Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

"Io posso entrare": la nuova campagna comunale

accesso dei cani cassano delle murge

Anni fa una serie di adesivi e vetrofanie sugli ingressi di negozi e pubblici esercizi raffigurava invece cani che dicevano: "Noi restiamo fuori". Nell'immaginario collettivo tale messaggio è rimasto, ma dal punto di vista normativo da parecchi anni ormai non c'è alcuna regola che vieti la conduzione di cani all'interno dei locali commerciali.

Per questo il Settore 1 Territorio-Ufficio Ambiente del Comune di Cassano ha deciso di intraprendere una campagna volta ad agevolare l'ingresso dei cani in negozi e attività commerciali.

Tale iniziativa - fortemente sostenuta dal nuovo assessore all'Ambiente Maria Luisa Marazia e da tutti i cittadini abituati a portare “fido” al proprio seguito, sempre nel massimo rispetto di tutti coloro che non amano i cani - segna l'inizio di una vera e propria svolta per il Comune di Cassano delle Murge, che ora può contare su di un'amministrazione più giovane e attenta a problematiche e temi che non sono mai stati affrontati in passato.

«In fondo - afferma l'assessore - come qualcuno ha già detto ”la civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali”, proprio per sottolineare l'importanza del rispetto reciproco uomo-cane, che spesso viene a mancare per scarsa sensibilità e senso civico di alcuni proprietari. Per questo si sta pensando di organizzare nei prossimi mesi - insieme ad una campagna di sensibilizzazione e a maggiori controlli sulla raccolta delle deiezioni canine - un corso per il rilascio di un patentino, in collaborazione con l’ASL, che renda ogni proprietario più consapevole e soprattutto lo educhi al rispetto del decoro urbano».

Inoltre, l’assessorato all’Ambiente, assieme ai volontari presenti sul territorio, è impegnato nella redazione di un regolamento comunale per la tutela dei diritti degli animali: una novità assoluta dalle nostre parti.


Ma in che cosa consiste la campagna?

Constatato che è considerevole il numero dei cani (di razza e non) presenti sul territorio comunale, censito all'anagrafe canina, che risponde a tutte le regole sanitarie e profilattiche, il Comune propone a commercianti ed artigiani cassanesi di sostituire le vecchie vetrofanie riportanti il messaggio di divieto con un nuovo "logo", che invece invita i proprietari dei cani ad entrare con il loro amico a quattro zampe, dandogli il benvenuto. Anche chi non aveva esposto nulla sulla porta della propria attività potrà aderire alla campagna.

Le norme in vigore per l'ingresso dei cani nei pubblici esercizi sono quelle che riguardano la loro condotta (Regolamento di polizia veterinaria 320/54, Ministero della Salute, Ordinanza 6 Agosto 2013 e ordinanza sindacale n.4 del 2013). Si tratta di prescrizioni dettate dal buon senso: guinzaglio per tutti che non superi 1,5 metri e museruola, con l’imperativo rivolto ai proprietari dei cani di aver cura che i loro animali non sporchino e non creino disturbo o danno alcuno.

Il proprietario o il detentore di un cane è sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell’animale e risponde, sia civilmente che penalmente, dei danni a persone, animali e cose provocati dalla animale stesso. Inoltre è buona norma affidare il cane a persone in grado di gestirlo correttamente e di prestare particolare attenzione alla presenza dei bambini all’interno dei negozi.


Naturalmente l'indicazione sull'ingresso dei negozi della possibilità di accesso da parte dei cani è per artigiani e commercianti anche un modo per invitare la loro clientela a non avere remore ad entrare nei loro esercizi se si trovano in compagnia del proprio fedele amico.

Anche per questo, dopo la diffusione degli adesivi e delle vetrofanie predisposti per la campagna per agevolare l'accesso dei cani nei locali pubblici, che sono a disposizione presso il Settore Ambiente del Comune di Cassano delle Murge (piazza Moro 10, al secondo piano), nei prossimi mesi sarà perfezionata una pubblicazione che riporterà l'elenco degli esercenti e degli artigiani che consentono l'accesso dei cani ai propri locali.

Gli aderenti (che possono comunicare la loro disponibilità entro il 30 novembre 2014) saranno quindi segnalati alla cittadinanza e avranno un ritorno d'immagine attraverso questa pubblicazione che promuoverà ulteriormente l'iniziativa.

 

Commenti  

 
#76 mittel 2014-09-18 15:52
capisco falsapolitica, grazie per la risposta, ma Le assicuro che c'é di peggio: per esempio sedersi al cinema e trovarsi accanto un padrone col suo cane..
 
 
#75 mittel 2014-09-18 14:05
Xcoseserie: parla di "problema da risolvere". Ma quale problema? quello dei 300 padroni di cani che si sono barricati nel comune e minacciano gesti inconsulti se non sará approvata la legge che obbliga gli esercenti a tenere numero x di cani in base a metratura?..
Peró brava a parlare di mani sporche che toccano il pane: lo avevo fatto notare anche io in uno dei primi commenti, ma la gente pare piú preoccupata di ritrovarsi al ristorante con accanto una persona impegnata in una cena romantica col suo cane...ma sono cose serie?
 
 
#74 SCONOSCIUTO 2014-09-18 11:00
:zzz :zzz :zzz
 
 
#73 FALSA POLITICA 2014-09-18 09:24
Si mittel, mettiamola sullo spiacente di piu' non posso. A buon intenditor poche parole.
 
 
#72 mittel 2014-09-18 07:34
falsapolitica, nel Suo commento é chiaro il riferimento politico. Non mi disturba, ripeto che a malapena so chi sia il sindaco, non voto a cassano. Lei é libero di marcare a zona(io le consiglio una marcatura trapattoniana) e di esporre le sue critiche, ma qui si parlava di altro. Ma ci provi ancora,si esprima su come l'adesivetto riempirá i supermercati, i cinema e i ristornati di cani. Mi racconti di padroni di cani che vivono in simbiosi con i loro animali, che smaniano dalla voglia di andare a teatro col cane :).. non ho ancora capito se lei appartiene alla schiera del "non cogito perché annebbiato dall'astio politico" o del "spiacente, di piú non posso"...:))
 
 
#71 FALSA POLITICA 2014-09-17 18:52
Caro mittel, confermo in toto quanto ho scritto. Pane al pane e vino al vino e, poiche' in questa compagine amministrativa si sono occultati personaggi che sanno nemmeno dove abita la sinistra, saranno marcati a uomo, anzi a donna.
 
 
#70 mittel 2014-09-17 15:52
falsa politica, La prego, mi dica che fa finta....sarebbe una martellata nei genitali vedere qualcuno darsi una martellata del genere nei genitali...:))...
 
 
#69 cose serie! 2014-09-17 13:45
L'assessore Marazia è uno dei più +++++++ mai approdati al Comune di Cassano: basta andare in alcuni panifici di cassano per vedere che i soldi vengono toccati da quelle stesse mani che toccano il pane e gli altri alimenti, in spregio delle normative sull'igiene. Mai un controllo, niente di niente.
Ecco, se proprio vuole attuare delle iniziative serie e che servono al paese, perché, invece di tentare di incrementare il suo +++++++++ non prende visione di queste iniziative? Poi, lo sa che i cani a cassano vengono mal custoditi dai proprietari che ogni volta non fanno indossare al cane la museruola e non puliscono (ecccetto pochi cittadini probi) gli esccrementi e lasciano che i cani abbaino producendo inquinamento acustico? Ci sono tante cose serie cui pensare e una montagna di cose da fare e disordini da riorganizzare in tutti i settori ma il problema più urgente per +++++++++++++++...è questo...ma forse, visto che un programma di governo così importante il suo sindaco maestrino ha bisogno pure di copiarlo, mi sa che questo adesivo da affiggere negli esercizi commerciali è tutto quanto riesce a pensare ++++++++++++++++++++++++++
 
 
#68 FALSA POLITICA 2014-09-16 17:51
Devo constatare che e’ oltremodo originale una simile proposta da parte della neo assessore all’ambiente, tra l’altro veterinaria. Per quanto possa sembrare di scarsa rilevanza, leggera e facoltativa,una simile proposta da indicazioni di quali siano gli orientamenti in tema ambientale. In un paese sempre piu’ inquinato dall’elettrosmog e, tra non molto, anche dai fumi di caminetto, altamente pericolosi per la salute umana, perche’ cancerogeni, una periferia brulicante di rifiuti di ogni genere, compresi quelli tossici, ed un abitato disseminato da deiezioni canine, avevamo veramente bisogno di una proposta che mettesse in risalto quanto oggi si pensi piu’ ai cani che alle persone. Per cui si legittima e si giustifica l’accesso dei cani ovunque, tanto sporcano meno delle persone e, pur latrando a qualsiasi ora del giorno e della notte, fanno sempre meno rumore degli uomini. Allora perche’ non riservare loro dei posti a cinema e teatro o farli sedere a tavolo al ristorante, previo idoneo adesivo? Assessora, si preoccupi di cose piu’ serie per l’ambiente e se proprio i cani le stanno a cuore, faccia in modo che chi vuol sentirsi libero di possederne, abbia maggior rispetto di chi decide il contrario.
 
 
#67 Cassanese D.O.C. 2014-09-16 09:34
Per #65
Come avrà già capito ho voluto travisare appositamente le sue parole per farle capire che Lei non ha compreso il testo dell’articolo. Lo rilegga. E capirà che c’è solo scritto che se un giorno un tizio vorrà portare il suo cane in un negozio con l’adesivo potrà farlo. Cosa c’è di male? Se il cane è abituato a stare in casa starà calmo e buono anche in negozio. Altrimenti il proprietario non lo porterà. Finitela con questa falsa morale... 70 commenti per una cosa del genere e nemmeno uno per le cose serie!
 
 
#66 Cassanese D.O.C. 2014-09-16 09:27
Per #65
Forse non ti è chiara una cosa. Non è una battaglia. Non si vince nulla. Inoltre, non potresti neanche vincere. Mi faccio una risata su quello che scrivi ma aggiungo una cosa: se scrivi che hai dimenticato una cosa stai ammettendo implicitamente due cose. La prima è che mi conosci: falsità non misurabile. La seconda, e molto probabilmente vera visto che mi avrai scambiato per qualcun altro, è che tu conosci bene la strada. E sai anche che quella persona alla quale ti riferisci ci è stata per molti anni. Beh, cosa aggiungere ad un essere così? Cosa? Il nulla. LOSER! :D
 
 
#65 a cassanese d.o.c. 2014-09-16 07:46
già dimenticavo che tu conosci la strada essendoci stato per molti anni!
 
 
#64 essere umano 2014-09-15 23:29
...ma perché i cani non sono liberi di "fare i cani", secondo Natura?! Non credo sia molto naturale andare a fare shopping! E finiamola di umanizzarli! I cani sono e devono rimanere cani (e questa è l'idea più rispettosa che potete avere su di loro)
 
 
#63 Cassanese D.O.C. 2014-09-15 14:52
Per #59
Si sbaglia, la porterei al manicomio se ce ne fosse la possibilità. Loser. 8)
 
 
#62 mittel 2014-09-15 09:58
signori, a me piace scherzare e, scherzando, dire quello che penso...faccio battutine e accetto quando gli altri le fanno verso di me, ma sinceramente, ora qualcuno vuole rispondere nello specifico?....
ps: e seriamente: quella degli altri animali(varano, iguana, canguro nano ecc.) é una bella questione, le discriminazioni non mi piacciono..
pps: commento 60, ricambio i saluti...
 
 
#61 a mittel e cassanese 2014-09-15 08:55
non è giusto io ho un varano come faccio?
 
 
#60 a mittel 2014-09-15 08:53
a quale com. si riferisce? heidi heidi, le caprette ti fanno ciao......
 
 
#59 a com.56 2014-09-15 08:45
per capirti ci vorrebbe un corso accellerato di traduzione simultanea. sai cos'è? preferisco non essere soccorso da un ignorante come te,mi porteresti al canile invece che all'ospedale. bau bau bau.....
 
 
#58 Cassanese D.O.C. 2014-09-14 21:44
Secondo me fanno finta di non capire. Il mio cane non lo porterei mai in giro a fare spese ma a volte mi è capitato e sono dovut tornare a casa... Anche se una volta, mi ha dat fastidio...
 
 
#57 mittel 2014-09-14 19:34
cassanese doc, ha avuto anche Lei la mia stessa impressione? :))...secondo me, invito rivolto a tutti, risentiamoci fra qualche mese, e vediamo se nel frattempo sará cambiato qualcosa, se avremo esercizi commerciali invasi da cani o no...se ci saranno esercizi commerciali che accuseranno perdite di clientela per non aver esposto l'adesivo o no...io una birretta me la gioco..e voi?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI