Lunedì 23 Ottobre 2017
   
Text Size

Insegnanti, oggi in Regione la mozione per rivedere gli organici

scuola insegnanti

Nastrino rosso ai polsi per ribadire l’amore per la Puglia e cartelli con le destinazioni provvisorie e punti interrogativi per quelle che presto saranno assegnate. Questi  i simboli che accompagneranno i docenti pugliesi neoassunti dalle Gae, le graduatorie provinciali,  del piano straordinario della “buona scuola” durante il sit in organizzato per supportare la mozione che sarà presentata oggi da Alfonso Pisicchio a sostegno dei 6040 docenti di Puglia nel Consiglio regionale.

Una Mozione che ha lo scopo di chiedere all’Usr Puglia di rivedere gli organici dell’autonomia, ossia il contingente numerico dei docenti previsti nelle scuole, che saranno fermi per i prossimi tre anni e insufficienti per permettere le normali attività a scuola.

Un documento che di fatto tutela tutti i docenti pugliesi: dagli ante legem ai neoassunti sino ai docenti che hanno scelto di restare nelle Gae, perché, con più posti a disposizione nell’organico dell’autonomia, sarà possibile, di conseguenza, creare nuove opportunità per diventare di ruolo.

Non solo, attivare questa efficace e lungimirante azione a sostegno dei docenti neoassunti da Gae, che oggi rischiano di vedersi attribuire una cattedra al centro nord Italia, vuol dire garantire una scuola di qualità con docenti plurispecializzati e titolati e con tanti anni di esperienza alle spalle. Armi essenziali per combattere abbandono, dispersione e disagio sociale, flagelli presenti in Puglia.

Coordinamento pugliese docenti neoassunti in ruolo

da fasi nazionali B e C da Gae

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI