Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

"Liceo Occupato": anche al "Leonardo" la protesta degli studenti

occupazione al liceo

“Liceo Occupato”.

Da questa mattina anche l’Istituto “Leonardo da Vinci” di Cassano – che comprende il Liceo Scientifico omonimo e il Liceo Classico “Platone” – è “occupato” dagli studenti per protestare contro una serie di misure del governo di Renzi che a loro parre umilia la scuola e inverte la tendenza mondiale a investire in istruzione e ricerca, mortificando studenti, docenti e operatori. Non ultima, l’operazione “La Buona Scuola”, sempre più criticata e mal digerita.

Gli studenti del “Leonardo” hanno preso possesso della Scuola e si sono organizzati perché oggi e nei prossimi giorni non vi siano le classiche lezioni ma una serie di iniziative in autogestione (Laboratori, approfondimenti su alcune tematiche, letture) senza l’aiuto dei docenti che sono stati lasciati fuori dal cancello assieme alla Preside e al personale amministrativo.

La protesta - che si inserisce nella lunga scia di simili azioni in tutta Italia e anche nella nostra provincia quando,  a partire da Bari qualche giorno fa, sono stati occupati decine e decine di istituti - potrebbe andare avanti fino al prossimo 12 dicembre quando è previsto lo sciopero generale nazionale proclamato da Cgil e Uil.

 

AGGIORNAMENTO ALLE ORE 11.00

Dopo oltre due ore e mezza di dialogo e contrattazione con la Dirigenza e il corpo docenti da parte degli "occupanti", gli studenti hanno deciso di trasformare l'occupazione in autogestione, con attività culturali e parascolastiche che si svilupperanno nei prossimi giorni fino al 12 dicembre, giornata di mobilitazione nazionale.

Tutti gli studenti del "Leonardo" e del "Platone" sono dunque all'interno dell'edificio principale dell'Istituto.

Commenti  

 
#26 volavola 2014-12-13 10:18
La classe politica attuale è il frutto del "68. Non posso venire io a sbattervi fuori, c'è chi per dovere lo deve fare.Vi prego di interpretare il senso delle mie parole togliete il paraocchi.Un saluto.
 
 
#25 Madre occupante 2014-12-12 19:22
Quando frequentavo il Liceo "E.Fermi",a Bari ci fu il grande periodo delle occupazioni...io c'ero.Cercavamo una società diversa che doveva indiscutibilmente passare per un nuovo modello di scuola,questo il senso delle autogestioni e delle sperimentazioni...allora molti insegnanti erano al nostro fianco.
Oggi ci ritroviamo una società ancora più marcia , con una classe politica-casta corrotta sempre più collusa con delinquenti che hanno capito tutto ...i giovani , questi giovani,forse , la nuova speranza...forza ragazzi!
 
 
#24 Studenteattivo 2014-12-12 19:06
Volavola, quando vuoi vieni e sbattici fuori. Se tu hai fatto occupazioni o autogestioni per assicurarti vacanze anticipate è un problema tuo. Gli studenti hanno agito con consapevolezza e hanno mostrato grande maturità nell'accettare l'autogestione rispetto alle altre scuole che sono occupate da settimane e nelle quali sono stati causati danni ingenti alla struttura, ciò che condanniamo e abbiamo scongiurato evidenziando il nostro attaccamento alla scuola come luogo di crescita e formazione. Dovremmo essere uniti in una lotta senza frontiere che abbia come unico obbiettivo la salvaguardia dei nostri diritti!
 
 
#23 volavola 2014-12-12 18:45
Che sia lecito chiedere una scuola diversa ne convengo,però c'è modo e modo.Non può giustificare chi lavora ,mi permetta il termine, a dipendenza fare di sua proprietà il luogo nel quale lavora.Liberi di protestare,torno a ripetermi,senza ledere i diritti altrui.Anche se se passati molti anni ricordo il così detto voto politico e lo sfacelo che ha portato nell'istruzione come pure l'intromissione dei genitori e studenti nelle faccende scolastiche(consigli di classe,istituto, rappresentanti a vario titolo,etc.etc.).La scuola deve essere gestita dagli insegnanti non da chi ci va.Un saluto.
 
 
#22 Baldacchino 2014-12-12 11:06
Ma se stava manifestando per i diritti degli altri, dove ha commesso l'illecito? :) Se tutti manifestassero, compresi gli insegnanti che sono altresì succubi di questa situazione, chi farebbe l'illecito a chi? Ma cosa dice... Le chiacchiere stanno a 0! La scuola è di chi ci va, quindi se a loro non va bene (come non andava bene a noi) è lecito chiedere una scuola diversa. (sia chiaro non sto assolutamente dicendo che bisogna usare la violenza)
 
 
#21 FALSA POLITICA 2014-12-11 22:54
Non mi dica valavola lo sciopero è un atto gravissimo, eversivo, un peccato gravissimo. Comunque credo che l'occupazione, tramutata in autogestione, sia meno rilevante dell'occupazione criminale delle istituzioni, dei media, delle partecipate, della vita e del futuro dei nostri figli. Per lei atti illegali da reprimere, per me grida di dolore da ascoltare.
 
 
#20 RABBIA 2014-12-11 18:35
per volavola: mia figlia è al primo anno di liceo, rappresentante di classe, si sta battendo per un un suo futuro (parole sue), io le ho dato il permesso, ma sono sempre in contatto con lei via cavo, non tutti iragazzi sono degli irresponsabili!
 
 
#19 volavola 2014-12-11 17:33
Anche io ho scioperato per vedere riconosciuti i miei diritti ma mai e poi mai mi sarei permesso di occupare un bene pubblico o privato in quanto avrei leso i diritti degli altri, sconfinando nell'illegalità.Un saluto.
 
 
#18 volavola 2014-12-11 14:01
Ha visto che ha fatto progressi ,dal tu è passato al lei,quindi ricordavo bene ,non abbiamo mai mangiato nello stesso piatto.L'Ape Maia non ricambia perchè evita gli insetti inutili.
 
 
#17 FALSA POLITICA 2014-12-11 13:48
Vorrei ricordare al sig. volavola che, se nel mondo del lavoro esistono delle tutele, di cui lei sicuramente usufruisce o ha usufruito, e' grazie a chi in passato ha lottato, manifestato e scioperato. Purtroppo oggi, grazie ai beipensanti come lei, il lavoro assomiglia sempre piu' ad una forma di schiavitu', vedi il cosidetto jobs act, ed il fatto che per la prima volta,in una scuola come il liceo di Cassano, avvenga un'occupazione, la deve far riflettere in merito al deterioramento dello stato sociale. Lei avra' il suo bel lavoro o la sua bella pensioncina, ma questi ragazzi, sempre grazie ai sapientoni come lei, non hanno un futuro. Io per questo mi sento in colpa e, pertanto, ho grande rispetto per coloro che, anche in eta' prematura, manifestano il loro dissenso. Purchè cio' avvenga legalmente, pacificamente e democraticamente.
 
 
#16 Baldacchino 2014-12-11 10:42
Certo lei faceva sciopero contro chi bloccava l'accesso alla scuola... Poveri noi! Menomale che grazie a lei in questo paese non si è mai fatta la rivoluzione, e per questo si ricordi che la ringraziamo con tanto amore! Dopo di che, quando rispetterà lei gli altri, allora io la rispetterò. Mi saluti l'Ape Maia.
 
 
#15 volavola 2014-12-10 21:29
A Baldracchino, non ricordo d'aver mangiato nello stesso piatto con Lei per cui cerchi di portar rispetto nei confronti altrui e poi potrà permettersi il lusso di commentare. Perchè dovrebbe spiegarmi il significato la sig.na Deb, Lei non è in grado in quanto,forse, ha studiato meno. Facevo sciopero perchè uno sparuto numero di "sapientoni sinistroidamente politicizzati"impedivano l'accesso.Un saluto.
 
 
#14 Baldacchino 2014-12-10 13:17
"canaglia,teppista e ribelle esprime benissimo quello che effettivamente è:un anarchico.Un asociale e violento che va represso con tutti i mezzi."

Premesso che non hai proprio ben compreso il termine 'anarchico', forse è il caso che la signorina Deb ti spieghi bene cosa significhi e cosa realmente voleva intendere con ciò che ha scritto. Che tu sia più grande della signorina non ti libera da poter esprimere opinioni senza mantenere un certo rispetto.

Rimane il fatto che: reprimere con tutti i mezzi é una modalità che non appartiene alle persone intelligenti,- che sanno la storia.
Tu evidentemente non hai studiato!
 
 
#13 Baldacchino 2014-12-10 13:04
Menomale ca sté tu volavola, auand all'ape maia! :) Solo tu hai fatto sciopero, solo tu quando hai fatto sciopero (se l'hai mai fatto) era giusto... Gli altri invece fanno solo filone! Ou avast kì chiacchijr
 
 
#12 volavola 2014-12-10 12:02
A Deb,con suo sofismo da quattro soldi, ha centrato in pieno e nel considerarsi canaglia,teppista e ribelle esprime benissimo quello che effettivamente è:un anarchico.Un asociale e violento che va represso con tutti i mezzi.Non mi ritengo un sapientone constato ciò che effettivamente succede,un abuso ed un illecito che andrebbero puniti (è Democrazia e non Fascismo).Un saluto.
 
 
#11 Hopla 2014-12-09 22:31
We volavola manipolati p nudd, gusto di far filone 0,voglia di cambiamenti tanta.
 
 
#10 Deb 2014-12-09 20:52
valvola, molti studenti possono non conoscere i contenuti esatti, ma sanno che non stanno bene in questa scuola e in questo sistema scolastico.
per quanto riguarda l'essere sbattuti fuori in ogni modo, anche con l'uso della violenza non mi esprimo neanche...

"E se vi siete detti 'non sta succedendo niente,
le fabbriche riapriranno, arresteranno qualche studente'
convinti che fosse un gioco a cui avremmo giocato poco,
voi siete stato lo strumento per farci perdere un sacco di tempo.

Se avete lasciato fare ai professionisti dei manganelli
per liberarvi di noi canaglie, di noi teppisti, di noi ribelli,
lasciandoci in buonafede sanguinare sui marciapiedi,
anche se ora ve ne fregate, voi quella notte voi c'eravate.
[...]
Lo conosciamo bene il vostro finto progresso,
il vostro comandamento 'ama il consumo come te stesso',
e se voi lo avete osservato fino ad assolvere chi ci ha sparato,
verremo ancora alle vostre porte e grideremo ancora più forte
'voi non potete fermare il vento gli fate solo perdere tempo,
voi non potete fermare il vento gli fate solo perdere tempo!'"
 
 
#9 FALSA POLITICA 2014-12-09 18:45
Come al solito il sapientone di turno spara fregnacce a raffica e magari auspica il ritorno dei tempi quando i giovani dovevano solo star zitto ed ascoltare quello che veniva imposto dagli adulti. Peccato che a questo giro sotto accusa sono proprio gli adulti, coloro che prima dei ragazzi avrebbero dovuto protestare per evitare che si arrivasse a questa situazione di merda. Vorrei dire ai ragazzi che pur condividendo la loro protesta, non approvo la forma. Occupare la scuola e' un illecito. Ci sono altre forme di protesta, democratiche e pacifiche e, sopratutto, dovete pretendere dagli insegnanti ed operatori della scuola, sempre pronti solo a lamentarsi, che devono manifestare apertamente il loro dissenso, con i fatti e non solo con le parole. Ora voglio vedere che adesione si registrera' allo sciopero generale contro l'ennesima porcata messa a segno dalla casta che, pur di coprire il malaffare che pian piano affiora e che si protrae da decenni, parla di mele marce da eliminare, ignorando, volutamente, che e' tutto il cestino ad essere marcio.
 
 
#8 volavola 2014-12-09 17:07
Devo aggiungere che essendo gli occupanti la maggior parte minorenni e quindi per legge responsabili i genitori,oltre a risarcire eventuali danni arrecati a cose e persone,andrebbero denunciati gli stessi per abbandono e mancata tutela di incapaci.Un saluto.
 
 
#7 mbha 2014-12-09 16:56
anche noi ai miei tempi, abbiamo occupato l'istituto senza però ottenere la governo centrale mai nulla...anzi è vero, alcuni non sanno neanche perchè lo fanno
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI