Lunedì 18 Dicembre 2017
   
Text Size

Acque reflue per l'agricoltura, c'è l'Avviso Pubblico

municipio

 

A pochi giorni dalla presentazione del progetto per la realizzazione dell’impianto che consentirà il riutilizzo a fini irrigui dell’acqua reflua del nuovo depuratore, il Comune di Cassano ha emanato un avviso pubblico indirizzato agli imprenditori agricoli e ai proprietari terrieri locali per raccogliere manifestazioni di interesse all’utilizzo della risorsa idrica che il nuovo depuratore - attraverso un innovativo processo integrato di trattamento, accumulo e distribuzione - metterà a disposizione dell’agricoltura cassanese.

L’impianto di affinamento, come anticipato nell’assemblea pubblica dei giorni scorsi, sarà collegato alla rete di distribuzione esistente, che si dirama nell'agro di Cassano, al servizio dei fondi dei fogli catastali n. 14 – 20 – 21 – 23 – 24 – 30 – 31 – 41 – 42 – 50 – 51.

La mappa dettagliata della rete idrica rurale esistente su base catastale e il modulo della domanda con il quale esprimere il proprio interesse all'utilizzo delle acque reflue depurate sono disponibili presso l'Ufficio Tecnico comunale (ubicato nel Palazzo Municipale, in piazza Moro, al 2° piano - referente il geometra Giuseppe Petruzzellis) e sul sito web del Comune (raggiungibile all’indirizzo www.comune.cassanodellemurge.ba.it).

Per i terreni posti a distanza dalla rete di distribuzione esistente, l'allaccio potrà essere effettuato a proprie spese, previa autorizzazione da parte del futuro soggetto gestore.

Nel modulo di domanda l’interessato dovrà specificare il tipo di coltivazione presente sul fondo, la stima dei metri cubi di acqua necessari per l’irrigazione e il tipo di impianto irriguo utilizzato.

Il modulo di domanda va compilato e consegnato all’Ufficio Protocollo del Comune - sempre presso la sede comunale di piazza Moro - entro il giorno 31 agosto 2016 alle ore 12:00.

 

 

Commenti  

 
#1 pop 2016-07-07 08:35
i controlli sulle acque distribuite siano immediati e rigorosi poichè se così non fosse si correrebbe il rischio di spargere sui terreni e sui cibi inquinanti pericolosissimi
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI