Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Strade al buio: affidati i lavori di verifica

pubblica illuminazione riparazione

Sono state affidate alla ditta “Giannelli Impianti” di Gravina in Puglia le verifiche tecniche su tre linee della pubblica illuminazione cittadina da parte del Comune di Cassano.

La ditta, su incarico dell’Ufficio Tecnico – settore Lavori Pubblici e Manutenzione –, dovrà verificare la funzionalità e le cause che portano allo spegnimento dei lampioni in piazza Garibaldi, via Convento con annesse alcune traverse (in particolare via Pascoli e via Sturzo).

Lo spegnimento, come spesso segnalato dai residenti nel corsi degli anni, si verifica soprattutto in occasione di piogge e nevicate quando, cioè, l’acqua penetra lungo qualche linea scoperta provocando la disattivazione delle lampade per questioni di sicurezza.

I tecnici della ditta gravinese, dunque, dovranno entro breve tempo verificare quali punti luce o cavi non sono perfettamente funzionanti per poi passare alla riparazione delle anomalie, in un secondo momento e in attesa di chiarire cosa accadrà del progetto per la revisione e adeguamento di tutto l’impianto di pubblica illuminazione, la cui gara d’appalto, nelle scorse settimane, è stata considerata “deserta”.

Il costo complessivo dei lavori è di 1.200 euro.

 

 

Commenti  

 
#23 pasquale 2015-03-21 15:54
...e intanto il lampione in via Giovanni XXIII continua a restare spento!!!
 
 
#22 wolfrisolvoproblemi 2015-03-21 10:09
Sig. Marsico,che ci siano elettricisti comunali non l'ho messo in dubbio. Le questioni erano altre: é uno solo o sono piú unitá? sono stipendiati? lavorano 8 ore al giorno e ricevono uno stipendio?(e che fanno 8 ore al giorno?). Ma SOPRATTUTTO:sono elettriciti comunali che si occupano di manutenzione ordinaria presso gli edifici comunali? Lei che cerca informazioni alle fonti dovrebbe sapere che in alcuni comuni esistono LAVORI DI ORDINARIA MANUTENZIONE e LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA che possono essere affidati ad esterni. Era una discussione civile e pacata fatta solo per capire meglio la questione e le domande non erano rivolte a Lei personalmente. Se vuole, risponde. Se non vuole, non risponde. Ma intervenire per buttarla sul personale(pigrizia mentale e egoismo di chi sceglie di vivere altrove) significa solo trolleggiare e fare polemica inutile e sterile: cioé mandare a donnine la discussione. Ps: Lei puó metterci nome, cognome, codice fiscale, foto e indirizzo, non so chi Lei sia comunque. Per me rimane come L'ho definita nel mio commento precedente. PPS: le Sue accuse personali non mi irritano affatto, solo non capisco tale atteggiamento puerile. Sull'egoismo che secondo Lei caratterizza chi sceglie di vivere altrove si qualifica da solo.
 
 
#21 Angelo Marsico 2015-03-21 09:07
Sig. leone che risolve i problemi, si guardi nello specchio per scoprirsi più piccolo di quanto avesse creduto e rileggesse i suoi commenti per scoprire che nonostante che le sia stato spiegato da più parti che il comune avesse degli elettricisti dipendenti, è rimasto scettico e quindi si suggerisse a lei, infine, ma che lei avrebbe dovuto intendere da se prima, di scollare le sue parti nobili per informarsi da qualche altra fonte.
Qui, nessuno è servo di qualcuno.
Auspico, dopo il suo ultima commento, all'accensione dei falò di quella sera, le s’arse la coda di paglia se non si fumò prima per autocombustione (si preservi ancora la criniera di paglia).
Con velati riferimenti, volevo riempire le sue e altrui lacune senza direttamente menzionarla (tanto a che serviva nominare un fantasioso nome?) circa il servizio di manutenzione dell'illuminazione comunale.
Le ricordo che sono quello che il nome e cognome le appare, quindi una faccia, una persona reale, spero coraggiosa e sempre senza peli sulla lingua; mentre lei, rimane un ignoto leone di paglia.
Credo di aver anche lasciato intendere che al sottoscritto piace ascoltare i risultati delle equazioni e semplificazioni e meno gli svolgimenti e tanto meno la diplomatica politica che è fumosa e/o nebbiosa.
Mi dispiace che il mio diretto modo di pormi l’irrita e la indispone, ma come già riportato in altro commento, non è un mio problema.
Per quanto riguarda l'egoismo, ci sarebbe da proporre un lungo trattato che i caratteri rimasti per questo commento non lo consentono. Però mi creda, quando e se crescerà,(Iddio lo voglia) capirà. Viviamo nel Bel Paese e ovunque si vive; qualcuno va via e altri (extra comunitari) sostituiscono il loro posto. Accettando di andare via per convenienza, converrà che quest’ultimo termine, indubbiamente più diplomatico, infine, lega all'egoismo ed è lontano dalla sopravvivenza.
E’ facile incontrarmi, e se potesse farsi riconoscere, spiegherò meglio.
Mi dispiace anche che si sia formato un dibattito tra due in questo forum, è stata la sua inopportuna libertà da "ignoto wolf" che l'ha condotta.
 
 
#20 wolfrisolvoproblemi 2015-03-19 13:52
Sig. Marsico, Lei é un saccente ignorante.
Ignora i motivi per cui una persona decide di vivere altrove, e chiama tali persone egoiste.
Ignora che siamo nell'era della condivisione delle informazioni, cosa che é normale e positiva.
Ignora che chi chiede non sbaglia mai, soprattutto se chiede con umiltá e rispetto per capire meglio i termini di una questione.
Saccente perché dice di sapere ma si chiude nel suo sapere.
Polemica inutile e puerile la Sua.
Sarebbe stato molto piú semplice rispondere:"Io sono io e so, voi non sapete e non siete un menga"
Sicuramente il paese ha bisogno di persone come Lei.
 
 
#19 Angelo Marsico 2015-03-19 08:45
I ceci, oggi, sono buoni in quanto festa (San Giuseppe) e per tradizione li uso e li consiglio solo per alimentazione.
Troppa forma diplomatica si sta utilizzando che giova principalmente i politici. Sono per la formula sobria e diretta; per tutti, e se qualcuno è più suscettibile, non è un mio problema.
Per informazione, il nostro comune non appalta più i lavori dell'illuminazione pubblica da 20 anni avendo assunto elettricisti.
Se dopo tanto tempo, chi si appassiona per Cassano cerca ancora risposte senza cercarsele, allora capisco bene che i politici ben sanno di quanto i "sudditi" siano ignoranti e comodi e ci inondano di diplomatiche pastoie per fare i comodacci propri.
Ritengo che sia fuori luogo essere diplomatici perché con le chiacchiere si riempiono i tempi per meglio sviare i fulcri dei problemi.
Chi rimane legato per nostalgia a Cassano e continua a vivere fuori lo fa per proprio egoismo; chi si assenta per periodi unicamente per acquisire esperienze, sarà la nostra ricchezza.
Se i migliori vanno via, allora dobbiamo accontentarci di quelli che ci governano; possiamo solamente marcarli stretti senza cadere noi nel brodo della diplomazia e burocrazia.
Chiediamo ai nostri politici le motivazioni per le scelte che fanno e l'assoluta trasparenza.
 
 
#18 wolfrisolvoproblemi 2015-03-18 20:37
Sig. Angelo Marsico, mi scusi, non ho la coda di paglia, ma subito dopo il mio commento in cui mi dichiaravo in attesa di saperne di piú ecco il Suo in cui fa un chiaro riferimento a chi attende notizie:nessuno pretende notizie, solo che un forum é anche fatto per discutere e per ascoltare chi ne sa piú di noi(cosa che rivela pacatezza e umiltá), senza contare il fatto che ci sono molti cassanesi che ormai abitano lontano ma continuano a seguire con interesse le vicende del paese d'origine, altro che direttamente alle fonti. Rimandato in bon ton da internauta, in ginocchio sui ceci per 10 minuti.
 
 
#17 Angelo Marsico 2015-03-18 18:46
Ricevere informazione dai giornali o da qualsiasi altro canale è cosa preziosa, ma ne passa per ottenere spiegazioni e capirle.
Credo che ogni cittadino dovrebbe cercare le informazioni alle fonti e non pretenderle stando sempre seduti dietro una tastiera.
 
 
#16 wolfrisolvoproblemi 2015-03-18 13:48
premetto ancora che non so come funzioni, ma mi pare strano che ci siano dei tecnici comunali(dipendenti del comune e quindi stipendiati regolarmente. Prendono un fisso al mese per cosa? Al massimo c'é una ditta a cui vengono appaltati tutti i lavori. O si sceglie di volta in volta quale ditta offre le migliori condizioni. Anche perché, qualcuno parla di un elettricista, uno dico uno. Mica si tratta di cambiare una lampadina per giunta in un appartamento? si tratta di lavori ben piú complessi, che riguardano magari anche cavi, fatti ad una certa altezza. Sarei curioso anch'io, a questo punto, di sapere se esistono tecnici comunali e come quando e perché si decida l'affidamento a ditta.
 
 
#15 volavola 2015-03-17 22:22
Signor Pasquale mi sa che deve aspettare perchè devono fare la gara per la ditta manutentrice e poi per l'acquisto della lampada.Quindi alle prossime elezioni "rinasceremo accendendo le lampade".Un saluto.
 
 
#14 per due 2015-03-17 21:28
Come al solito sono le cose all'italiana dove per eseguire qualche lavoro si deve pagare due volte,gli elettricisti dipendenti comunali e la ditta appaltatrice(+++MODERATO+++).vero il comm.10,se la persona e' stata assunta per quella mansione,quella deve svolvere,altrimenti chi fa l'elettricista COMUNALE??bisognera' fare un altro concorso,COSA CHE NON HANNO FATTO GLI incaricati della manutenzione elettrica!!!!!!!!!!!!!
 
 
#13 Savonarola1 2015-03-17 20:30
Per la redazione: cosa c'era da censurare?
Di cosa Vi vergonate?
Come ha anche "giustamente" osservato il Sig. Angelo Marsico ( e non credo siamo i soli ad averlo notato) c'erano state assunzioni fatte in tal senso: che fine hanno fatto? Io, come tutti i cittadini di Cassano, vorrei ricevere dei servizi ameno decenti per le tasse che pago.
 
 
#12 pasquale 2015-03-17 18:27
Allora la lampadina che va sostituita in via Giovanni xxIII, fulminata da più di due mesi e ancora spenta, nonostante le segnalazioni, dobbiamo aspettare che questa ditta si decida a cambiarla?
 
 
#11 Savonarola1 2015-03-17 15:32
Ma che fine hanno fatto i dipendenti addetti alla manutenzione?

Perchè +++MODERATO+++

Perchè non fanno più la manutenzione giornaliera di cui questo comune ha bisogno?
 
 
#10 Angelo Marsico 2015-03-17 12:34
E' difficile sapere tutto per filo e per segno come si è arrivati alla scelta di chiedere l'intervento di una ditta esterna.
Il comune, sotto l'amministrazione Gentile, risolse la questione dell'efficienza dell'impianti elettrici con l'assunzione di un elettricista che oggi, si suppone che sia sempre dipendente comunale, e che fa altro più al coperto, "abdigando" le proprie mansioni tecniche a operaio aiutante che vediamo oggi svolgere la manutenzione.
Perché il comune non utilizza quella risorsa competente interna?
Forse in comune si pensa che Cassano sia una grande metropoli nella quale ci siano mille competenti quanto sono le branche; chi debba cambiare solo le lampadine e chi debba sostituire solamente i neon.
Credo che in una piccola comunità un dipendente debba coprire più mansioni.
Nei piccolissimi comuni, il sindaco, fa il custode del cimitero, lo spazzino ecc. ecc.
Come esiste l'avanzamento di qualifica, a mio parere, dovrebbe esserci anche la dequalificazione, e se il dipendente si rendesse inutile per la mansione per il quale è stato assunto, dovrebbe lasciare spazio a chi meglio di lui.
"Largo ai giovani" !!!
 
 
#9 wolfrisolvoproblemi 2015-03-17 09:04
dissento totalmente dal fatto che i lavori si sarebbero dovuti affidare a ditta cassanese a prescindere.
Se c'é un libero bando, si valuta l'offerta qualitá-costi-tempi migliore.
Le ditte cassanesi credo possano concorrere liberamente in altri comuni, se sono ritenuti migliori di altri avranno l'incarico. É la legge della libera economia.
 
 
#8 upu 2015-03-17 08:40
Cinciallegra come la fai e la fai non va mai bene: se hanno lavoro aziende cassanesi c'è sempre il maligno che vede l'amicizia con il parente di terzo grado dell'assessore. Se il lavoro lo ha una azienda non cassanese ecco che ci si lamenta che non lavorano le aziende cassanesi.
Le aziende cassanesi ti assicuro che lavorano, basta che leggi l'albo pretorio!
 
 
#7 Show 2015-03-17 07:14
Calma ragazzi,di errori ne hanno fatti e ne faranno, ma né i dipendenti comunali e ne tanto meno i tecnici possono svolgere questa attività che comunque di legge prevede l'utilizzo di personale esperto almeno Pes/Pav
 
 
#6 CINCIALLEGRA 2015-03-16 21:33
A Cassano ci sono elettricisti IN GAMBA esperti in impianti elettrici industriali...perche' non dare a loro il lavoro in questione?Ammettiamo che debbano costare di piu',ma girerebbe l'economia del paese...Oltre l'odore delle lampadine bruciate sento odore di +++MODERATO+++...E prima o poi le pentole si scoperchieranno....+++MODERATO+++' con tutto cio' che scriviamo A RAGION VEDUTA, non avete le @@ per dimettervi...+++MODERATO+++
 
 
#5 wolfrisolvoproblemi 2015-03-16 20:57
questa storia dei tecnici comunali andrebbe comunque chiarita: ne so poco in materia, ma dubito che il comune tenga a stipendio dei tecnici.Per lavori come quello in questione ci dovrebbe essere una selezione al fine di scegliere la ditta che offre di piú in termini di rapporto qualitá-prezzo.
 
 
#4 Killo 2015-03-16 18:16
Ma i tecnici comunali cosa stanno a fare? Non possono rimboccarsi le maniche e andare a trovare dove sono i guasti visto che vengono pagati per lavorare, anziché affidare questi lavori a ditte esterne??
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI