Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Le "città pugliesi dell'olio" riunite a Cassano

Olio 1

Dal Gargano al Salento, passando per le terre di Castel del Monte e della Murgia barese, tutte le città pugliesi aderenti al circuito delle “Città dell’Olio” si sono riunite sabato 11 ottobre a Cassano, presso la sala convegni del palazzo Miani Perotti, per il 48° Coordinamento regionale.

Sono intervenuti - spiega una nota diffusa dal Comune di Cassano - i rappresentanti delle amministrazioni di Vieste, Presicce, Canosa, Trinitapoli, Andria, Corato, Ruvo di Puglia, Bitonto, Giovinazzo, Cassano delle Murge, Bitritto, Sannicandro di Bari, Castellana Grotte, Fasano e della Provincia di Bari.

Un viaggio compiuto idealmente lungo tutta la Puglia, per sottolineare la fitta rete di collegamenti tra le città dell'olio, insieme impegnate a tutelare il proprio patrimonio olivicolo, importante risorsa non soltanto economica, ma anche culturale, sociale, paesaggistica e soprattutto turistica.

«Questa numerosa partecipazione - dichiarano il neo assessore all'agricoltura Maria Luisa Marazia e il sindaco Vito Lionetti -oltre che onorarci per la presenza di rappresentanti provenienti da numerose città pugliesi, anche molto importanti, mette in vetrina tutta la nostra comunità locale, che punta a far conoscere la propria realtà ed i suoi prodotti, non soltanto in Puglia, ma anche a livello nazionale ed internazionale».

Numerosi i temi all'ordine del giorno trattati dal Coordinatore Regionale Mimmo Incantalupo, assessore del Comune di Bitonto, dal vice presidente nazionale, Benedetto Miscioscia, assessore del Comune di Andria e dal segretario del coordinamento regionale Fabio Attimonelli.

In primo luogo il progetto “Bimboil”, realizzato in collaborazione col Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, che vedrà i ragazzi delle scuole elementari impegnati in un programma didattico ed educativo, basato sulla conoscenza del mondo degli oli extravergini italiani attraverso la reinterpretazione e riscrittura di una fiaba sul cibo e sull'olio, tratta dalla tradizione regionale italiana e dalle tradizioni dei paesi produttori di olio presenti ad expo 2015, sottolineando così l'importanza del confronto fra culture, tradizioni e popoli diversi. Un evento completamente gratuito per scuole e comuni.

Importante l'opportunità presentata dall'associazione riservata ai produttori olivicoli di partecipare alla “IX Fiera Olio Capitale” che si terrà a Trieste dal 7 al 10 marzo 2015, la più importante fiera interamente dedicata all'olio extravergine di oliva, evento che presenta le migliori produzioni nazionali ed estere, un'importante vetrina per tutti i produttori locali alla quale il Comune di Cassano delle Murge auspica di partecipare.

L’amministrazione Comunale di Cassano delle Murge e tutte le altre amministrazioni pugliesi, sono state invitate a partecipare al ventennale dell'Associazione che si terrà il 29 novembre prossimo a Siena, contestualmente alla tappa del “Girolio d'Italia” per la Toscana.

A fine lavori i partecipanti hanno fatto un piccolo viaggio fra le tipicità della nostra tradizione locale, a cura dell'associazione per la promozione del territorio “Ferventazione”, ricevendo una selezione di vini e di oli dei produttori locali.

 

Commenti  

 
#1 agricoltore deluso 2014-10-17 06:26
Ma un invito alle cooperative cassanesi a partecipare all'evento, no??????Non x fare polemica, ma sarebbe stato piu' giusto l'intervento dei produttori di olio cassanesi. Non è affato scontato che l'agricoltore si occupi esclusivamente del suo terreno, anche a lui piace essere informato sugli eventi, corsi e manifestazioni! grazie x la collaborazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI