Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Alta Murgia: sottoscritto Protocollo con SAC e GAL

murgia

Riqualificare la rete informativa locale attraverso l'istituzione di uffici di accoglienza turistica ed il coordinamento delle attività di promozione, comunicazione e valorizzazione del territorio.

Questi gli obiettivi del protocollo d'intesa stipulato tra i comuni componenti del SAC "Alta Murgia" (Altamura, Cassano delle Murge, Corato, Gravina in Puglia, Ruvo di Puglia, Sannicandro di Bari, Poggiorsini) ed i Gruppi d'Azione Locale Terre di Murgia, Murgia Più, Conca Barese, Le Città di Castel del Monte, nonché il Parco dell'Alta Murgia, con PugliaPromozione, lo strumento operativo delle politiche della Regione in materia di promozione dell'immagine unitaria della Puglia attraverso il coordinamento degli IAT e delle APT.

Obiettivo del protocollo è assicurare l'integrazione dei punti informativi del SAC e dei GAL siti nell'ambito della rete turistica dell'area, nell'ambito della rete turistica coordinata da PugliaPromozione, nonché sperimentare una innovativa modalità di organizzazione degli Uffici di Informazione Turistica.

Con l'accordo di programma, valido per il periodo di 8 anni dalla data di sottoscrizione e prorogabile dalle parti, i comuni sottoscrittori e PugliaPromozione si impegnano a tenere aperti gli uffici secondo gli orari e le modalità di apertura dei propri sportelli concordati tra le parti e resi noti al pubblico, anche attraverso l'ottimizzazione dell'impiego delle risorse umane, dato dal coordinamento con il personale in forza ai Comuni, al Sac, ai Gal e con eventuali soggetti affidatari di servizi messi a disposizione dai comuni. L'apertura nei periodi estivi e di maggior afflusso turistico (ponti e festività) e nei luoghi di maggiore attrattività sarà garantito per sette giorni settimanali.

L'ente capofila e le amministrazioni comunali sottoscrittrici in base all'accordo dovranno verificare, razionalizzare, organizzare ed integrare, di concerto con PugliaPromozione, i servizi offerti dalla rete dei punti informativi previsti nei territori del SAC con i servizi di promozione turistica offerti dall'agenzia regionale, garantendo la disponibilità, all'interno dei beni culturali ed ambientali in premessa individuati, di appositi spazi da destinare alle attività e dei luoghi oggetto di intervento nell'ambito, utilizzando le necessarie risorse provenienti dal finanziamento del SAC, o da finanziamenti eventualmente concessi dai GAL sottoscrittori, per la realizzazione di adeguata segnaletica, in ciascun territorio comunale, dei punti informativi; non potranno attivare, se non previo accordo con PugliaPromozione, alcun altro punto informativo, nei territori comunali del SAC e dovranno mantenere aperti e funzionanti a propria cura e onere gli Uffici IAT per la durata del protocollo.

l Gal Terre di Murgia e Murgia Più si impegnano con tale accordo ad effettuare lavori di ristrutturazione degli immobili nei comuni di riferimento da destinare ad attività di centro di informazione, accoglienza turistica, punto espositivo e vendita delle tipicità locali, nonché l'allestimento dello stesso con dotazioni informatiche, audio-video e arredi di centro d'informazione, realizzando adeguata segnaletica, nel territorio comunale, dei punti informativi, condividendone la linea estetica ed il posizionamento con l'Agenzia.

ll SAC Alta Murgia dovrà invece verificare e coordinare con Puglia Promozione e con le amministrazioni comunali la produzione e distribuzione del materiale informativo e le iniziative di promozione e valorizzazione delle produzioni territoriali, fornendo ogni informazione e contenuto editoriale o multimediale prodotto nell'ambito delle proprie attività, al fine di integrare tali output nel sistema regionale di promozione turistica.

I servizi di informazione e accoglienza turistica possono essere affidati in gestione ad associazioni, società, consorzi o cooperative aventi tra i propri oggetti di impresa l'esercizio di tali attività, o, mediante convenzione, alle Pro Loco della rete UNPLI. I soggetti affidatari del servizio non potranno pubblicizzare esternamente, con insegne o altri mezzi di comunicazione, la propria presenza all'interno dell'ufficio d'informazione turistica, fatti salvi i segni distintivi istituzionalmente previsti. Sono esclusi dall'affidamento o dall'impiego diretto persone fisiche o giuridiche in situazione di conflitto d'interessi con il servizio pubblico erogato, e con l'effettiva imparzialità dell'informazione erogata al pubblico. Al fine di consentire una maggiore sostenibilità economica-finanziaria della gestione del servizio pubblico d'informazione ed accoglienza turistica, il soggetto affidatario può svolgere attività di vendita di prodotti o servizi funzionali alla fruizione turistica del territorio (prodotti editoriali, guide turistiche, servizi di trasporto, etc), previo nulla osta dell'Agenzia Pugliapromozione. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI