Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

RSU, novità nella raccolta presso i Borghi

rifiuti riciclabili

Dall'Amministrazione Comunale di Cassano riceviamo e pubblichiamo la nota seguente.

 

Importante novità per la gestione dei rifiuti solidi urbani a Cassano.

A partire da lunedì 27 luglio, nei borghi residenziali recintati sarà definitivamente operativo il sistema di raccolta porta a porta di “prossimità”.

Nei complessi residenziali non vi saranno più i contenitori carrellati, all'interno dei quali i cittadini, fino a questo momento, hanno conferito indistintamente i propri rifiuti. Ma, al pari del centro urbano, da lunedì i residenti di queste zone utilizzeranno il tradizionale set di bidoncini della differenziata (composto da cinque contenitori: umido, carta, plastica e metalli, vetro e indifferenziato), ciascuno dei quali associato in maniera certa ad ogni singola utenza. Per consentire la raccolta dei rifiuti da parte del gestore, i cittadini depositeranno i bidoncini nelle varie aree di raccolta individuate all'interno dei borghi.

Il nuovo sistema di raccolta, illustrato nelle settimane scorse agli amministratori dei borghi, è una modalità di conferimento dei rifiuti sperimentale, che - grazie ad un accordo con l’Ati Tradeco/Murgia Servizi Ecologici - non ha costi aggiuntivi per il Comune.

«La gestione dei rifiuti a Cassano – dichiara l’assessore all’Ambiente Michele Maiullaro - si appresta a vivere un momento di svolta. Obiettivo di questa importante innovazione è un ulteriore aumento della percentuale della raccolta differenziata, che nei primi sei mesi dell’anno ha fatto registrare la media del 65,29 per cento. Non solo ci attendiamo un incremento quantitativo, ma, importantissimo, anche un miglioramento della qualità del rifiuto conferito, che laddove raggiunto non pregiudicherebbe l’impegno che tutti i cassanesi ci stanno mettendo per rendere Cassano bella, pulita e sostenibile».

In questi giorni il gestore ha provveduto a consegnare alle varie utenze i bidoncini per la raccolta differenziata.

In alcuni casi, a causa dell’assenza dei residenti, non è stato possibile consegnare il set: chi non l’avesse ricevuto può ritirarlo presso il centro di raccolta dei rifiuti posto tra Via Calabria e Viale Magna Grecia, nella zona artigianale, aperto dal lunedì al sabato dalle ore 7 alle ore 13.

 

Commenti  

 
#3 gvill27 2015-07-25 07:39
Volevo aggiungere Assessore che non ci sara' nessun incremento quantitativo di differenziata xchè molti tornando alle loro abitazioni a Bari e nei paesi limitrofi si porteranno i rifiuti ,l'unico incremento sara' che percepira' la tari , senza offrire un servizio consono a cio' che si paga , "UN SERVIZIO CHE NON FUNZIONA".Grazie Assessore!!!! .Mi auguro che le legga queste rimostranze.
 
 
#2 gvill27 2015-07-25 05:37
Saggia Decisione Bravo assessore cosi' aumenteranno i rifiuti per la strada!!!
Mi piacerebbe sapere coloro che vanno il fine settimana ,cosa fanno tornano il lunedi per l'umido o se le tengono ad ammuffire,poi tornanno il martedi per l'indefferenziata etc,etc.O devono lasciare i bidoni tutta la settimana per poi ritrovarseli innondati di escrementi di animali e urina. Che menti eccelse!!!!
 
 
#1 volavola 2015-07-24 19:57
Come al solito le colpe della Tradeco ricadono sui cittadini.Non direi "in alcuni casi" ma "in tutti i casi il set non è stato consegnato.Se l'utente non muove le terga ad andare a ritirarlo rischia di restarne senza in quanto ormai è risaputo negli appalti si gioca sempre al ribasso.Lasciamo perdere il discorso degli amministratori che essendo stati informati omettono di illustrare la procedura di raccolta ai condomini.Non riesco a comprendere la faccenda dei costi aggiuntivi,per caso la Tradeco reputa i residenti nei borghi produttori di immondizia che per smaltirla costa di più?Cosa c'è di sperimentale nel nuovo tipo di raccolta se è la stessa che vige in paese (forse si intende dire che nei borghi sono dei caproni e non sanno differenziare per cui c'è bisogno di educarli).Lo si evince anche dalle parole del neo assessore ,i cassanesi si prodigano e gli altri sono menefreghisti.Non aggiungo altro anche se ad un po' di gente un esame di coscienza farebbe bene. Certo che se ne sentono di(autocensura) in giro.Un saluto.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI