Giovedì 14 Dicembre 2017
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/archiviofoto/AMIANTO_copy.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/archiviofoto/AMIANTO_copy.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

Bonifica amianto, occhio alle scadenze per la comunicazione

AMIANTO copy

L'assessore alla qualità dell'ambiente, Michele Maiullaro in una nota informa che il 27 aprile 2016 è stato pubblicato sul portale ambientale della Regione Puglia, nella Sezione Ciclo Rifiuti e Bonifica, il Piano Amianto approvato con D.G.R. n. 908 del 6 maggio 2015, BURP n. 10 del 2 febbraio 2016. Entro il 24 ottobre 2016 bisogna adempiere agli obblighi di comunicazione a carico dei possessori di manufatti in amianto, sia in matrice friabile che compatta. Tale adempimento è necessario per completare il censimento dell’amianto presente sul territorio pugliese. La comunicazione dovrà avvenire esclusivamente in modalità on-line, collegandosi al portale ambientale, Sezione Ciclo Rifiuti e Bonifica, pagina ‘Piano Amianto’ – http://www.sit.puglia.it/portal/portale_orp/Piano+Amianto, e cliccando il link “scheda autonotifica” dove, previa registrazione, sarà possibile compilare il modello, eventualmente avvalendosi del supporto delle Amministrazioni Comunali.

Il Piano si pone l’obiettivo di dare risposte concrete e definitive al problema dell’amianto in Puglia, ottemperando, altresì, agli obblighi posti dalla normativa nazionale L.257/92 e s.m.i.

Il Piano intende capitalizzare le attività di mappatura dei tetti di amianto realizzate in Puglia nel 2005, avviando una decisa campagna tesa alla bonifica degli ambienti di vita e di lavoro finalizzata alla eliminazione e riduzione dell’esposizione a tale sostanza.

Il Piano mira a completare il quadro complessivo della conoscenza del rischio amianto, trasferendo la stessa anche alla popolazione interessata e proseguendo l’incisa azione orientata ai lavoratori operanti in interventi di rimozione, di trattamento (incapsulamento, confinamento) e di smaltimento, mediante azioni di informazione e sensibilizzazione e formazione dei soggetti coinvolti dai rischi derivanti dall’esposizione alle fibre.

Allo scadere dei termini, i manufatti non comunicati potranno essere oggetto di segnalazioni effettuate con la modalità del monitoraggio sociale (anche attraverso denuncia anonima) e/o dalla Polizia Municipale o dalle altre Forze dell’Ordine. Trascorsi i termini, la mancata comunicazione di autonotifica, comporterà l’applicazione di una sanzione a carico dei soggetti proprietari inadempienti, nelle modalità disciplinate dal Piano stesso.

 

Commenti  

 
#4 concittadino 2016-09-05 13:44
basta salire su un qualsiasi terrazzo x rendersi conto del grande problema che attanaglia la comunità . Ci sono tettoie e fumaiolo in cementoamianto Eternit dappertutto ,non aspettate che i cittadini si autodenunciano . Favorite lo smaltimento se veramente volete risolvere il problema.
 
 
#3 L. 2016-09-05 10:02
Ma non capisco una cosa, lo smaltimento sarà sempre a carico dei possessori?
Io vedo in tante case, hanno i tetti in amianto!
 
 
#2 volavola 2016-09-04 20:10
Sig. Fustigatore,come faranno i vigili a censire i siti dove esiste l'amianto?Con la sfera di cristallo o il bastoncino del cercatore d'acqua(nel caso specifico di amianto).Non resta che attendere la scadenza
fissata per le autocomunicazioni e poi il via alle anonime e coraggiose lingue biforcute.Un saluto.
 
 
#1 Fustigatoresoft 2016-09-04 14:18
........perché non mandate i vigili a fare il censimento dei luoghi e siti dove esiste amianto, invece di complicare la vita al cittadino che deve entrare nel sito, registrarsi, trovare il modulo, compilarlo, inviarlo ecc. ecc. quanti lo faranno date le difficoltà.... e chi non ha in PC???????? rimarremo ancora con l'amianto e non si farà nessuna bonifica caro Assessore........forse potrai solo bonificare e farcire le tue focacce.....????????
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI