Venerdì 20 Ottobre 2017
   
Text Size

Cominciati i lavori all'asilo "Regina Elena"

scuola regina elena

Sono cominciati i lavori di ristrutturazione per adeguare la Scuola Materna “Regina Elena” (l’Asilo delle Suore, come la chiamano i cassanesi) di piazza Rossani alle nuove necessità della “scuola senza zaino” nonché per cancellare i segni del tempo e della scarsa manutenzione che nel frattempo si sono accumulati.

Ottantamila euro la cifra che il Comune di Cassano ha stanziato per appaltare i lavori ma ne basteranno poco più di 61mila per realizzarli dato che la ditta che ha presentato l’offerta – la “Costruzioni Annese” di Annese Antonio di Cassano delle Murge – ha proposto un ribasso d’asta del 5%.

Nel prossimo anno scolastico, da 12 settembre la struttura passerà alla Scuola Statale dell’Infanzia che farà traslocare lì alcune sezioni del plesso di via Galietti. Ma prima del trasloco occorre, appunto, adeguare gli spazi esistenti alle necessità del nuovo modello scolastico su cui tante risorse sta investendo l’Amministrazione Lionetti.

In  particolare il progetto elaborati dall’ing. Domenico Petruzzellis dell’Ufficio Tecnico Comunale prevede la creazione di uno spazio didattico grazie all’abbattimento di alcuni muri laddove c’erano gli ambienti a disposizione delle suore quali la cucina e altri servizi e la rimodulazione di altre tre aule in modo di avere complessivamente quattro spazi didattici.

Nell’attuale teatrino, invece, troverà posto la mensa, tuttavia il palco non verrà abbattuto ma utilizzato nel momento del bisogno. Saranno poi completamente rifatti i bagni per i piccoli sia per quel che riguarda l’impiantistica che la dotazione dei sanitari, più adeguati alle moderne regole di igiene.

Questo per quel che riguarda il piano terra dato che il primo piano – dove si trovano gli alloggi delle Suore – per il momento non verrà toccato, in attesa del reperimento di nuove risorse.

Si interverrà, invece, anche sull’esterno della struttura con il rifacimento degli intonaci, la sostituzione delle grondaie e dei pluviali e la pitturazione sia dei muri che delle ringhiere della recinzione. Si provvederà, infine, con ulteriori risorse comunali a dotare la scuola di nuovi arredi e suppellettili in linea con quanto previsto dalla “scuola senza zaino”. 

 

 

Commenti  

 
#10 cittadino 2016-09-05 15:12
Ben detto! Vogliamo vedere i fatti compiuti, non le chiacchiere al vento, il fumo negli occhi delle classi senza zaino e tutto il resto è zavorra!!!
 
 
#9 Tom F. 2016-09-05 06:37
Invece di preoccuparci della riuscita di una festa di fine estate, controlliamo che i nostri figli trovino ambienti adeguati dove frequenteranno la scuola per otto mesi all'anno! Si parla di lavori, di adeguamenti, di messe in sicurezza, di luoghi sicuri e decenti per la salute di tutti e... come sono messe le aule delle varie scuole? Sindaco, datti da fare in questi pochi giorni prima dell'inizio, perchè entreremo noi, prima dei nostri ragazzi, per vedere in quali ambienti li mandiamo : lasciamo stare le chiacchiere della Dirigente Scolastica e del suo stuolo adorante di docenti ossequiosi.
 
 
#8 margherita 2016-09-04 19:29
A che punto sono i lavori? Le scuole saranno pronte in tempo per l'apertura dell'anno scolastico? Sono state TUTTE ripulite, pitturate, sistemate in modo decoroso o i bambini e i ragazzi della scuola dell'obbligo troveranno aule di serie A e topaie di infimo grado?
 
 
#7 colino 2016-08-11 15:18
Tanta pubblicità a questa scuola senza zaino, solo per avere arredi e ambienti nuovi e diversi, ma la sostanza è proprio un'illusione. Il metodo lascia molto a desiderare e i risultati sono scadenti.
 
 
#6 indignato nero 2016-08-10 12:11
ancora la scuola ma questo sindaco vede solo la scuola dove sta impegnando le migliori risorse economiche, bravo vito stai pensando +++MODERATO+++
 
 
#5 forse 2016-08-07 20:28
Chi sa se i promotori e accaniti SIGNORI della scuola senza zaino avrebbero mandato i loro figli.
 
 
#4 con lo zaino 2016-08-06 16:53
E per tutte le altre scuole del territorio si prevede manutenzione, pitturazione,pulizia... o a settembre manderemo dinuovo i bambini e i ragazzi in ambienti sporchi, cadenti, trascurati, con intonaci sgretolati, bagni e servizi malfunzionanti, arredi di fortuna??? Non esiste solo la scuola senza zaino, ma la preoccupazione deve essere per tutti gli scolari e gli studenti!
 
 
#3 zeverina 2016-08-05 09:44
cambia classe , perchè non tutte le classi aderiscono ,( altra pagliacciata ) però almeno salvi tuo figlio dalla impreparazione assoluta ,vedrete vedrete
 
 
#2 cittadina 2016-08-05 07:57
Tutto scuola senza zaino: ma se un genitore non è d'accordo con questo tipo di modello, cosa fa?
 
 
#1 cittano serio 2016-08-04 13:41
progetto elaborato dall'Ing. comunale? Dall'Ing. +++MODERATO+++ semmai!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI