Ottima qualità per i rifiuti organici cassanesi

frazione organica

Sono di ottima qualità i rifiuti organici raccolti sul territorio di Cassano.

A certificarlo è la “Progeva”, società di Laterza presso il cui impianto il Comune di Cassano conferisce tutti i rifiuti organici raccolti presso le abitazioni e gli esercizi commerciali, fissi e ambulanti, del territorio.

Secondo l’ultimo dei periodici controlli che la “Progeva” effettua sul materiale conferito, risalente al 1 giugno scorso, la percentuale di impurità presente nell’umido è del 2,6%. si tenga conto, ad esempio, che la percentuale di tolleranza dell’impianto arriva al massimo al 10%, soglia che fa comunque scattare spese in più per chi conferisce.

Ma non ci si può accontentare.

Il rapporto, infatti, parla di presenza di carta e plastica nella frazione organica che vanno eliminati, per arrivare ad un grado di purezza del 100%.

Secondo le analisi, infatti, nella frazione umida conferita dai cassanesi  c’è una percentuale rilevante di sacchetti in plastica nonché di carta e cartone tanto che lo stesso rapporto spiega che le buste che vanno utilizzate nei bidoncini marroni devono essere bio-compostabili e non semplicemente biodegradabili.

Le buste, dunque, che forniscono i supermercati, i negozi e le bancarelle di frutta e verdura non vanno bene per l’umido ma devono essere utilizzati i sacchetti forniti dalla “Tradeco” (presso la piattaforma in Zona Industriale) o similari.