Lunedì 18 Dicembre 2017
   
Text Size

Il cece nero sulle pagine di Turismo.it

cece nero Cassano delle Murge

La prelibatezza e la tipicità del cece nero finiscono sulle pagine di Turismo.it, l'inserto nazionale del quotidiano "La Stampa" che si occupa di turismo, viaggi e tutto ciò che ruota attorno a questi argomenti, dala natura al benessere.

L'articolo prende in esame il legume tipico di Cassano - anche se, per la verità - spesso lo confonde con quello della Murgia carsica, differente da quello originario del nostro paese. E' comunque una bella promozione che non può che fare bene al nostro territorio.

E mentre il Comune di Cassano tiene ancora nel cassetto la pratica sulla "Denominazione Comunale" (De.Co.) del prodotti tipici (Acquaviva, ad esempio, ha già il suo paniere....) che potrebbe dare slancio a queste tipicità, altrove conoscono e apprezzano il cece nero di Cassano e il suo territorio...

Clicca qui e leggi l'articolo di Turismo.it

Commenti  

 
#6 m.carucci-acquaviva 2016-05-14 11:21
Si finisce col somigliare (in questo gli acquavivesi sono maestri) a chi programma di diventare capitano d'industria in cinque anni avendo un euro o giù di lì da investire......maledetto provincialismo!
 
 
#5 G. Brunelli 2016-05-14 07:34
Sì, avete ragione. In effetti ad una lettura più attenta dell'articolo il riferimento è solo e soltanto al cece nero della Murgia Carsica e non a quello cassanese. Le altre considerazioni le lascio all'attenzione dei lettori, pur non condividendole.

Chiedo scusa per l'errore.
 
 
#4 Ahahaha 2016-05-13 18:41
L'articolo di Turismo.it non parla del Cece nero di Cassano ma di quello della murgia carsica, coltivato anche in agro di Cassano ma assolutamente non prende per niente in esame quello a cui fate riferimento in qiesto articolo.
 
 
#3 sveglio 2016-05-13 17:12
Mi scusi gb ma l'articolo non fa nessun riferimento al cece nero di Cassano ma solo ed esclusivo riferimento al presidio slow food del cece nero della murgia carsica ben più noto coltivato ufficialmente fra cassano, santeramo ed acquaviva.
Non ho letto nessuna confusione. Il cece nero nero resta assolutamente sconosciuto al mondo nonostante le migliaia di euro spese per promuoverlo: e resta sempre sconosciuta ogni informazione su dove poterlo acquistare o degustare.
A cosa serve allora promuovere un prodotto introvabile anche a pagarlo 10€ al chilo?!?
 
 
#2 w.w. 2016-05-13 13:05
E' WW chiacchiere e business, a conoscenza!!!!!!!!
 
 
#1 Racano & Co. 2016-05-13 08:19
Dov'è finito lui e la compagnia varia?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI