Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

La Uil chiede di esentare Cassano dall'Imu agricola

logo-UIL copy

 

Esentare dall’IMU sui terreni agricoli il territorio di Cassano e comunque sospendere il provvedimento in attesa di provvedimenti del Parlamento. Lo chiedono la Uil e la Uilmec Cassano, con una lettera al Sindaco Vito Lionetti.

“La UIL e la Uimec di Cassano – si legge nel documento - preoccupate per lo stato di crisi dell’agricoltura pugliese e per gli ulteriori aggravi causati dal DL 4/2015  approvato dal Consiglio dei Ministri, considerato che

⁃ i comuni “montani” sono quelli posti per almeno l’80% della loro superficie al di sopra dei 600 metri di altitudine sul livello del mare, e i “parzialmente montani” quelli in cui la popolazione residente nel territorio montano è inferiore al 15% della popolazione complessiva;

⁃ la condizione di “comuni parzialmente montani” interessa meno del 10% dei comuni del territorio nazionale

⁃ l’esenzione dal pagamento per i terreni agricoli, dell’ICI prima e dell’ IMU dopo, che interessava tutta la provincia di Bari e la quasi totalità dei Comuni meridionali  era dovuta, non all’appartenenza a “Comuni parzialmente montani”, bensì alle c.d. “zone svantaggiate” individuate da apposito Decreto Ministeriale;

⁃ palesemente si confondono le “zone svantaggiate” con i “comuni parzialmente montani”, non rendendosi conto che è ancora una volta il Mezzogiorno, dove il disagio delle aziende agricole è macroscopico, a pagare il prezzo più alto!;

⁃  il TAR del Lazio, ha rinviato al 17 giugno 2015 la data dell’udienza pubblica per la trattazione nel merito del ricorso promosso da alcune ANCI regionali;

Valutato

⁃ inaccettabile il proposito di ottenere gettito aggiuntivo dai terreni agricoli con riferimento al 2014;

⁃ indispensabile che i criteri di imponibilità passino attraverso una necessaria condivisione con le parti sociali e con i comuni;

⁃ che nell’arco di pochi mesi sono cambiate tre volte le regole dell’Imu sui terreni agricoli, gettando nel caos amministrazioni comunali, associazioni di categoria ma soprattutto gli agricoltori che, specialmente nel nostro territorio, devono fare i conti con una dura crisi specialmente nel settore olivicolo; 

⁃ che la retroattività della pretesa fiscale, l'incertezza dei criteri applicativi e gli effetti devastanti sui comuni e sulle comunità, ne evidenziano la possibile illegittimità costituzionale, l'iniquità e soprattutto l'inopportunità dell'imposta;

visto

⁃ che molti comuni interessati, tra cui Cassano, insistono in aree svantaggiate e fortemente esposte a fenomeni di dissesto idrogeologico e spopolamento;

⁃ che  in aula al senato si sta svolgendo l'esame del decreto legge sulle esenzioni imu, di cui la commissione finanze ha concluso l'esame, approvando una serie di emendamenti, in ordine alle proposte di modifica che dispongono l'esenzione per i terreni agricoli e non coltivati ubicati nelle isole minori e per gli usi civici anche a partire dal 2015; una detrazione di 200 euro per la cosiddetta collina svantaggiata; la compensazione per i bilanci dei comuni; il rimborso per chi avesse pagato sulla base dei precedenti criteri e risultasse esente;

⁃ la moratoria di interessi e sanzioni per chi paga il dovuto per il 2014 entro il 31 marzo 2015;

confidando nella sensibilità dell’amministrazione comunale nei confronti di un settore già in crisi e profondamente provato ma che può , supportato adeguatamente, diventare il volano dell’economia chiedono

⁃ di considerare la possibilità, attraverso l’adozione di appositi atti, dell’esenzione dell’imu sui terreni agricoli per l’anno 2014

⁃ di intervenire presso le istituzioni superiori al fine di costituire un Tavolo Stato-Regioni  per concordare nuovi e più equi criteri di individuazione e classificazione delle zone montane e collinari esenti IMU; e comunque, di porre in essere ogni  opportuna e necessaria azione al fine di tutelare il settore agricolo, particolarmente vessato nel nostro Paese;

⁃ e, comunque, in ultima analisi la sospensione di ogni provvedimento sulla questione in attesa di decisioni in Parlamento.

 

 

Commenti  

 
#11 saverio c. 2015-03-06 09:32
Camin vattin.
Angor in gir ve chess.
 
 
#10 ancora 2015-03-06 09:26
Che voglia candidarsi per un posto come assessore esterno?dai pignatale parla tu con lionetti se glie lo da!
 
 
#9 Frantoiano 2015-03-05 18:53
Sto ridendo a crepapelle invece di piangere. Signora Busto buongiorno e ben svegliata. Perché non ha sollevato invece al comune che devono almeno restituirci quello che ci hanno fatto pagare di più per i comunicati comunali sbagliati. Qui noi usiamo la zappa in campagna ma non siamo stupidi e non ci facciamo prendere in giro.
 
 
#8 agricoltore 2015-03-05 18:30
a volte ritornano. Ma pensate che veramente siamo stupidi. Ma se non sapete nemmeno cosa significa tenere una zappa in mano
 
 
#7 #cifaiocisei 2015-03-05 18:15
si vede che la busto non la paga l'imu agricola ne tantomeno si è resa conto che a cassano le aziende e le imprese agricole ricadenti nel ns territorio non hanno pagato , mentre è stata pagata da chi agricoltore non è ,applicata dal suo partito, certo che questa nota è tardiva ed ha tutta l'aria di una buffonata.
 
 
#6 Ps 2015-03-05 16:36
Cmq l'imu si pagherà anche l'anno prossimo quindi non x difendere la Busto forse almeno il prossimo anno speriamo di non pagarla
 
 
#5 direttorio cassanese 2015-03-05 12:11
brava Busto, così si fa la politica,
a prendere per il c....... come si deve.
Ma ppiacer.....
 
 
#4 carmen 2015-03-05 10:42
Scusate ma la Busto (Sindacalista ed ex assessore), veramente crede di poterci prendere in giro, perchè non è intervenuta prima della scadenza del pagamento e perchè non ha chiarito prima col suo P.D. di maggioranza? se questo articolo è stato fatto per acquisire un pò di visibilità crediamo che al contrario l'ha persa
 
 
#3 Busto busto 2015-03-05 08:45
Ex assessore Busto....lei che va sempre a braccetto con Pignatale....non glielo poteva dire prima di toglielre l'Imu agricola....non quando abbiamo già pagato? che fate il gioco del poliziotto buono e di quello cattivo?
 
 
#2 Ritardatari 2015-03-05 08:44
E la UIL mò si ricorda dell'IMU agricola? Quando abbiamo già pagato?
 
 
#1 partipilo 2015-03-05 08:39
E io chiedo l'esenzione della tasi !
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI