Mercoledì 18 Ottobre 2017
   
Text Size

Il Progetto SPRAR cambia sede dopo due anni di vita

un anno sprar

Cambia sede il progetto S.P.R.A.R., la struttura cassanese di accoglienza per i rifugiati extracomunitari.

A quasi due anni dall’avvio delle attività presso l’ex Hotel MA.RI. in via Santeramo, il progetto curato dalla Cooperativa “Senis Hospes” si è spostato in via Vittorio Emanuele, accanto all’ex maglificio Gordon, in una palazzina da poco ristrutturata dopo il passaggio ad una nuova proprietà. Oltre che gli alloggi condominiali, anche un locale a piano terra - che a lungo ha ospitato un negozio di materiale elettrico - è stato messo a nuovo ed utilizzato per le attività previste dal progetto.

Il trasloco pare sia dovuto a motivi logistici.

Quasi un anno fa la Cooperativa organizzò un pubblico incontro presso la Biblioteca Civica per fare un resoconto di un anno di attività del progetto, sostenuto dal Ministero dell’Interno grazie a fondi comunitari: in quella occasione furono annunciati dall’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Cassano, Enza Battista due progetti che avrebbero impegnato volontariamente i rifugiati che trovano accoglienza nel nostro paese.

 

Commenti  

 
#1 forse 2016-03-30 12:33
Oziano tutti i giorni alla faccia di chi si leva presto la mattina per andare a lavorare e di chi si rompe la schiena per riuscire a pagare le bollette!!!DITEGLIELO A RENZI!E come se non bastasse si trovano davanti a tutti i super mercati si divino i posti come una vera mafia.L'inizio è buono!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI