Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Una voce cassanese al matrimonio del magnate indiano

gaia gentile

Ci sarà anche una voce cassanese al matrimonio da mille e una notte del magnate indiano a Savelletri, che si apre questa sera e proseguirà fino al 5 settembre.

E’ quella di Gaia Gentile, la talentuosa e giovanissima nostra concittadina che si sta facendo spazio nel non facile mondo della musica italiana e internazionale.

Gaia (che affiancherà nomi del calibro di Shakira e Gotan Project) è stata scritturata dalla organizzazione che ha allestito la tre giorni di festeggiamenti per  le nozze di Ritika Agarwal e Rohan Metha: canterà e coinvolgerà gli oltre ottocento invitati facendo un po’ da “cupido” ovvero lanciando frecce d’amore fra gli intervenuti alla cerimonia, sfruttando le sue doti attoriali.

D’altra parte la nostra Gaia ha dimestichezza con il pubblico internazionale: da qualche settimana ha concluso con il gruppo musicale “Mezzotono” una tournee che l’ha portata nei teatri di mezza America Latina, riscuotendo ovunque consensi e lodi.

Anche dalle nostre parti il suo nome circola sempre più: annullato il concerto ad Acquaviva dell’altro giorno, causa maltempo, il 7 settembre i suoi ammiratori potranno ascoltarla a Grumo Appula, alle 21.30 in piazza Vittorio Veneto, nell’ambito della “Estate Culturale Grumese”.

Nel matrimonio miliardario (si parla di un budget che va dai 10 ai 20 milioni di euro), dunque, spazio alla musica, al divertimento e al lavoro che grazie alle somme stanziate porterà qualche beneficio alle aziende della zona.

Le polemiche sulla mancata liberazione dei “marò” da parte del governo indiano? Se ne parlerà lunedì, quando gli sposi saranno in viaggio di nozze…. 

Commenti  

 
#17 sam 2014-09-06 14:33
...scusate, ma a me personalmente non è che mi importi molto che sta ragazza canti o non canti al matrimonio di questi soggetti indiani....
Ma che canti dove gli pare...
 
 
#16 mittel 2014-09-06 11:09
bravo abitante, scommetto che tu sei uno di quelli che dopo l'incidente del pilota usa in italia non ha portato piú i suoi figli a vedere un film della disney...
 
 
#15 cittadino cassanese 2014-09-05 23:48
Ma che c'entra Gaia con i marò?! E gli sposi con il governo?! Io dovrei litigare con i miei amici indiani?! Ma è proprio necessario alzare barriere, rimarcare le proprie "appartenenze", chiudersi mentalmente a riccio?!
 
 
#14 abitante 2014-09-05 18:42
X abitante io le mie idee le porto avanti,e ti giuro che io personalmente rinunciavo,guai se un uomo cambiassae la sua idea per ogni evento sarebbe una nullità.Anzi io per il rispetto verso i nostri marò gia avrei cacciato tutti gli indiani dall'italia.
 
 
#13 X abitante 2014-09-05 16:48
...e se invece fosse stato lei, ingaggiato per l'evento?qualsiasi lavoro lei faccia avrebbe rinunciato al suo guadagno?
o è uno di quelli che prende lo stipendio sicuro e quindi può prendere tutte le posizioni che le pare!
Le proteste e gli appelli se vanno fatte, vanno fatte nelle giuste sedi e con le giuste persone.
 
 
#12 Cassanese D.O.C. 2014-09-05 08:42
Nuvoletta tu invece per dare solo fiato alla tua bocca non dovevi sparare una +++++++ così...
 
 
#11 mittel 2014-09-05 08:35
wow quante belle parole: non ci si rende conto dei rapporti pubblici e privati, commerciali e professionali che ci possono essere fra due paesi...ma stop a tutto perché in politica estera si conta zero....
e per la miseria, immagino certa gente che, dopo l'episodio del pilota militare usa in italia, di tanti anni fa, ha smesso di guardare film usa, ascoltare musica usa, comprare prodotti usa, lasciare il lavoro presso le aziende usa...inutile, farlo con il sederino degli altri é sempre facile...:)
 
 
#10 evolution 2014-09-05 07:53
Quella dei marò è una questione di totale incompetenza da parte delle istituzioni competenti che denota anche uno scarsissimo peso politico dell'italia all'estero, quindi la nostra concittadina non ha nulla a che spartire con l'inettitudine dei nostri politici fantoccio.
 
 
#9 abitante 2014-09-05 07:03
Voglio ribadire a una persona di non preoccuparsi piu di tanto,evidentemente non ha recepito bene il discorso,e mi sembra di capire che non possiede un sangue italiano voglio vedere se uno dei due marò era un componente della sua famiglia come si doveva esprimere? Per quanto concerne il fatto di protestare caro amico/a siamo già al punto non della protesta ma di ben altro tutto su Roma grazie ai nostri politici e perche nò grazie anche a tutte le persone che la pensano come tè.
 
 
#8 Complimenti 2014-09-04 18:57
Complimenti alla nostra concittadina
 
 
#7 mittel 2014-09-04 14:49
certo certo, come no...doveva cantare "maró liberi" e andare via, cosí poi gli sposi si sarebbero commossi e sarebbero tornati a casa a fare pressione sul governo indiano.......lo stesso dovrebbero fare tutti coloro che hanno rapporti commerciali e professionali con l'India....e dovremmo evitare viaggi in India, e vietare che gli indiani vengano in Italia, perché si sa, gli indiani sono rozzi e malvagi...e continuare a lecchinare con gli ammerrigani, giusto per dirne una....oh signur o signur...
 
 
#6 michel 2014-09-04 13:55
se dovessimo iniziar a boicottar gli indiani...cosa dovremmo fare con i cinesi che copiano i nostri prodotti e li rivendono a basso prezzo? e degli americani che, secondo alcuni, occupano militarmente il nostro paese? e dei francesi/inglesi che hanno fatto la guerra in libia per prender i nostri contratti con Gheddafi? devo continuare con i russi, gli albanesi?? un po´di realismo non guasta ogni tanto
 
 
#5 jxl 2014-09-04 13:12
deve cantare MARO'LIBERI E SUBITO A CASA
 
 
#4 nuvoletta 2014-09-04 10:29
gaia per soldi non dovevi venderti agli indiani- popolo rozzo e malvagio
 
 
#3 x abitante 2014-09-04 10:12
Faccia una cosa...vada lei personalmente in parlamento a protestare, e lasci in pace chi per una volta tanto ha
l ' opportunità di dimostrare il proprio talento in casa propria e mi riferisco agli artisti, alle maestranze e tutti coloro che saranno economicamente coinvolti in questo evento.
Per quanto mi riguarda auguro alla Puglia, migliaia di matrimoni indiani, egiziani, russi, cinesi...
 
 
#2 ITS ME 2014-09-04 09:56
Magari qualche anno addietro ci si poteva anche pensare, ma con questi "chiari di luna" non ci si può permettere di rifiutare un guadagno sicuro e, suppongo, cospicuo per un "ideale", secondo me.
 
 
#1 abitante 2014-09-04 06:52
Gli italiani e per solidarieta verso i nostri marò non dovevano partecipare anzi non dovevano neanche autorizzare questo evento le nostre autorità.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI