Lunedì 23 Ottobre 2017
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/archiviofoto/trasporto-pubblico-locale1.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/archiviofoto/trasporto-pubblico-locale1.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

Dal 1 luglio attivo il trasporto "a chiamata" verso i borghi

trasporto-pubblico-locale1

Una linea di trasporto locale per collegare il centro urbano e i borghi residenziali. La richiesta di tanti cittadini cassanesi, residenti ormai tutto l’anno nelle zone extraurbane del paese, trova finalmente una risposta con il provvedimento della giunta comunale con il quale viene istituito il trasporto pubblico “a chiamata”.

Il servizio - spiega una nota del Comune di Cassano - è sperimentale per i prossimi 6 mesi e attivo dal 1° luglio 2016 ed ha un funzionamento molto semplice: il cittadino con una telefonata alla ditta affidataria del servizio può prenotare una corsa verso il paese o verso i borghi, richiedendo la salita sul mezzo pubblico in una delle fermate predisposte e in uno degli orari stabiliti. Una sorta di “taxi” collettivo e comunale al servizio del cassanese, per soddisfare le sue necessità di spostamento in un territorio molto esteso come il nostro.

Nei giorni feriali, il trasporto pubblico locale “a chiamata” coprirà una fascia oraria di ben 14 ore, dalle 5.45 del mattino alle 20 di sera (il servizio non sarà attivo nelle festività), con una frequenza di mezz’ora negli orari di punta (7/9, 12/14, 17/19).

Le fermate saranno: piazza Garibaldi, via Convento, viale Unità d’Italia (all’altezza del supermercato MD), Borgo Lagogemolo (vicinanza Portico), Borgo Parco La Vecchia (nei pressi dell’Hotel La Quercia), Borgo Circito (vicinanza Oasi Santa Maria), Fondazione Maugeri, Fraddiavolo (Lago Battaglia Lotti 1-2-3, Valle Verde e La Murgetta) e ancora piazza Garibaldi.

Il costo del biglietto è di 1 euro, mentre quello dell’abbonamento mensile è di 30 euro (che da’ diritto ad un numero illimitato di corse). Gli ultrasessantacinquenni pagheranno l’abbonamento 25 euro. Biglietti ed abbonamenti saranno venduti al pubblico direttamente sul bus. Il lunedì e il mercoledì si aggiungerà anche la consueta corsa per il cimitero comunale, con andata alle ore 9.30 e ritorno alle ore 10.30. Le fermate istituite saranno indicate da apposita segnaletica e dalla presenza di paline e/o pensiline: qui la ditta affidataria del servizio esporrà gli orari delle corse e il numero telefonico per effettuare la prenotazione.

Il trasporto pubblico “a chiamata”, come detto, entrerà in servizio dal 1° luglio 2016 e si concluderà il 31 dicembre di quest’anno. Un periodo di 6 mesi di sperimentazione, al termine del quale, valutato l’apprezzamento dei cittadini, si deciderà per la sua prosecuzione.

«Siamo molto contenti – dichiara l’assessore Davide Pignatale - di essere riusciti ad implementare questo importante servizio. Tanti cittadini ci hanno manifestato l’esigenza di creare questo collegamento. Non solo per agevolare la vita di lavoratori, casalinghe, studenti, cittadini che ormai abitano stabilmente nelle zone extraurbane, per i quali la necessità di raggiungere il paese per sbrigare le proprie faccende spesso diventa un problema quasi insormontabile, ma anche per “ricucire” il tessuto urbano, per eliminare quella fastidiosa sensazione diffusa, che i borghi siano in realtà un altro paese. Adesso ci auguriamo che i cittadini sfruttino questa opportunità di mobilità locale e che questo servizio possa essere stabilmente una delle risposte del Comune ai bisogni dei suoi cittadini».

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI