Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Randagi, nuova ordinanza per la cattura

municipio

La ditta Natura Center accalappierà i cani randagi e i costi dell’intervento saranno interamente addebitati all’ASL Bari: lo ha stabilito con una Ordinanza adottata questa mattina il sindaco Vito Lionetti.

“L’Azienda Sanitaria Locale ad oggi – spiega una nota del Comune di Cassano - non ha ancora dato seguito all’ordinanza sindacale n. 8 del 5 marzo scorso, che impone all’ASL Bari, competente in materia di randagismo, di procedere con estrema urgenza alla cattura dei cani vaganti per le vie del paese che manifestano segni di aggressività contro le persone.

L’amministrazione comunale ha sollecitato più volte l’ASL a dare seguito al provvedimento. Ma alla data odierna, non solo nessun intervento di accalappiamento è stato effettuato sul territorio, ma al Comune non è giunto alcun riscontro all’ordinanza emessa, né risposte alle diverse richieste di intervento.

Al fine di garantire l’incolumità pubblica, messa a repentaglio dalla presenza di randagi che potrebbero aggredire i cittadini, di scongiurare anche situazioni di pericolo igienico-sanitario o di danno al decoro pubblico, dovuto allo sversamento dei bidoncini della raccolta differenziata da parte dei randagi in cerca di cibo, il sindaco ha ordinato alla ditta Natura Center, già affidataria del servizio di accalappiamento da parte dell’ASL Bari e gestore del canile sanitario comunale, di procedere immediatamente, in coordinamento con il Comando della Polizia Municipale, all’accalappiamento delle mute di randagi presenti sul territorio.

Alla Natura Center viene ordinato di intervenire, innanzitutto, sui branchi di cani segnalati dai cittadini, randagi che hanno manifestato particolare aggressività e che stazionano in alcune zone del paese: piazza Dante, il rione Sacro Cuore, le zone dei plessi scolastici e il prolungamento di viale della Repubblica.

L’ordinanza del sindaco dispone che le spese per l’accalappiamento siano addebitate all’ASL Bari, ad oggi ancora inadempiente.

Alla ditta Natura Center, inoltre, viene ordinata la presa in carico presso il canile sanitario comunale dei cani vaganti recuperati, ai fini della sterilizzazione e della “microchippatura”, con successiva nuova immissione sul territorio degli esemplari idonei che non manifestano segni di aggressività, o ricovero degli altri esemplari presso il rifugio comunale, in attesa di affidamento a cittadini disponibili, con il trattamento economico previsto dal Comune per le adozioni.

 

 

Commenti  

 
#9 anonimo 2015-03-23 14:33
Dopo le 20:30,trovate una 20 di cani randagi e aggressivi in Zona industriale,strada che collega via bitetto(paese) e via bitetto z.i.,I randagi li trovate sulla destra in una campagna e inoltre qualche volta ci sono cani anche vicino alle abitazioni di via bitetto z.i.Provvedete urgentemente.....
 
 
#8 x volavola 2015-03-23 09:40
Sei sicuro al 100%?
Ma eri presente quando l'attuale sindaco URLAVA dal palco tutte le buone intenzioni (rimaste aria fritta), compresa quella di eliminare il problema del randagismo e incentivando le adozioni dei cani, allora ti ricredi su questo personaggio?
 
 
#7 STanco 2015-03-21 18:51
Che paese di c.....si fanno le leggi per i cani!!!E per i diritti dei malati fanno i tagli sulla finanziaria!!!!!!!++++
 
 
#6 volavola 2015-03-20 21:17
A Baubau,si faccia convinto, che invertendo i fattori il prodotto non cambia, alla fine a pagare sono sempre i cittadini con balzelli vari ed il tutto aumentato per i vari passaggi di mano(in senso letterario e materiale).Un saluto.
 
 
#5 stiamo nel m. 2015-03-20 21:14
Penso proprio che questa amministrazione e' incapace a risolvere i problemi,dopo mesi di denunce,asl che non sente l'ordinanza sindacale,si spera nella natura center...e il tempo passa e il disagio continua........
 
 
#4 CINCIALLEGRA 2015-03-20 19:22
x Baubau...che poi l'asl non vorra' pagare,e si andra' in giudizio, e il comune (I CASSANESI)dovra' pagare un legale.e sappiamo quanto tempo ci vuole per una causa civile...INCONGRUENZA (inettitudine)del sindaco e compagnia,che senso ha rimetterli sul territorio,sterilizzati e microcippati...alcuni cittadini si stanno lamentando DELL'AGGRESSIVITA',non del monitoraggio dei cani...ma avete capito quali sono le lamentele????....I microcefali hanno piu' neuroni che funzionano!!!!
 
 
#3 SEBY 2015-03-20 17:48
non dimentichiamoci come al solito di contrada fradiavolo.
grazie
 
 
#2 via conventoo 2015-03-20 14:22
Speriamo lo facciano al piu perché w...perché i cani sono troppo pericolosi
 
 
#1 Baubau 2015-03-20 13:03
Chi dovrà pagare a chi??? Ma siamo nel paese di pulcinella?? Ho capito bene?? Io tizio ti ordino di fare questo e poi ti prometto che ti pagherà caio.... :cry: :o

E poi li rimetti in libertà quelli buoni mi raccomando....oppure qualche anima pia se li porta a casa.

Avete capito chi ha vinto le elezioni come "lavora"?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI