Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Prima neve a Cassano: è allerta meteo

neve sulla murgia

Cade la prima neve a Cassano: da questa mattina, fiocchi bianchi stanno ricoprendo gran parte delle Murge e dell’abitato, così come ampiamente previsto dai meteorologi, a causa del freddo vento proveniente dalla Russia e dall’Artico che fino a Capodanno interesserà tutta l’Italia.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un Avviso di Condizioni Meteorologiche Avverse valido fino a questa sera che prevede: precipitazioni, a prevalente carattere nevoso, su Puglia settentrionale con quota neve inizialmente al di sopra dei 300-500 metri, in successivo abbassamento fino al livello del mare e con accumuli al suolo moderati o localmente abbondanti; nevicate, al di sopra dei 300-500 metri, su resto della Puglia, con accumuli al suolo da deboli a moderati; venti forti con rinforzi fino a burrasca dai quadranti settentrionali; mareggiate lungo le coste esposte.

Il Centro Funzionale Decentrato e la Sala Operativa Integrata Regionale seguiranno l’evolversi della situazione, invitando ad attenersi alle raccomandazioni di seguito riportate:

-        prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;

-       evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole...);

-       non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;

-       prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili.

In presenza di nevicate e gelate è buona norma:

-       procurarsi l'attrezzatura necessaria contro neve e gelo, sia per la tutela della persona (vestiario adeguato, scarponi da neve), sia per togliere la neve dai pressi della propria casa o dell'esercizio commerciale (come pale per spalare e scorte di sale);

-       avere cura di attrezzare adeguatamente la propria auto, montando pneumatici da neve o portando a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido, controllare che ci sia il liquido antigelo nell'acqua del radiatore, verificare lo stato della batteria e l'efficienza delle spazzole dei tergicristalli, tenere in auto i cavi per l'accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro;

-       verificare la capacità di carico della copertura del proprio stabile così da evitare che l'accumulo di neve e ghiaccio sul tetto possa provocare crolli.

Non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote e, se si è costretti a prendere l'auto, attuare queste semplici regole di buon comportamento:

-       liberare interamente l'auto dalla neve;

-       tenere accese le luci per essere più visibili sulla strada;

-       mantenere una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate e prediligere l'uso del freno motore;

-       aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede;

-       in salita procedere senza mai arrestarsi, perché una volta fermi è difficile ripartire;

-       prestare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo, potrebbero staccarsi dai tetti;

-       prestare attenzione alla formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi, guidando con particolare prudenza.

 

Commenti  

 
#6 SOS 2015-01-01 21:18
ma possibile che bastano pochi centimetri di neve per bloccare il paese vero Lionett?
 
 
#5 sven 2014-12-30 14:28
al commento nr3 by cano
se per un po' di neve dici scenario apocalittico e quei paesi del nord europa come scandinavia ,islanda , groenlandia e paesi ex vicino al polo nord cosa direbbero gli abitanti che vivono sempre con la neve
 
 
#4 nbing 2014-12-29 12:56
Io riaprirei le scuole
 
 
#3 cano 2014-12-29 10:48
Apocalittico
 
 
#2 rtl 2014-12-29 10:43
esageratiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii :lol:
 
 
#1 neve 2014-12-29 10:14
era ora 1 poco di neveeeeeeeeeeee :lol: :D
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI