Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Stalli per disabili, quelle richieste senza risposta

Posto-stalli-parcheggio-per-disabili

 

Richieste per realizzare gli stalli per i disabili? Secondo il Sindaco Vito Lionetti non ne sarebbero mai arrivate in Comune. E invece una delle tante richieste protocollate spuntano dai cassetti del Municipio cassanese.

I cittadini, cioè, avanzano le legittime istanze ma nessuno risponde.

A svelare la vicenda, una nota del gruppo consiliare di opposizione “Per crederci ancora, che in una nota scrive: “Siamo ormai alle turbe comportamentali. Pensavamo che almeno su argomenti sensibili come la disabilità ci potessero essere risposte serie e soddisfacenti, non per noi dell’opposizione ovviamente, ma per i cittadini che pagano le tasse e hanno diritto di ricevere attenzione ai loro bisogni.

Nel Consiglio Comunale del 29 ottobre scorso, abbiamo rivolto una interpellanza al Sindaco per sapere come mai le istanze per la realizzazione degli stalli per portatori di handicap non fossero state evase o, perlomeno, non ci fosse stato alcun provvedimento di programmazione o di rinvio. L’interpellanza ve la proponiamo integralmente.

Oggetto:  parcheggio disabili

ACCERTATO che diversi cittadini attendono ormai da molti mesi, alcuni anche da oltre un anno, la istituzione di apposito stallo per portatori di handicap nei pressi delle loro abitazioni;

CONSIDERATO che trattasi di interventi non più procrastinabili, in particolare in alcune zone, al fine di garantire non solo il legittimo diritto ma anche ad evitare spiacevoli liti tra vicinato;

INTERPELLIAMO: il Sindaco e/o l’Assessore competente, per conoscere quando si intenderà dare seguito alle legittime richieste dei cittadini portatori di handicap, soprattutto in virtù del fatto che è un intervento dal costo estremamente limitato.

Questa la risposta del Sindaco Lionetti fornita in sede di ultimo Consiglio Comunale, il 29 novembre 2015: “ad oggi non risulta agli atti alcuna istanza”.

Capiamo le difficoltà nell’amministrare una comunità, ma prendersi gioco di chi attende da oltre un anno un sacrosanto diritto riconosciuto dalla legge, no. Questo proprio no!

Purtroppo siamo stati costretti ad assistere, in questo anno e mezzo, alla demolizione della struttura amministrativa di questo Comune, che lo ha reso vulnerabile ed inefficiente anche per i piccoli interventi di miglioramento della qualità di vita.

Girando per gli uffici abbiamo avuto modo di constatare che:

-          le comunicazioni, regolarmente protocollate, non arrivano ai settori interessati nei tempi utili per la loro evasione;

-           il Settore PM è stato depauperato di operatori e funzioni di sua stretta pertinenza;

-          le attrezzature, di proprietà dell’Ente, sono state date in uso a privati ed utilizzate da personale non autorizzato (cioè NON DIPENDENTE DELL’ENTE, con tutte le possibili ricadute di responsabilità!).

Questa situazione ha, come conseguenza, quindi la assoluta mancanza di risposta ai bisogni più semplici dei cittadini in difficoltà.

Avevamo fatto un Patto, al di là dei colori politici, per una Città Sana, per il miglioramento della qualità di vita.

NON HANNO RISPETTATO NEMMENO LA PAROLA DATA DAVANTI AI CITTADINI!!!!!!!!

Il Sig. Sindaco (dato che è solo il titolo che gli interessa) non può banalizzare su una questione sensibile e delicata come quella dei parcheggi per portatori di handicap, non deve cercare giustificazioni che non ha, non deve cercare di mascherare, dando le colpe ai dipendenti, il disastro che ha fatto perché pensava di dimostrare così il suo potere. Fare politica, amministrare la cosa pubblica, è fare servizio, risolvere i problemi dei cittadini…..non crearne altri! Non può dare il meglio di se solo quando deve distribuire incarichi agli amici degli amici…….

Per dimostrare quanto da noi affermato, alleghiamo, una per tutte, la richiesta datata 30 ottobre 2014, di cui, per ragioni di riservatezza, oscuriamo l’identità dell’interessato. Assicuriamo che ce ne sono altre, basta cercarle”.

 

Una delle richieste protocollate in Comune datata ottobre 2014

 

Commenti  

 
#13 volavola 2015-12-20 17:18
Sig. lucio,io penso che De Amicis sarebbe contento se, proponendo il suo capolavoro,si ottenesse dall'ometto (parole sue) un minimo di insegnamento.Un saluto da volavola (non Valvola).
 
 
#12 Ezechiele 2015-12-19 12:00
il commento #10 è per Geronimo #9
 
 
#11 lucio 2015-12-19 09:48
Per Valvola, mi dispiace sbagli il maestrino non è all'altezza umana e culturale di cogliere il messaggio di grande umanità del libro Cuore di De Amicis. De Amicis si rivolterebbe nella tomba se lo proponessimo all'ometto Lionetti...
 
 
#10 Ezechiele 2015-12-19 09:14
Fossi in te starei attento. Questi signori di cui ti lamenti sono i discepoli di uno di quelli che tu vorresti. Questi poveracci "obbediscono" e basta. Piuttosto, ritengo che si sono resi conto in che trappola sono caduti è stanno trovando un sistema per mollarlo, perché a quanto pare si sono rotti il c..... di andare alla sinagoga per sentire i sermoni. hanno le mani incatenate. ma quest'anno vedremo se ci sarà il distacco, e potranno finalmente rinascere pensando con la loro testa, oppure cadere nel baratro. Infatti non hanno il tempo di dedicarsi alle vicende del presente perché troppo dediti a sanare le vicende del passato (vedi questione canile), questioni che vanno oltre la Procura. A buon intenditore poche parole.
 
 
#9 Geronimo 2015-12-18 16:23
La prova provata che questa Amministrazione, in particolare Sindaco e Vicesindaco (quelli tenuti a far funzionare la macchina amministrativa) sono ligi solo al presenzialismo, ai palchi dove si può declamare qualcosa di ovvio e banale, alle foto in eventi organizzati da altri, alle gitarelle fuori porta, alle scopiazzature ed agli inciuci focacceschi. Ed invece le incombenze amministrative rimangono nei cassetti: che i cassanesi vadano a farsi straf...tere, sembrano dire. Una situazione inquietante ed inqualificabile, molto peggiore della situazione precedente (che non brillava per prontezza, certo). Sono stanco di sentirmi dire che questa è la giunta che abbiamo votato noi di sinistra. Andatevene! E speriamo che i 5stelle abbiano il coraggio di farsi avanti. Altrimenti venga chiunque, ma questi spariscano: il peggio del peggio della strafottenza verso i cittadini. Una vicina di casa ha depositato una istanza da oltre un anno: non se la sono filata nemmeno per un minuto. Una cosa che grida vendetta e voglia di prendere per orecchie i due asini e sbattergli in faccia l'istanza di fronte al Prefetto.
Caro Prefetto, pensaci tu: rimuovili e commissaria la città. Dacci uno qualsiasi degli ex-sindaci o vicesindaci ancora in vita: Gentile, Di Medio, Giorgio, Leporale, ... fai tu, estrai a sorte, tanto peggio di così non può andare.
 
 
#8 volavola 2015-12-17 10:09
Signora Angela F.,non credo che al nostro sindaco basti Collodi dovrebbe anche leggere Cuore di De Amicis.Un saluto.
 
 
#7 illusa 2015-12-16 14:14
Mi ero illusa che con questi signori potesse cambiare il sistema sposando la causa di lionetti. Non solo sono pentita di averlo fatto, ma a questo punto dico meglio la Dimedio mille volte.
 
 
#6 lucio 2015-12-16 14:08
Disastro e scempio della macchina comunale, Lionetti dopo le vendette e le teste mozzate, dopo i Segretari e funzionari che scappano, quale altro danno o disastro ci aspetta. I dipendenti appaiono ormai stanchi di te e delle tue veline e non possono fare altro che incrociare le braccia...bel risultato prima se andavi negli uffici appariva tutto funzionante ora si respira demotivazione.
 
 
#5 Angela F. 2015-12-16 10:21
Caro sindaco sei tenuto a giustificare tutto questo ai cittadini. Non si ha rispetto neanche per le persone che non si possono difendere perché castigate dal destino. Prova ad essere schiavo di una carrozzina. Prova ad usarla solo per un giorno e renditi conto cosa si prova e cosa si diventa difronte agli altri. Come si fa a dire bugie su questioni che riguardano la dignità di una persona affetta da disabilità. Come si fa a mentire ai cittadini. Come si può dopo tutto questo andare in giro dicendo io sono il vostro sindaco. VERGOGNA. Oggi mi spiego perché hai deciso di non prendere lo stipendio da sindaco. Faresti bene a leggere la storia di Collodi, Geppetto e il suo burattino irresponsabile. Leggi, leggi... Ai miei tempi veniva insegnata l'Educazione Civica. Prova a descrivere questa vicenda ai tuoi scolari. Chiedi loro cosa ne pensano e quale insegnamento di vita traggono.
 
 
#4 saveri c. 2015-12-16 08:34
E' semplicemente scandaloso ricevere queste risposte da chi deve avere a cuore le sosrti dei cittadini. Siamo veramente nelle mani di incapaci. Vergonoso.
 
 
#3 Savonarola1 2015-12-15 21:12
Ma dopo il protocollo, che fine fanno le richieste? Chi deve consegnarle nelle mani del sindaco?
 
 
#2 Rinop 2015-12-15 19:57
VERGOGNATEVI. Dilettanti allo sbaraglio.
 
 
#1 sbalordito 2015-12-15 19:01
Ci sono gli estremi della denuncia per false dichiarazioni o mi sbaglio?
Qualcuno dovrà rispondere per questo. Sindaco come fa ad essere certo delle sue dichiarazioni? E mo come la mettiamo?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI