Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Furti: ecco il "vademecum" per prevenirli

furti

Pochi, semplici accorgimenti per cercare di vivere più tranquilli e scongiurare il rischio di furti nelle abitazioni. le hanno stilate in collaborazione il Comune di Cassano delle Murge e la locale  stazione dei Carabinieri.

Una iniziativa  congiunta per una sorta di “vademecum per la prevenzione dei furti nelle abitazioni” che venerdì scorso è stato distribuito in piazza Moro ai partecipanti all’incontro su legalità e sicurezza e che Cassanoweb ripropone – per fare un utile servizio alla collettività - per tutti coloro che non erano presenti o non hanno potuto prendervi parte.

Premessa

L'esigenza di fornire dei consigli per fronteggiare l'eventualità di furti in abitazione, nasce dall'acquisizione di un sensibile aumento della commissione di questo genere di reati nel comune di Cassano delle Murge.

In particolare è stato verificato che i ladri spesso:

-  entrano nelle abitazioni ai piani bassi approfittando di finestre lasciate aperte, o forzano quelle più piccole, anche con persone presenti nelle abitazioni affaccendate in altre stanze;

- i loro complici sono a breve distanza a bordo di autovettura;

- sono soliti entrare per pochi minuti e si concentrano nelle stanze da letto che frugano alla ricerca di danaro, preziosi, armi regolarmente detenute, personal computer e piccoli elettrodomestici°.

 

 

REGOLE

  1.        Ricordate di chiudere il portone d'accesso al palazzo.
  2.        Non aprite il portone o il cancello automatico se non sapete chi ha suonato.
  3.        Installate dei dispositivi antifurto, collegati possibilmente con i numeri di emergenza. Questo accorgimento non costa nulla e può essere richiesto rivolgendosi alla Stazione Carabinieri più vicina dopo la compilazione di un semplice modulo in carta semplice e in meno di 48 ore si potrà collegare l'allarme al numero dei Carabinieri.
  4.        Conservate i documenti personali nella cassaforte o in un altro luogo sicuro e considerate che i primi posti esaminati dai ladri, in caso di furto, sono gli armadi, i cassetti, i vestiti, l'interno dei vasi, i quadri, i letti ed i tappeti. Fatevi installare una porta blindata con spioncino e serratura di sicurezza nonché con gancio di chiusura dall'interno.
  5.        Aumentate le difese passive e di sicurezza. Anche l'installazione di videocitofoni e/o telecamere a circuito chiuso è un accorgimento utile.
  6.        Accertatevi che la chiave non sia facilmente duplicabile.
  7.        Ogni volta che uscite di casa, ricordate di attivare l'allarme (spesso per spostamenti in paese ci si dimentica di chiudere la porta limitandosi a tirarla mentre l'allarme viene inserito solo per lunghe assenze, in realtà i topi d'appartamento agiscono in pochi minuti e anche andare in paese a far spesa può consentire una facile intrusione).
  8. Se avete bisogno della duplicazione di una chiave, provvedete personalmente o incaricate una persona di fiducia.

9.  Evitate di attaccare al portachiavi targhette con nome ed indirizzo che possano, in caso di smarrimento, far individuare immediatamente              l'appartamento.

10. Mettete solo il cognome sia sul citofono sia sulla cassetta della posta per  evitare di indicare il numero effettivo di inquilini (il nome identifica l'individuo, il  cognome la famiglia).

11. Se abitate in un piano basso o in una casa indipendente, mettete delle grate alle finestre oppure dei vetri antisfondamento. Illuminate con particolare attenzione l'ingresso e le zone buie. Se all'esterno c'è un interruttore della luce, proteggetelo con una grata o con una cassetta metallica per impedire che qualcuno possa disattivare la corrente.

12.Conservate i documenti personali nella cassaforte o in un altro luogo sicuro.

13.Cercate di conoscere i vostri vicini, scambiatevi i numeri di telefono per poterli contattare in caso di prima necessità. E' però importante che, in caso di necessità, il vicino contatti prima le forze dell'ordine, per  permettere un tempestivo intervento, e successivamente anche il proprietario di casa.

14.In caso di assenza prolungata, avvisate solo le persone di fiducia e concordate con una di loro affinché faccia dei controlli periodici.

15.Nei casi di breve assenza, o se siete soli in casa, lasciate accesa una luce o la radio, in modo da mostrare all'esterno che fa casa è abitata. In commercio esistono dei dispositivi a timer che possono essere programmati per l'accensione e lo spegnimento a tempi stabiliti.

16.Sulla segreteria telefonica, registrate il messaggio sempre al plurale. La forma più adeguata non è "siamo assenti", ma "in questo momento non possiamo rispondere".

17. In caso di assenza, adottate il dispositivo per ascoltare la segreteria a distanza.

18. Non lasciate mai la chiave sotto lo zerbino o in altri posti facilmente intuibili e vicini all'ingresso.

19. Non fate lasciare biglietti di messaggio attaccati alla porta che stiano ad indicare che in casa non c'è nessuno.

20. Se avete un antifurto con tastiera numerica attenzione che non sia visibile l'usura naturale sui numeri della combinazione segreta.

 21. Se abitate in un condominio ignorate la cassetta delle lettere quando state uscendo di casa, e non metteteci le chiavi. C'è chi aspetta proprio questo momento per leggere il vostro nome e identificare un potenziale appartamento da svaligiare

 22. Se avete degli oggetti di valore, fotografateli e riempite la scheda con dati considerati utili in caso di furto (il documento dell'opera d'arte).

23.  Non lasciate le chiavi nella serratura, anche delle porte blindate, perché vi sono tecniche che consentono di aprire una porta blindata se la chiave viene   lasciata all'interno. Esiste infatti un sondino di acciaio con una estremità   costruita in modo da agganciare la punta della chiave a doppia mappa lasciata inserita nella toppa della serratura. Una volta agganciata la chiave la si fa ruotare aprendo la porta.

24.  Chiudete sempre la porta con le mandate, anche se si è all'interno, e togliete la chiave dalla toppa. Ottimo sarebbe anche installare un paletto che blocchi la   porta dall'interno che, in modo semplice e anche abbastanza economico, impedisce l'accesso anche se la serratura è stata violata.

25. Nei furti l'importanza della tempestività dell'intervento è fondamentale e quindi  al minimo sospetto è necessario chiamare il 112 e non osservare i movimenti dei presunti malviventi.

CHIAMARE IMMEDIATAMENTE LE FORZE DELL'ORDINE E’ L'UNICO
VERO MODO PER COLLABORARE.

CARABINIERI – SERVIZIO DI PRONTO INTERVENTO

“112”

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI