Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Canile comunale, affidata la conclusione dei lavori

canile cassano

Sarà una ditta di Corciano (Perugia), la “Laika Italia” srl a dover completare i lavori presso il canile municipale di Cassano, sorto in contrada “Cerritiello” su un terreno confiscato ad un mafioso barese, la cui costruzione si era interrotta nel maggio scorso a causa dei ritardi con cui la vecchia ditta appaltatrice portava avanti i lavori.

Lo ha deciso l’Ufficio tecnico del Comune che aveva concluso il contratto con il consorzio “Co.Pro.La.” che si era aggiudicata i lavori tramite la ditta cassanese “C.S.C. srl” per circa 675mila euro a causa dei numerosi ritardi e delle –a detta del Comune –diverse inadempienze della ditta che ora ha fatto causa al Municipio cassanese.

Ma il rischio che i lavori oramai fermi da mesi vengano compromessi da pastoie burocratiche – magari con rischio che l’opera quasi completa vada in abbandono – ha spinto l’amministrazione a cercare una ditta che completi il canile e consegni i lavori.

A disposizione della ditta perugina ci sono poco più di 37.820 euro con i quali si dovranno completare i box per i cani, l’impianto fotovoltaico e altre piccole opere annesse. Tempo previsto dal contratto: 35 giorni dal momento della stipula del contratto.

E’ dunque probabile – fatti salvi tutti gli scongiuri del caso che nel caso del canile cassanese sono da tenere nel giusto conto, visto che sui tratta di un progetto che va avanti dal 2009, con il finanziamento della regione Puglia – che per Natale ci potranno essere importanti novità per i cani randagi che invadono le campagne cassanesi e che non di rado costituiscono un pericolo per la cittadinanza.

 

 

Commenti  

 
#8 x az 2014-12-09 16:42
e ma adesso sta l'assessore marazia che aggiusterà tutto :P
 
 
#7 az 2014-12-08 14:25
Perche' voi siete amanti dei cani e noi dobbiamo pagare?Portateveli a casa vostra!!
 
 
#6 Professore 2014-12-07 17:28
Sicuramente anche gli animali hanno dei diritti ma in una nazione come questa dove è difficile far valere i diritti dell uomo, io penserei prima a noi e poi agli animali!!! Se poi vogliamo rimanere noi senza tetto e cure e gli animali no!!!
 
 
#5 70020 2014-12-05 08:55
Sono d'accordo con cassanese datato. Quanto costerà ai cittadini la gestione del canile? Sempre tanto in una nazione dove è difficile curarsi. Personalmente spendo centinaia di euro al mese per farmaci che sono solo a pagamento e che oltretutto devo far arrivare dalla farmacia del vaticano perché non sono venduti nelle normali farmacie. Non vi parlo dei tempi delle prenotazioni di esami specialistici!!! quindi animalisti pensate bene prima di aprire bocca altrimenti andate a ......
 
 
#4 PUff... 2014-12-04 20:47
Al cassanese datato vorrei dire che anche gli animali hanno dei loro diritti e che l'istruzione anche se un diritto va meritata dato che ci troviamo in un paese pieno di IGNORANTI!!!!!!!!!
 
 
#3 PA 2014-12-04 20:39
Finalmente era ora speriamo di mettere fine al randagismo del paese,,,,!!!!!ma ci sarà posto x tutti i randagi di cassano??????
 
 
#2 nazionalsocialista 2014-12-04 19:14
x cassanese datato hai ragione in ITALIA gli animali siamo noi,mentre gli animali vengono trattati e rispettati come cittadini italiani.
 
 
#1 cassanese datato 2014-12-04 16:34
Possibile che per degli animali(anche se sono cani) si spendono 675mila euro e per le scuole non c'è carta igienica o materiale didattico o dobbiamo pagare tasse con aliquote al massimo?
Ma chi sono i veri animali?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI