Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Liceo, stop alle gite. Ma gli studenti non ci stanno

liceo buona

Sospensione, almeno per quest'anno, delle gite di istruzione presso il Liceo Scientifico e il Liceo Classico di Cassano. Lo ha deciso il Collegio dei Docenti dell'Istituto ma è una scelta che non piace agli studenti.

Alla base della decisione una serie di motivazioni, non ultima la tragedia del giovane di Cecina (leggi l'articolo) che ha rilanciato il dibattito sulla utilità o meno dei viaggi, sia fra gli studenti e soprattutto fra gli insegnanti. I quali, accompagnando i ragazzi, si sobbarcano una responsabilità non di poco conto e per sole 20,00 euro di un rimborso poco più che simbolico.

C'è, poi, chi fa rilevare come le gite di istruzione sono anacronistiche in una società molto più "mobile" rispetto agli anni '70 in cui il fenomeno dei viaggi scolastici cominciò ad espandersi. Senza tener conto che il costo delle gite non è sostenibile da tutte le famiglie, soprattutto in tempo di crisi tant'è che secondo alcune associazioni di categorie 2 studenti su 3 vi rinunciano per i costi eccessivi.

Pro e contro, insomma, non mancano e tuttavia i liceali non sono d'accordo con la scelta dei docenti. Stanno, infatti, preparando un documento, una sorta di "piattaforma" programmatica per chiedere di rivedere le scelte ma soprattutto chiedono di farle passare dal Consiglio d'Istituto dove oltre alla Dirigenza e ai Docenti sono rappresentati anche altre componenti della scuola come gli stessi studenti ed i genitori. 

Commenti  

 
#9 solitario 2015-11-09 10:03
come al solito si parla a vanvera senza nessuna conoscenza del problema ma solo per partito preso.
 
 
#8 zarathuska 2015-11-08 22:23
@Paolino
La gente che scrive come lei,attribuendo apoditticamente ad altri ipotetici comportamenti traendone conseguenti giudizi, è il veleno di internet; per mia fortuna sono abituato a fronteggiare gente del genere nella vita e sul web. In sintesi: sono disposto ad accompagnare una o più classi del liceo nonché, alternativamente, a firmare una liberatoria per i docenti e la scuola, fatti salvi i casi di colpa grave e dolo.
@dik dik
Se un docente si assume la responsabilità di accompagnare la classe, il fatto che si porti coniuge e figlio non costituisce esimente.
Se poi qualcuno pensa di affidare l'incolumità dei propri figli a terzi e non all'educazione e alla formazione che ha fornito loro, credo debba riconsiderare profondamente il modo in cui conduce la propria genitorialità.
Ho due figli adolescenti che preparo ogni giorno a diventare sempre più autonomi.
Non vedo quali rischi in più potrebbero correre in una gita scolastica, rispetto a quando escono la sera in villa a Cassano, ad Acquaviva, o passeggiano per le vie di Bari.
 
 
#7 didria 2015-11-08 08:41
Condivido il pensiero di Zarathustra. .... in toto
 
 
#6 dik dik 2015-11-08 07:09
Zarathuska ma mi rispondi a questa domanda? Forse non sai che ci sono docenti che in queste gite si portano dietro mariti e figli ma secondo te possono badare agli alunni? naturalmente non voglio aggiungere altro altrimenti vengo ammonito di essere MODERATO saluti e buon viaggio.
 
 
#5 Molto ex studente 2015-11-07 23:18
Ragazzi, fatevi rispettare! Sì ai viaggi!
 
 
#4 Paolino 2015-11-07 20:01
Allora si prenda l'impegno di accompagnare la classe in gita, caro commento 3, così si rende conto di quali rischi e responsabilità si corrono con elementi che non rispettano le regole, nè al chiuso di un'aula, nè all'aperto. E se succede qualcosa, lei sarà il primo a puntare il dito. Non scherziamo!!!
 
 
#3 zarathuska 2015-11-07 15:15
Le gite sono una fondamentale esperienza di aggregazione e condivisione sociale.
Solo grettezza e poca lungimiranza possono portare ad abolirle.
I nostri figli possono farsi male in qualsiasi occasione e momento: che facciamo? Li teniamo chiusi in casa in una campana di vetro?
Appoggerò la richiesta degli studenti
 
 
#2 E. Mantegazziani 2015-11-06 18:02
Era ora che qualcuno prendesse il coraggio a quattro mani e decidesse in merito. Ormai queste gite sono diventate anacronistiche, buone solo per far casino in hotel, e sovente la cosa assume i contorni della tragedia, con responsabilità a carico delle scuole o dei docenti, che non riescono a farsi rispettare al chiuso di un'aula, figuriamoci in un contesto simile. Senza contare, giustamente, anche l'aspetto economico.
 
 
#1 dik dik 2015-11-06 07:56
Meglio cosi niente gite scolastiche,almeno finiscono di fare +++MODERATO+++.Tanti genitori in condizioni disagiate non possono mandare i figli in queste gite,ma mai sentito che una scuola abbia pagato il viaggio per questi ragazzi altrimenti lo ripeto finisce +++MODERATO+++.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI