Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

"Trash mob" in piazza per la differenziata

puglia differente

Secondo i dati diffusi dal Comune di Cassano, il livello della raccolta differenziata nel nostro paese, in questo primo semestre del 2015, si attesta su un risultato superiore al 65%.

“Un dato straordinario – spiega una nota del Comune - ma la comunità cassanese può ambire ad una percentuale nettamente più alta.

Conferimenti dei rifiuti solidi urbani non corretti da parte di alcuni cittadini e abbandoni di immondizia sul territorio, ci confermano, indirettamente, che già oggi il dato della raccolta differenziata a Cassano potrebbe essere decisamente migliore.

È per questo che l’amministrazione comunale è impegnata a promuovere e a realizzare nuove iniziative che abbiano l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini a migliorare la differenziazione dei propri rifiuti.

Su questa linea, l’assessorato all’Ambiente ha voluto fortemente aderire al progetto di animazione territoriale per la raccolta differenziata denominato #PugliaDifferente, promosso da “Eco dalle Città”, notiziario on line per l’ambiente urbano e l’ecologia, e dalla Regione Puglia, con la collaborazione del Comitato Regionale Arci Puglia.

Il progetto consiste un “eco-giro” a tappe nelle città pugliesi con l’intento di informare i cittadini sulle buone pratiche da seguire per migliorare le performance ambientali delle comunità locali.

Nell’ambito di questo importante programma, a Cassano, martedì 7 luglio, in piazza Moro, a partire dalle ore 18, farà tappa un “Trash-Mob”.

Luigi Vendola, artista e autore del progetto, con l’aiuto di alcune associazioni locali, mostrerà ai cittadini cassanesi il contenuto di un bidone per la raccolta dell’indifferenziato, evidenziando tutti gli errori che si commettono nel conferimento della spazzatura.

Il contenuto dello stesso bidone sarà poi “ri-differenziato” per mostrare ai cittadini come i nostri rifiuti, anziché finire in discarica, con le ovvie conseguenze negative in termini ambientali ed economici, possono ottenere nuova vita e rientrare nel ciclo delle cose che servono alla nostra esistenza quotidiana.

Il “Trash Mob” sarà anche l’occasione per stimolare i cittadini ad un confronto sul tema, analizzando contemporaneamente le politiche messe in campo dalle amministrazioni comunali e le pratiche promosse dagli enti e dalle aziende incaricate del servizio di igiene urbana per stimolare una corretta raccolta dei rifiuti solidi urbani.

L’iniziativa, a costo zero per le casse comunali, è realizzata in collaborazione con il circolo locale di Legambiente, il Comitato Genitori “Perotti-Ruffo”, il Centro Educazione Ambientale Comunale “Solinio Village”, il Lions Club di Cassano, il Centro SPRAR, l’associazione “Centro Storico”, Ricreo S.r.l. di Capurso e l’ATI TRADECO - Murgia Servizi Ecologici.

 

 

Commenti  

 
#3 Anna64 2015-07-14 13:56
Solo due giorni per l'umido ai borghi con questo caldo?????
 
 
#2 Trucido 2015-07-06 21:32
Ma la nota del comune chi la scrive ? Esiste ancora addetto stampa che costa un sacco di soldi ?
Redazione mi può rispondere

LA REDAZIONE

Non sappiamo chi scrive le note che il Comune diffonde alla stampa: immaginiamo sia il portavoce del Sindaco, anche se ciò non rientra fra i suoi compiti.
 
 
#1 Residente che paghe 2015-07-06 07:44
Ma quale dato positivo.... in via indipendenza da venerdì sera che hanno lasciato per strada sacchetti della spazzatura e NESSUNO degli operatori li ha mai raccolti, lasciandoli li alla mercé delle auto che passavano sopra.. uno scempio
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI