto ambientale del cosiddetto “econonostro”, l’enorme impianto nato per la biostabilizzazione dei rifiuti sulla provinciale Bari-Altamura, in territorio di Toritto, a pochi chilometri da Cassano.

Rispondendo, infatti, alle Osservazioni che il Comitato – formato da esperti, professionisti e cittadini – aveva presentato in merito alla richiesta autorizzazione per la Valutazione di Impatto Ambientale, gli Uffici regionali hanno stabilito che le autorizzazioni ottenute in passato dalla società, prima cioè che la struttura venisse prima sequestra e poi dissequestrata per motivi procedurali, non sono valide e che la società che gestisce l’impianto dovrò riprendere da capo tutto l’iter autorizzativo almeno per quel che riguarda la VIA.

La cosiddetta “astronave” de rifiuti, dunque, almeno per il momento non potrà operare.

Anche perché sulla vicenda pende ancora il giudizio della magistratura:  la Corte di Cassazione, infatti, l’altra settimana ha annullato la sentenza della Corte d'Appello di Bari e ha disposto un ulteriore rinvio alla stessa Corte, altra Sezione, perché non è stato chiarito se ci si trovi di fronte ad un impianto per il quale siano stati commessi abusi edilizi o meno.  In caso di abusi edilizi, considerando anche che la struttura si trova al confine con il Parco Nazionale dell’Alta Murgia, tutta la vicenda autorizzatoria si chiuderebbe con un nulla di fatto, prima ancora che l’iter cominci.

Come si ricorderà, il Comitato “econostro” è stato per due volte a Cassano, ospite dell’associazione Murgia Enjoy e del Pd cassanese per parlare dell’impatto – soprattutto dal punto di vista odorifero – che l’avvio dell’impianto avrebbe avuto sulla nostra cittadina, in particolare sulle zone residenziali dei borghi.

 

 

Commenti  

 
#3 Murgia Enjoy 2016-10-11 10:00
Gent.mo "aiuto", la tua attenta segnalazione va indirizzata agli organi preposti e a chi si vanta di Pulire il Mondo ed ai quali Murgia Enjoy non vuole togliere meriti proponendo similari iniziative. Murgia Enjoy, in un dibattito pubblico durante il quale è stato possibile comprendere realmente chi ha a cuore l'ambiente, ha voluto, con slides e video, sensibilizzare i cittadini sulla problematica. Murgia Enjoy ha inoltre promosso campagne di pulizia (senza necessità di documentarle con album fotografici) in territori nei quali le amministrazioni, a dimostrazione del loro interesse per il territorio, hanno ringraziato l'associazione per l'impegno profuso.
 
 
#2 Aiuto 2016-10-10 10:07
Bhè, più che incontrarvi per discutere è opportuno che almeno MurgiaEnjoy si faccia una passata dalle zone di via Masseria Ruotolo! In alcuni punti oltre a trovare amianto e rifiuti pericolosi per la salute, troverete anche telai di auto rubate e pezzi di motociclette! Non c'è da cercare, vi salteranno in faccia!
 
 
#1 Enzo 2016-10-08 10:15
Quando tutte le discariche saranno piene, cosa ne faremo della nostra e immondizzia?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI