Venerdì 20 Ottobre 2017
   
Text Size

Liberazione: oggi la celebrazione in piazza Moro

lapide piazza moro

Si terrà oggi venerdì 29 aprile, la cerimonia per l’anniversario della Liberazione d’Italia. Rinviata a causa della incerte condizioni meteorologiche, la commemorazione si svolgerà in piazza Moro, con inizio alle ore 11.00, dinanzi alla lapide commemorativa posta all’esterno del Palazzo Municipale.

Lo comunica con una nota l'Amministrazione Comunale.

"L’evento è organizzato dall'Amministrazione comunale, dalla Fondazione “Albenzio-Patrino”, dalle associazioni combattentistiche, dalle Forze dell’Ordine e dall'Istituto Comprensivo “Perotti-Ruffo”, che sarà presente con alcune classi.

Dopo l’alzabandiera e l’omaggio della cittadinanza ai caduti per la Libertà, la cerimonia proseguirà con la celebrazione liturgica presieduta da don Nunzio Marinelli, che si terrà sempre dinanzi alla lapide commemorativa.

«Festeggiare questa ricorrenza – dichiara l’assessore alla Cultura Miriam De Grandi - per noi vuol dire fare memoria di un momento fondamentale della storia del nostro Paese e celebrare la vittoriosa lotta di resistenza delle forze partigiane contro il governo fascista della Repubblica Sociale Italiana e l'occupazione nazista. Una battaglia portata avanti da uomini e donne coraggiose, di tutte le età, fino al sacrificio della vita».

«Una commemorazione – aggiunge il sindaco Vito Lionetti - che per noi italiani dovrebbe avere un carattere quasi sacro: perché è da quello straordinario combattimento che è nata la nostra democrazia, con le sue finalità di uguaglianza e di giustizia. Una festa, dunque, che dovrebbe unire tutti. Ritroviamoci allora, almeno per chi può, a fare memoria della Liberazione, perché da essa nasca e si consolidi l’impegno di tutti per la difesa dei diritti civili, politici e sociali che sono il lascito straordinario di quella battaglia terribile e meravigliosa allo stesso tempo».

«Ancora oggi – conclude il sindaco - c’è bisogno di Resistenza; un di più di cuore, di passione, di sacrificio, di intelligenza, contro vecchi e nuovi mali della politica: l’oblio del potere che nel Novecento si trasforma nel male assoluto e il suo asservimento, oggi, ad altri interessi che non coincidono con il bene comune, il bene di tutti. Oggi come allora, per assicurarci la Libertà, non smettiamo di combattere per ciò che ci sembra giusto».

 

 

Commenti  

 
#16 Don Fabio 2016-04-29 13:55
Ma è assurdo credono che la liberazione sia avvenuta il 29? Poi non fanno la cerimonia il 25, la fanno il 29 mattina quando tutti lavorano in modo da non fare cattive figure vista la loro disorganizzazione che vergogna!! Assessore alla cultura Dimettiti, se non c'era Ciccio a criticarvi non avreste fatto nessuna manifestazione, questa stata solo una presa per il sedere, una vergogna. Andate a lavorare la politica non è un lavoro!!!!
 
 
#15 Vergogna 2016-04-29 13:55
Soldi rubati e basta! Torna a studiare De Grandi, ne hai bisogno!
 
 
#14 FALSA POLITICA 2016-04-29 12:43
Il mio auspicio e' festeggiare una festa della liberazione dallo strapotere di un governo nazionale al servizio delle lobby e cosche mafiose, di un governo locale di inetti e, soprattutto, da tutti i riciclati ed autoriabilitati che oggi si sentono autorizzati a dar fiato alle trombe. Ciarpame allo stato puro.
 
 
#13 giacomo 2016-04-29 12:29
questa è l'assessore dei bambini altro che dei grandi
 
 
#12 stanchissimo 2016-04-29 08:53
ma scusate se il 25 aprile è rosso sul calendario vuol dire che si dà atutti cittadini di partecipare perchè non lavorano , ma oggi accidenti a voi siamo al lavoro , come facciamo " a ritrovarci per fare memoria " buffoni ?
 
 
#11 OFFENSIVI 2016-04-29 08:41
Ma come si può offendere la Memoria dei partigiani e di tutti coloro che hanno eroicamente contribuito alla Liberazione, con una simile oscena manifestazione riparatrice. Sarebbe stato meglio non fare nulla. Dovreste vergognarvi. Si rinvia una data così importante per due goccine d'acqua.
Allora potreste anche spostare la festa dei lavoratori del 1 Maggio per avverse condizioni meteorologiche a data da destinarsi e così via.
Anche a scuola i bambini saranno giustificati nel non svolgere i compiti per colpa della pioggia.
ANDATE VIA!
 
 
#10 tip top 2016-04-29 07:27
assessore degrande adesso firma le delibere e basta. hai finito di rompere i +++ grazie a de benedictis vitino è più forte. a propositi ti sei scelto l'avvocato?
 
 
#9 ???? 2016-04-29 07:06
Passat u Sand è passat la fest!
 
 
#8 Cassanese70 2016-04-28 23:11
Buffoni!
 
 
#7 Nuvoloso 2016-04-28 19:49
Ahaha domani piove veramente.
 
 
#6 Meteo 2016-04-28 19:48
Visto che domani piove, non potevate controllare le previsioni meteo? In che data la rifate?
 
 
#5 meraviglia 2016-04-28 18:56
solo scuse per il mal tempo in altri paesi si e svolta anche con laneve osiete delicati per bagnarvi un po mettete la testa sotto la sabbia come gli stuzzi e vergognatevi
 
 
#4 meraviglia 2016-04-28 18:54
allultim abbalin i fissma che caricatura e questa vergogna il sindaco che e anche un maestro non ha spiegato a maiullari che la festa della liberazione d italia e il 25 aprile e no il 29 ma sct apisce ca canget kilor
 
 
#3 Vittorio 2016-04-28 18:00
E se domani piove?
 
 
#2 compagno furioso 2016-04-28 17:22
Bene, non posso che ringraziare finalmente chi ha sollevato il caso e smosso Sindaco e assessore a porre rimedio alla propria grave dimenticanza.
 
 
#1 china 2016-04-28 15:30
La festa della resistenza secondo il calendario cinese. Vai a lavorare vai, assessore.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI