Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Progetto “Lame”: i lavori ad una ditta di Udine

municipio

Sono stati assegnati ufficialmente alla “Costruzioni Cicuttin srl” di Latisana (Udine) i lavori di realizzazione del nuovo Progetto “Lame” che il Comune di Cassano ha appaltato per la somma di quasi 1 milione e mezzo di euro.

L’affidamento al termine di una “procedura negoziata” (vengono, cioè, invitate una serie di ditte che rispondono a determinati requisiti), lo scorso 21 maggio, curata dall’ing. Bruno, Responsabile Unico del Procedimento.

La società udinese ha offerto, rispetto alla base d’asta pari a 2 milione e 906mila euro, un ribasso del 33,66% spuntandola, così, su altre dieci ditte invitate, fra cui alcune che già avevano partecipato alla prima gara, quella indetta dall’ex amministrazione Di Medio che prevedeva la costruzione di due vasconi in cemento armato.

Quattro ditte, fra l’altro, sono state escluse dalla fase finale della procedura mentre per altre due  c’è stato un  eccesso di ribasso, causa dunque di una offerta anomala. Fra le cinque ditte superstiti ha prevalso la ditta friulana che

I lavori – dai dati che si ricavano dalle Delibere e dalle Determinazione del Settore Lavori Pubblici, dato che il nuovo Progetto non è stato ancora reso pubblico - prevedono presso il “canale tombato” che attraversa mezza Cassano, comunemente noto come “il Canalone”, lavori di consolidamento e rafforzamento.

Del “nuovo” progetto “Lame” fa parte anche la costruzione di un nuovo “sfioratore laterale” a valle del Canalone, su via Grumo, nei prezzi della Zona Industriale. Costruito negli anni ’50 dal Genio Civile, inizialmente a cielo aperto, il Canalone è oramai diventato una delle principali strade di comunicazione del paese, una volta chiuso ed asfaltato. Su entrambi i suoi fianchi, poi, case, attività commerciali, palazzi e costruzioni di ogni tipo sono sorte lungo i decenni rendendone quasi impossibile una scoperchiatura dello stesso per azioni di riparazione e consolidamento.

 

 

Commenti  

 
#10 Lippolis 2015-06-26 10:14
I LAMA E GLI ETICI SO SCOMPARSI !! ERA PREVEDIBILE
 
 
#9 F. Antelmi 2015-06-26 09:36
Intervengo per comunicare che a breve incontreremo i cittadini e la stampa, per spiegare cosa prevede il nuovo progetto e cosa non prevede rispetto al precedente. Mostreremo loro i pareri delle autorità competenti in materia, i dubbi e le considerazioni da loro stesse espresse. Non lo abbiamo fatto prima per non inquinare le procedure di gara. Cordialità.
 
 
#8 Opposizione 2015-06-26 07:44
Che il governo (qualunque esso sia) tenda a nascondere (anche se non capisco perchè) ci può anche stare. Ma ecco perchè ci sono le opposizioni......che ci fa la minoranza in Consiglio Comunale? Perchè non chiede le carte? Perchè non chiede i progetti? No basta rinunciare al gettone di presenza se poi non siete utili. Meglio che ve li prendiate quei 20 euro a seduta, purchè facciate qualcosa....
 
 
#7 E i lama futura? 2015-06-26 05:54
L'Amministrazione Dimedio illustrò tutto il progetto compreso i vari pareri,perchè non è stata fatta la stessa cosa?
Che fine ha fatto il gruppetto Lamafutura??
Forse non gli interessa più ninete dato che non tocca più le case loro?
 
 
#6 IO 2015-06-25 21:25
Credo che il problema stia diventando serio. L'avvicendarsi dei Segretari sta peggiorando la situazione, specie se il tutto può essere gestito da un vice piuttosto +++MODERATO+++. Qualcuno intervenga prima che si segnali il tutto agli organi competenti
 
 
#5 Show 2015-06-25 17:46
Penso che i cittadini debbano sapere di morte devono morire.. o no?
 
 
#4 Show 2015-06-25 17:46
Ripeto, ma perchè non lo rendono pubblico???
 
 
#3 bah 2015-06-25 14:37
"dato che il nuovo Progetto non è stato ancora reso pubblico"... ma le ditte come hanno fatto l'offerta? e le delibere di approvazione non sono pubbliche? e gli Enti come hanno dato il loro parere? bah...

Risponde G. Brunelli

Quali sono i dubbi che la tormentano? "Reso" pubblico è del tutto diverso dall' "essere pubblico". Ovvero, nel primo caso, chiunque può visionarlo, scaricarlo e leggerlo, magari farselo spiegare. Se fosse stato "reso" pubblico" sul sito ufficiale del Comune così come successo con il "vecchio" progetto Lame. E non è così dato che sul sito non c'è affatto il nuovo progetto. Le ditte che hanno partecipato e gli enti che hanno dato i pareri o sono andati in Comune a chiederlo oppure gli è stato trasmesso.
Qualcuno dirà: perchè non c'è andato anche Cassanoweb a chiederlo in Comune?

L'abbiamo fatto, con richiesta protocollata il 25 febbraio 2015: stiamo aspettando ancora la risposta!

ps.: le delibere di approvazione NON contengono gli allegati fra cui il progetto
 
 
#2 Show 2015-06-25 11:49
Ma perché il progetto non é stato reso pubblico???
Mica c'é qualcosa che non va???
 
 
#1 regista 2015-06-25 11:18
Con il 33,66% di ribasso sulla base d'asta, speriamo non ci sia un subappalto delle opere, altrimenti sarà la fine come tante altre opore pubbliche. Occhio!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI